Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereCucina e ricette · 9 anni fa

Le ricette ITALIANE che preferite --- devo realizzare un'app per iphone stile cotto e mangiato?

Ciao, come è scritto nel titolo cerco delle ricette di cucina ITALIANA per a realizzazione di un'app per iphone, ipod touch ed ipad dal nome "ITALIA'S GOT GOOD COOKING".

Potreste dirmi le ricette che preferite? (Anche light vanno bene)

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    Maccheroni alla siciliana

    Ingredienti: gr. 400 maccheroni; gr. 400 pomodori maturi; gr. 300 melanzane; aglio, basilico, prezzemolo; parmigiano grattugiato; olio di oliva; sale e pepe.

    Procedimento: sbucciate le melanzane, tagliatele a dadi e tenetele sotto sale per circa mezz’ora. Cucinate i pomodori in acqua bollente, sbucciateli e tagliateli a pezzettini. In una pentola, fate rosolare uno spicchio d’aglio schiacciato: quando è dorato toglietelo e mettete le melanzane. Soffriggetele per qualche minuto a fuoco bassissimo: aggiungete i pomodori, un cucchiaio di prezzemolo tritato, un po’ di basilico, sale e molto pepe. Cucinate la salsa per 15 minuti ed aggiungete i maccheroni cotti in acqua salata. Aggiungete del parmigiano grattugiato e servite subito.

    Pasta con le acciughe e la mollica

    Per 4 persone

    Ingredienti: gr 400 pasta corta; gr 400 pomodori maturi; gr 150 pane grattato; 4 acciughe salate; Aglio, prezzemolo; Olio di oliva; Sale e pepe

    Procedimento: Dissalate e diliscate le acciughe. Immergete i pomodori, per due minuti in acqua bollente, poi sbucciateli e passateli al setaccio.

    In casseruola, soffriggete due spicchi di aglio, toglieteli e mettete le acciughe. Mescolate per farle sciogliere ed unite i pomodori, un cucchiaio di prezzemolo tritato, sale e pepe e cuocete a fuoco basso per 15 minuti circa. Nella padella di ferro, in due cucchiaiate di olio, fate colorire il pane grattato mescolando continuamente.

    Avrete intanto lessato la pasta in abbondante acqua salata: mettetela su un piatto di portata caldo e conditela con salsa di acciughe alla quale avrete mescolato all’ultimo minuto di cottura il pane grattato insaporito.

    Polpettine alla siciliana

    Per 4 persone

    Ingredienti:gr. 400 carne di vitello tritata; gr. 100 pecorino grattugiato; Mollica di pane; Latte; Aglio, prezzemolo; 2 uova; Pane grattato; Olio di oliva; Sale e pepe.

    Procedimento: In una teglia mescolate la carne con il pecorino, aggiungete mollica di pane bagnate nel latte e strizzata, due spicchi di aglio e una manciatina di prezzemolo tritati, sale e pepe ed impastate con due uova.

    Fate col composto delle polpettine rotonde, passatele nel pane grattato e friggetele in olio caldissimo.

    Scolate su carta assorbente e servite calde.

    Sarde a beccafico

    Ingredienti: 1 kg. Di sarde fresche; 20 grammi di pecorino grattugiato; 2 uova; 2 spicchi di aglio; un bel ciuffo di prezzemolo; 10 gr di pane grattugiato; oli sale e pepe.

    Procedimento: Tagliate la testa alle sarde, apritele e levate la lisca, cosicché ogni sarda divenga piatta. puliscitele ed asciugatele con carta da cucina. mischiate bene il formaggio il pane grattugiato il prezzemolo e l’aglio ben tritati, il sale ed il pepe, infine unite un uovo e rimescolate ancora. Prendete poi una sarda (aperta) stendetevi un po’ dell’impasto e sovrapponetevi un’altra sarda (imbottite insomma due sarde con l’impasto).

    Passate sui bordi un po’ dell’ altro uovo che avrete sbattuto a parte e procedete cosi fino alla fine. appoggiate l’olio in una padella, quando sarà ben caldo appoggiateci le sarde preparate girandole nuovamente. A cottura ultimata levatele dall’olio, mettete in un vassoio, contornatele di spicchi di limone, spruzzatele di origano, servite bene calde

    Cannoli alla siciliana

    Ingredienti:gr. 300 farina bianca; gr. 30 burro; gr. 30 zucchero semolato; gr. 30 pistacchi; gr. 400 ricotta; gr. 200 zucchero al velo; gr. 100 arancio, cedro, zucca di candita; gr. 50 cioccolato fondente; 1 uovo; marsala secco del buon vino secco; strutto per olio per friggere; cannella in polvere; sale.

    Procedimento: mescolate la farina con il tuorlo d’uovo, lo zucchero, il burro sciolto, un pizzico del sale del vino oppure del marsala secchi, necessario per un impasto morbido e liscio.Coprite impasto con un canovaccio e lasciatelo riposare per due ore in un contenitore. Passate la ricotta al setaccio; con un mescolo di legno lavoratela unendo lo zucchero a velo fino a renderla cremosa; unite poi la frutta candita affettata in piccoli pezzi, il pistacchio tritato piuttosto grosso, il cioccolato fondente fatto a pezzetti e rimescolate il tutto. Riprendete la pasta, spianatela sottile con un matterello e tagliatela in quadrati di 10- 12 cm. Spennellate questi quadrati con albume d’uovo sbattuto ed avvolgeteli su pezzi di canna tagliati a misura ed accuratamente sterilizzati ( oppure su equivalenti stampi metallici). In una padella mettete dell’olio con l’aggiunta di qualche pezzetto di strutto e friggeteli ben larghi. Appena dorati e croccanti metteteli a colare, lasciateli raffreddare, alzateli dai tubicini e riempiteli con la ricotta. spargeteli di zucchero vanigliato e di cannella in polvere e serviteli.

    Fonte/i: la mia regione
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Marina
    Lv 7
    9 anni fa

    torta di ananas rovesciata:

    Ingredienti per 6-8 porzioni◦1 scatola di ananas da 500 gr

    ◦250 gr di farina

    ◦150 gr burro

    ◦100 gr zucchero

    ◦100 ml succo di ananas

    ◦3 uova

    ◦qualche gheriglio di noce

    ◦1/2 busta di lievito per dolci

    per il caramello:

    ◦50 gr di zucchero

    PreparazioneImburrate una teglia a cerchio apribile 24 cm, ritagliare un foglio di carta forno che sistemerete sul fondo della tortiera e versateci 50 gr di zucchero.

    Disponete nella teglia le fette di ananas e al centro di ogni fetta mettete un gheriglio di noce.

    Tagliare le restanti fette di ananas a cubetti A parte in una terrina mischiate la farina, lo zucchero, i tuorli d'uovo, l'ananas tagliato a cubetti e il succo di ananas.

    Aggiungete le chiare sbattute a neve e il lievito e versate la pasta, piuttosto molle nella teglia.

    Fate cuocere in forno a 180°per 40 minuti circa.

    Quasi a fine cottura alzate la fiamma e lasciate che lo zucchero sul fondo della teglia si caramelli.

    Sfornate e sformate il dolce ancora caldo, capovolgendolo, togliete immediatamente la carta

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    SPAGHETTI ALLA CARBONARA

    150 gr di guanciale di maiale (o pancetta)

    1 cucchiaio di strutto (o olio)

    1 spicchio d'aglio schiacciato

    600 gr di spaghetti piuttosto grossi

    sale q. b.

    5 uova

    due dita di panna liquida (facoltativa)

    4 cucchiaiate di parmigiano grattugiato

    4 cucchiate di formaggio pecorino

    pepe q. b.

    soffriggere il guanciale, tagliato a dadini, nell'olio con l'aglio a fuoco molto basso. Appena l'aglio sarà colorito toglierlo. Cuocere in abbondante acqua salata gli spaghetti, intanto sbattere le uova con un pizzico di sale il parmigiano, il pecorino una macinata di pepe e a piacere la panna. Appena gli spaghetti saranno cotti condirli immediatamente aggiungendo il guanciale caldo. Servire subito.

    SPAGHETTI CACIO E PEPE

    400 g. di spaghetti

    200 g. di pecorino romano grattugiato

    pepe macinato grosso quanto basta

    olio extravergine d’oliva quanto basta

    sale quanto basta

    Mentre cuoci gli spaghetti metti il pecorino romano in una ciotola di vetro e versaci un pochino d’acqua di cottura della pasta. Mescola bene con una forchetta fino ad ottenere una crema.

    Cuoci la pasta in abbondante acqua con poco sale e scolala piuttosto al dente (circa due minuti prima della fine cottura). Tieni da parte l’acqua di cottura della pasta.

    Metti un filo d’olio in una padella capiente e scaldalo un po’. Aggiungi gli spaghetti e la crema di pecorino. Fai saltare la pasta in padella aggiungendo acqua di cottura calda e mescolando bene.

    Finisci la cottura degli spaghetti in padella senza farli asciugare troppo (gli spaghetti devono risultare cremosi) e condisci con abbondante pepe macinato fresco.

    Gira bene il tutto e servi velocemente perchè gli spaghetti cacio e pepe vanno mangiati caldissimi.

    RISOTTO ALLO ZAFFERANO E FUNGHI

    350 gr. di riso fino o superfino, 3 bustine di zafferano, 500 gr. di funghi champignons, 1 cipolla, brodo q.b., parmigiano q.b., vino bianco q.b., olio extravergine doliva e burro q.b., sale e pepe q.b.

    Lavare e pulire i funghi, quindi tagliarli a fettine. Sbucciare la cipolla e affettarla a velo. In una bicchiere a parte sciogliere lo zafferano assieme ad un mestolo di brodo.

    Soffriggere la cipolla con 3 cucchiai di olio extravergine doliva, quindi unire i funghi e far cuocere per cinque minuti. Aggiungere il riso e farlo tostare. Sfumare con un bicchiere di vino.

    Versare del brodo e mescolare bene. Continuare la cottura del riso, aggiungendo il brodo quando necessario e mescolando bene. Se necessario aggiustare di sale.

    Prima che la cottura del riso sia volga al termine, aggiungere lo zafferano ed amalgamare bene.

    Completare mantecando il riso con burro e parmigiano, quindi servire.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.