Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 10 anni fa

Come mai l'università PRIVATA Bocconi è risultata la 5º in Europa e la 16º nel mondo nella classifica "Executi?

ve Education" nella classifica del Financial Times?

E nessuna Università PUBBLICA Italiana si colloca tra le prime 100 migliori università del Mondo (ARWU o QS World University Rankings 2010)?

L’Italia rimane l’unico paese del G8 (Stati Uniti, Giappone,Germania, Francia, Regno Unito, Italia, Canada, e dal1998 la Russia) a non avere nemmeno una università trale prime cento del mondo.

Al Secondo posto a livello mondiale si colloca Harvard University, nota per essere università privata

Al Quinto: MIT

295° posto: Politecnico di Milano

Questa polemica tutta italiana "privato/pubblico" non è un po' sterile?

Sono solo i soldi pubblici il problema?

Academic Rankings of World University (ARWU)

Prodotta da Shanghai Jiao Tong University dal 2003, eorientata a valutare la “Università che ricerca”. ARWUprivilegia le università che hanno tra i docenti premi Nobel ovincitori della Fields Medal per la matematica, e tra iricercatori persone che hanno pubblicato rapporti di ricercasu Nature o Science o che sono molto citati.Tiene inoltre in considerazione la globalità delle relazioniaccademiche prodotte dalle università mondiali e citati inScience Citation Index, Social Sciences Citation Index e Artsand Humanities Citation Index, del colosso dell’informazioneThomson ReutersAcademic Rankings of World University (ARWU)

Prodotta da Shanghai Jiao Tong University dal 2003, eorientata a valutare la “Università che ricerca”. ARWUprivilegia le università che hanno tra i docenti premi Nobel ovincitori della Fields Medal per la matematica, e tra iricercatori persone che hanno pubblicato rapporti di ricercasu Nature o Science o che sono molto citati.Tiene inoltre in considerazione la globalità delle relazioniaccademiche prodotte dalle università mondiali e citati inScience Citation Index, Social Sciences Citation Index e Artsand Humanities Citation Index, del colosso dell’informazioneThomson Reuters

Le università USA e UK continuano a mantenere la leadershipmondiale. Gli USA dominano la classifica 2010 con 8università nelle prime 10 e 54 università nelle Top 100.Harvard rimane la Numero 1 nel mondo per l’ottavo annoconsecutivo. Il Regno Unito vanta 2 università nella Top 10:Cambridge (5°) e Oxford (10°).L’Europa Continentale è ben rappresentata nella Top 100:

ETHZ- Swiss Federal Institute of Technology Zurich (23°posto) e Università di Zurigo (51°) in Svizzera,

Paris 6 (39°) e Paris 11 (45°) in Francia,

Copenhagen (40°) e Aarhus (98°) in Danimarca,

Karolinska (42°) e Uppsala (66°) in Svezia,

Utrecht (50°) e Leiden (70°) in Olanda,

Munich (52°) e TU Munich (56°) in Germania,

Helsinki (72°) in Finlandia, Mosca (74°) in Russia, Oslo(75°) in Norvegia, Ghent (90°) in Belgio.

15

ARWU 2010

Le università USA e UK continuano a mantenere la leadershipmondiale. Gli USA dominano la classifica 2010 con 8università nelle prime 10 e 54 università nelle Top 100.Harvard rimane la Numero 1 nel mondo per l’ottavo annoconsecutivo. Il Regno Unito vanta 2 università nella Top 10:Cambridge (5°) e Oxford (10°).L’Europa Continentale è ben rappresentata nella Top 100:

ETHZ- Swiss Federal Institute of Technology Zurich (23°posto) e Università di Zurigo (51°) in Svizzera,

Paris 6 (39°) e Paris 11 (45°) in Francia,

Copenhagen (40°) e Aarhus (98°) in Danimarca,

Karolinska (42°) e Uppsala (66°) in Svezia,

Utrecht (50°) e Leiden (70°) in Olanda,

Munich (52°) e TU Munich (56°) in Germania,

Helsinki (72°) in Finlandia, Mosca (74°) in Russia, Oslo(75°) in Norvegia, Ghent (90°) in Belgio.

L’Italia non è rappresentata nella Top 100 e vanta 4Università nella Top 200:

Milano (gruppo 101-150)

Pisa (gruppo 101-150)

Sapienza Roma (gruppo 101-150)

Padova (gruppo 151-200)

Le tre migliori università nel mondo per disciplina sono:

Natural Sciences and Mathematics – Harvard, Berkeleyand Cambridge

Engineering/Technology and Computer Sciences – MIT,Stanford and Berkeley

Life and Agriculture Sciences – Harvard, UC San Francisco and MIT

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Trovo il tuo dato sulla bocconi un poco strano.

    Sono andato sulle tavole dell'executive education del Finacial Times e ho dato un'occhiata ai dati

    (li possono vedere tutti qui http://rankings.ft.com/businessschoolrankings/glob...

    http://rankings.ft.com/exportranking/executive-edu... e ho notato che la SDA Bocconi, non l'università, che è una cosa differente sta tra il 23 e il 30 posto, a seconda dei criteri, tra le Business school.

    D'altra parte, chi, come me, si occupa a livello professionale di economia sa che l'università bocconi, pure se buona, non è la migliore nel settore in italia. Il primato spetta a Tor Vergata per quel che riguarda le discipline economiche e a Bologna per la statistica legata all'economia.

    Per quel che riguarda la classifica delle migliori università del mondo, prese dalla classifica che tu linki (quella di topuniversities), noto che la prima italiana è la statale di Bologna (pubblica), al 176° posto, seguita dalla Sapienza di Roma (pubblica) al 190° posto, da Padova (pubblica) al 261, dal politecnico di Milano (pubblico) che come dici tu è al 295° e giù andare.

    La prima delle private italiane (e anche l'unica in classifica) è la Cattolica, nel gruppo tra la 501° e la 550 esima. Veramente una bella performance.

    Spicca invece come, nei primi 10 posti ci siano almeno due università pubbliche o a prevalente capitale pubblico, ovvero lo UCL e l'imperial. Anche le grandi università americane poi, non bisognerebbe mai scordarlo, ricevono grandi finanziamenti dagli enti federali per portare avanti progetti di ricerca di base e ricerca finalizzata all'interesse comune, oltre che per garantire l'applicazione del diritto allo studio attraverso borse.

    Quindi sì, la polemica pubblico/privato è abbastanza sterile: è lampante come il destinare una parte consistente dei fondi alla ricerca e all'istruzione (cercando ovviamente di vigilare attentamente su come vengono utilizzati questi fondi) è il prerequisito per un sistema universitario e della ricerca performante.

  • 10 anni fa

    Guarda che praticamente in tutte quelle classifiche la prima italiana è la PUBBLICA Alma mater di Bologna

  • 10 anni fa

    Ma quante persone si possono permettere di andare all bocconi?o sei un figlio di papa`o ti metti a bocconi![capito!ma sei mai uscito di casa a vedere la realta`di come vivono le persone normali?prima di scrivere metti in moto il cevello, a te` e i$Ber...ani come te`, fatti un bagno.

  • 10 anni fa

    Perché in Italia spendiamo più di qualsiasi altro paese per mantenere la più numerosa ( in rapporto agli abitanti) classe politica del mondo, con relativo parco auto Blu (primi al mondo con 630.000 mezzi, davanti agli USA con 75.000). Le inutili province costano 4 miliardi di euro all' anno.

    Perché lo stato Italiano, in maniera particolare questo governo, finanzia per l' istruzione solo il 1,5% del pil nazionale (compreso il finanziamento al settore privato), mentre negli altri paesi si arriva al 5,6% della svezia, il 4% della Germania ed il 3,8% della Francia. Inoltre negli USA le università sono largamente finanziate dall' industria privata, mentre da noi i nazionali capitani coraggiosi del mondo industriale sono capaci di farsi regalare dallo stato l' Alitalia, scaricando sui contribuenti il passivo generato da incapaci manager che il privato a scaricato sul pubblico.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    Perkè per kuanto riguarda le facoltà di ekonomia attualmente è una delle migliori.

    Ciaoo

    ^__^

    Fonte/i: Hai fatto 1 domanda talmente lunga e kontorta. -.-'' Non hai il dono della sintesi. ç__ç
  • Anonimo
    10 anni fa

    Un'altra lista invece dice che la prima italiana è quella di Bologna:

    http://www.topuniversities.com/university-rankings...

    la mia impressione è che queste classifiche in parte siano basate su dati oggettivi, e in parte siano anche classifiche politiche. Possono essere un'indicazione tutt'al più...l'indicazione che l'Italia è non è ancora abbastanza aperta all'estero,sia dal punto di vista culturale che dal punto di vista dei capitali. A ognuno giudicare....

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.