Roba da elettricisti - Aggiungere presa 10 punti?

Salve vorrei mettere in mansarda una presa per collegare pc, stampante monitor ecc...

Nella scatola di derivazione la situazione è questa

Pre modifica

http://img218.imageshack.us/img218/868/schemar.png

Ovvero due fili uno per la fase (da 3mm) e uno per il neutro (da 3mm) che alimentano il velux e sempre gli stessi fili che con una massa (da 4mm) collegano il condizionatore!

In più ci sono due cavi uno per la fase (da 4mm) e per il neutro (da 4mm) che non sono collegati a niente!

Suppongo che questi e due siano per collegarci delle prese elettriche...

Vorrei realizzare un qualcosa del tipo

http://img813.imageshack.us/img813/8576/schemapost...

Ovvero sfruttando la massa (che è in comune) e i cavi fase e netruo liberi (dunque non quelli piccoli da 3mm, ma quelli grossi da 4mm) posso realizzare secondo vuoi una presa alla quale collegare la ciabatta del computer, senza rischiare di bruciare nulla? (di solito al pc ho collegato il pc (400W) il monitor, un hd esterno, e a volte una stampante!)

Vorrei evitare di usare i fili da 3mm perchè temo che d'estate con il climatizzatore accesso e con il pc accesso i fili da 3mm possano non reggere il carico e danneggiarsi!

Che ne dite?

Grazie per la lettura e ricompenso con il massimo dei punti ;)

Aggiornamento:

e senza tester come posso fare?

In teoria dovrebbero appartenere allo stesso circuito in quanto nella statola di derivazione principale arrivano anche un insieme di fili da 4mm!

Inoltre ho smontato alcune prese elettriche di casa e tutte hanno i cavi nero e blu e non azzuro e marrone (o grigio per il ritorno di fase) che invece vengono utilizzate per le luci!

Ecco perchè ho dedotto che il nero e blu servono per fare le prese...

Aggiornamento 2:

va bene il salva vita vero? o devo andare a prendere il contatore generale ? basta che nn c'è corrente in circolo per casa! per verificare ho un cercafase che uso sempre prima di mettere mani dopo aver fatto saltare il salva vita(cioè dopo aver premuto il pulsantino con la T )!

Aggiornamento 3:

un'altra cosa... la ciabatta che andrei ad utilizzare ha un cavo flessibile di sez 3g1 a doppio isolamento... in teoria potrei anche collegare dirattamente questo cavo alla scatola di derivazione senza rishciare nulla?

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Anche se in commercio non esistono fili da 3 mm penso di aver capito che quelli siano da 1,5mm^2, secondo la denominazione che usiamo noi elettricisti. Quelli che tu chiami da 4 dovrebbero essere quelli che chiamiamo 2,5 mm^2.

    Per esperienza lavorativa ti dico che generalmente una presa va collegata come tu hai disegnato però con dei fili da 2,5 mm^2. Se però le apparecchiature che devi collegare sono quelle che hai descritto tu (computer, stampante), si potrebbe fare se il filo nero e il filo blu appartengono ad uno stesso circuito.

    La procedura per controllarlo è prendendo un tester e misurando la tensione tra i due fili. Se è 230 si può fare. ATTENZIONE A QUEST'OPERAZIONE PERCHE' SE NON L'HAI MAI FATTA PRIMA FATTI AIUTARE DA UNA PERSONA ESPERTA. CON L'ELETTRICITA' NON SI SCHERZA.

    Tieni conto comunque che una volta collegata la presa come dicevi tu non potresti attaccare lì delle apparecchiature elettriche che hanno grossi assorbimenti (come stufe, ventilatori, condizionatori o altro).

    Aggiunta:

    Molto probabilmente allora fa parte del circuito prese. Hai un interruttore di protezione per l'impianto? Se si procedi cosi:

    1- abbassa l'interruttore di alimentazione dell'impianto elettrico. ( Mi raccomando il GENERALE dell'impianto)

    2-collega la presa (il filo G/V al centro, gli altri due fili sono indifferenti),

    3-ri-alimenta l'impianto.

    4-Collega alla presa una lampada da tavolo per provare.

    A parte il fatto che penso che andrà tutto bene, i problemi che Potrebbero sorgere sono due:

    1- Come sei lì per riarmare l'interruttore Generale, l'interruttore scatta subito, nel qual caso significa che hai creato un corto circuito, e quindi è meglio scollegare tutto e rimettere come stava.

    2- L'impianto funziona tranquillamente, ma a lungo andare potrebbe scattare comunque lo stesso interruttore. Quando vai per riarmare l'interruttore, ti rendi conto che è caldo, quindi aspetta un pò e poi riarmalo. In questo caso significa che c'è un sovraccarico e quindi il circuito è come se fosse appesantito. La cosa che puoi fare è non utilizzare tutto contemporaneamente.

    E' chiaro che c'è gente nei tread che prende per scontato la pericolosità della corrente elettrica e che quindi dal suo punto di vista una descrizione accurata e prudente delle lavorazioni risulti fuori luogo. Non solo dimostrano grave noncuranza per la propria vita parlando così, ma anche della vita degli altri a cui danno consigli. Per dimostrare anche una pochezza di intelletto non conoscendo neanche i fondamenti della materia come la funzione dell'interruttore differenziale, visto la spiegazione grossolana e sbrigativa del collegamento di una presa in un impianto di cui non ha conoscenza alcuna. Posso solo sperare che tali persone lascino il campo a gente più esperta, limitandosi a danni accidentali a casa propria.

    Fonte/i: Esperienza lavorativa
  • Dario
    Lv 7
    1 decennio fa

    Ciao.

    A parte le disquisizioni, peraltro inutili, sulle sezioni dei conduttori, è certo che se l'impianto è in casa e i conduttori sono due, uno per la fase ed uno per il neutro, non potrai avere ai due capi una tensione superiore a 230 Volt.

    Non ti serve quindi il tester e non è necessario fare misure inutili, tra l'altro potresti fare la stesa "misura" con un cercafase, su un conduttore troverai la fase e su uno il neutro...punto!!

    Collega quindi la presa, il conduttore di terra deve essere per forza in comune, e collegaci quello che ti pare visto che un conduttore da 4mmq, ma anche se fosse da 2,5 o da 1,5, regge molta piu' corrente di quella di cui avrai effettivamente bisogno.

    Il piu' delle volte risposte semplici vengono ingigantite al solo scopo di dimostrare chissà cosa, gettando nella confusione il richiedente!!

  • 1 decennio fa

    Ciao con la corrente non si scherza, io chiamerei un elettricista, e mi farei fare il lavoro. ciao ciao

  • Amico
    Lv 6
    1 decennio fa

    Ciao non sono elettricista, ma x esperienza andrebbe bene anche il filo da 3mm, pero fai bene ad usare 4mm, sei piu sicuro e puoi collegare piu cose, ciao e auguri.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.