Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in AmbienteAmbiente - Altro · 1 decennio fa

per una semplice curiosità quanto deve essere il diametro di un albero da cui ricavare la carta?

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Queste sono le caratteristiche dell'albero:

    L'albero è una pianta allo stato adulto a differenza dell'arbusto ha un fusto perenne, il tronco con ramificazioni nella parte superiore. Il tronco è formato da più strati: la parte più esterna costituisce la corteccia, il secondo strato è chiamato libro, il terzo è il cambio, infine il cilindro centrale che è formato dal legno. Ogni albero ha la sua sagoma caratteristica che gli deriva dalla conformazione del tronco (sviluppo in altezza e diametro) e dall'insieme delle ramificazioni. Le ramificazioni possono essere monopodiali o simpodiali. L'albero con la più grande circonferenza del tronco è il baobab: anche oltre 40 m di circonferenza. La chioma dell'albero è costituita dalle foglie e dai rami. Può essere:

    * Piramidale (come nell'abete)

    * Colonnare (cipresso)

    * Globosa (melo)

    * A ombrello (pino)

    Le foglie possono essere caduche o persistenti, a seconda della loro forma si possono distinguere due categorie di alberi: aghifoglie e latifoglie.

    Gli alberi possono vivere isolati o in associazioni, di un'unica specie (come una pineta) o di specie diverse (bosco o macchia). Poiché le radici sono molto lontane dalle foglie, gli alberi sono molto esigenti dal punto di vista climatico: non possono vivere nelle zone desertiche, subartiche e sui monti oltre una determinata altitudine, dove sono generalmente sostituiti da arbusti.

    Gli alberi sono suddivisi in 3 categorie:

    * Forestali (che comprendono i boschivi e quelli coltivati per usarne il legno)

    * Fruttiferi (coltivati per frutti commestibile)

    Queste sono le altre caratteristiche:

    Sono qui di seguito trattate tre tecniche fondamentali per l'utilizzo e la comprensione del funzionamento del B-Tree:

    * Ricerca di una chiave

    * Inserimento di una chiave (necessita dell'operazione di splitting del nodo)

    * Cancellazione (necessita dell'operazione di merging dei nodi)

    I B-Alberi (comunemente noti come B-Tree) sono strutture dati ad albero, vengono comunemente utilizzati nell'ambito di database e dispositivi di memoria secondaria e ad accesso diretto. Essi derivano dagli alberi di ricerca, in quanto ogni chiave appartenente al sottoalbero sinistro di un nodo è di valore inferiore rispetto a ogni chiave appartenente ai sottoalberi alla sua destra; inoltre, la loro struttura ne garantisce il bilanciamento: per ogni nodo, le altezze dei sottoalberi destro e sinistro differiscono al più di una unità. Questo è il vantaggio principale dei B-Tree, e permette di compiere operazioni di inserimento, cancellazione e ricerca in tempi ammortizzati logaritmicamente.

    Sono utilizzati spesso nell'ambito dei database, in quanto permettono di accedere ai nodi in maniera efficiente sia nel caso essi siano disponibili in memoria centrale (tramite una cache), sia qualora essi siano presenti solo sulla memoria di massa.

    Queste sono le definizioni:

    Un B-Albero è un albero radicato (la cui radice può essere indicata come root[T]) che soddisfa le seguenti proprietà:

    1. Ogni nodo x ha i seguenti attributi:

    * n[x], il numero di chiavi memorizzate in x

    * indicando con keyi[x] l'i-esima chiave del nodo x si ha key_1[x] \le key_2[x] \le ... \le key_{n[x]}[x]

    * leaf[x] è un valore booleano che può assumere valore true se il nodo x è una foglia, false altrimenti.

    2. Ogni nodo interno ha n[x] + 1 puntatori c1[x],c2[x],...,cn[x] + 1[x] ai suoi figli.

    3. Vale c_1[x] \le key_1[x] \le c_2[x] \le key_2[x] \le ... \le key_{n[x]}[x] \le c_{n[x]+1}[x]

    4. Tutte le foglie hanno la stessa profondità (l'albero è bilanciato)

    5. Il numero di chiavi per nodo è limitato superiormente ed inferiormente. t \ge 2 è il grado minimo dell'albero

    * Ogni nodo contiene almeno t − 1 chiavi

    * Ogni nodo contiene al massimo 2t − 1 chiavi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.