Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 10 anni fa

Perché i T. di Geova danno a Dio un nome “ Geova” che è frutto di errore e per gli Ebrei è una bestemmia?

I Geovisti, in questi sito, rispondono a copia incolla, domandano a copia incolla e addirittura si rispondono tra loro a copia incolla.

I Geovisti sono l’apoteosi del copia incolla.

Il fatto è che tutti i copia incolla sono stati preparati dalla loro Setta – Congrega, che per tenerli in schiavitù li tiene nell’ignoranza,“ sconsigliando “ gli studi e permettendo loro di leggere solo i giornalini illustrati della “Torre di Guardia”, quasi esclusiva fonte dei loro copia incolla.

Vediamo che tipo di copia incolla la Congrega dei Geovisti ha preparato, a beneficio degli adepti, su questa semplice questione, sulla quale, come sulle altre, il Geovista perfetto non risponde mai con parole sue.

La questione è la seguente:

Perché i Geovisti nominano in continuazione il nome di questo loro Geova se gli Ebrei, dai quali hanno imparato tutto, sui cui libri studiano, la cui religione hanno copiato, non nominano mai il nome di Dio: per loro dare un nome a Dio equivale a bestemmiare. Per gli Ebrei il nome “ Geova” non è solo una bestemmia, ma è anche un’assurdità filologica ed è segno di grande ignoranza. I Geovisti perché lo usano?

Staremo a vedere quanti copia incolla preconfezionati useranno ora i Geovisti, i quali non cercano mai di risolvere queste incongruenze secondo un criterio personale, perché agli adepti è proibito usare il proprio cervello e cercare spiegazioni personali, pena la disassociazione dalla Congrega.

Ps: Si invitano i TdG a non scegliere tra i vari copia incolla quello che afferma la madornale menzogna che Geova è Javhè italianizzato, perché questa falsità fa solo ridere i polli.

I Testimoni di Geova derivano il loro nome da “ Jehovah’s wittness”, e Jehovah non ha assolutamente nulla a che vedere con Javhè, essendo Jehovah, e quindi Geova, solo frutto di un errore, anzi di un “ aborto linguistico” come lo definirono gli stessi Ebrei Masoreti che lo inventarono.

Aggiornamento:

X Rossella:

la tua cultura all’acqua di rose, rubata disobbedendo agli ordini della tua Congrega che “ sconsiglia” lo studio, perché teme di perdere adepti se si liberano dalle catene dell’ignoranza, non è sufficiente a farti dare una risposta nemmeno mediocre.

Circa il fatto che voi siate una Setta, non occorre spendere molte parole. Voi siete una Setta per definizione popolare e sociologica. Non è il riconoscimento statale a dare o a togliere l’etichetta di “ Setta” ad una congregazione pseudo religiosa come la vostra. L’attribuzione del termine “ Setta” non avveniene attraverso criteri giuridici, ma attraverso criteri sociologici, e voi, sociologicamente parlando siete una Setta perché ne avete tutte le caratteristiche:

- tenete gli adepti nell’ignoranza “ sconsigliando” gli studi e fate dell’ignoranza una virtù perché solo così potete controllare le menti dopo averle destrutturate.

- Isolate gli adepti dalla propria famiglia, dalle amicizie che potrebbero interferire con l’indott

Aggiornamento 2:

con l’indottrinamento dei neofiti.

- Ricattate gli adepti con la minaccia della disassoci azione e con la conseguente perdita degli affetti e delle amicizie con quelli che rimangono nella Congrega, siano anche fratelli, figli o semplici parenti.

Taccio del resto che ci sarebbe da dire a questo riguardo.. perché ormai queste cose su di voi le conoscono tutti.

Aggiornamento 3:

x Rossella:

Circa il resto che hai scritto per giustificare il nome “ Geova” considerato blasfemo e ignorante dagli stessi Ebrei che scrissero la Bibbia non perderò tempo appresso alle tue elucubrazioni copia incollate, perché è a conoscenza di tutti che il nome Jehovah, da cui Geova, fu inventato dai Masoreti attorno al 1000 e su da questi successivamente definito un “ aborto linguistico”.

Circa il fatto di attribuirvi tutte le definizioni che esistono nella Bibbia aggiungo che questo potrebbe farlo anche Pierino, lo scemo del mio paese, che potrebbe dire di essere un Testimone citando i versetti che hai copia incollato…. Bisogna vedere se è vero , però. Io , per quanto mi riguarda, credo più a Pierino che a voi.

Aggiornamento 4:

x Donatella:

Ma che discorsi sono?

Citi un'opera lirica per confutare una questione religiosa o storica?

Quella è arte ed è molto simile alla poesia : nella poesia contano le assonanze e l'eco delle parole... non la storia o la religione.

Anche Carducci usò il nome Geova perchè aveva assonanze nella lirica che stava componendo.

Il nome Geova esisteva da molto prima del Nabucco e dei Testi di Geova, se avessi letto la mia risposta, prima di scrivere la tua, avresti letto che il nome Geova fu un'invenzione degli Rbrei Masoreti che cercavano di fonetizzare il tetragramma attorno all'anno 1000 addirittura, altro che Nabucco e Testi di Geova. Per questo motivi questo " Geova" non può mai essere prenste nella Bibbia nè 1 nè 7000 volte , come farneticano i Testi di Geova.

I Masoreti poi sconfessarono questo nome , questo Geova, riconobbero l'errore e dissero che Geova non era stato altro che " un aborto linguistico".

Continuare a difendere questo nome, questa bestemmia, questo aborto di nome

Aggiornamento 5:

Geova è un altro errore della Congrega Geovista, che così facendo si espone alle giuste critiche dei detrattori che giudicano la Congrega preda dell'ignoranza. D'altra parte come può fare avere il coraggio di entrare in questioni filologiche una Congrega che " sconsiglia" gli studi ai dirigenti e agli adepti?

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Nessun uomo può oggi sapere con certezza come lo si pronunciasse in origine in ebraico. Perché? In origine nell’ebraico biblico si scrivevano solo le consonanti, senza vocali. Finché la lingua fu di uso quotidiano, i lettori non ebbero difficoltà ad aggiungere le vocali opportune. Col tempo, però, sorse fra gli ebrei una superstizione secondo cui era sbagliato pronunciare ad alta voce il nome proprio di Dio, per cui si servivano di termini sostitutivi. Secoli dopo, studiosi ebrei svilupparono un sistema di punti per rappresentare le vocali da usarsi nel leggere l’ebraico antico, ma, per quanto riguarda le quattro consonanti che rappresentano il nome divino, le vocalizzarono con le vocali dei termini sostitutivi. Così la pronuncia originale del nome divino andò perduta.

    Molti studiosi preferiscono la pronuncia “Yahweh”, ma vi è incertezza al riguardo e gli studiosi non sono concordi. D’altra parte, “Geova” è la pronuncia più nota e tradizionalmente accettata, essendo stata in uso per secoli nella lingua italiana. — Vedi alla voce “Geova” il Vocabolario della lingua italiana di Nicola Zingarelli, XI ediz.; il Novissimo Dizionario della Lingua Italiana, di Fernando Palazzi; il Dizionario della lingua italiana, di Devoto e Oli.

    J. B. Rotherham, nella sua Emphasised Bible, usò in tutte le Scritture Ebraiche la forma Yahweh. Ma in seguito, nei suoi Studies in the Psalms, usò la forma “Jehovah” (Geova), spiegando: “JEHOVAH — L’uso di questa forma inglese del nome commemorativo . . . nella presente versione del Salterio non è dovuto ad alcun dubbio circa la pronuncia più corretta, Yahwéh, ma esclusivamente alla constatazione personale dell’utilità di non discostarsi dalla forma più nota all’occhio e all’orecchio del pubblico in una questione come questa, dove la cosa principale è che il nome divino venga riconosciuto con facilità”. — Londra, 1911, p. 29.

    Dopo aver discusso varie pronunce, il professore tedesco Gustav Friedrich Oehler concluse dicendo: “Da questo punto in poi uso la parola Geova, perché in effetti questo nome è stato adottato nel nostro vocabolario, e non può essere sostituito”. — Theologie des Alten Testaments, seconda edizione, Stoccarda, 1882, p. 143.

    Lo studioso gesuita Paul Joüon afferma: “Invece della (presunta) forma Yahweh, nelle nostre traduzioni abbiamo usato la forma Jéhovah . . . che è la forma letteraria convenzionale in francese”. — Grammaire de l’hébreu biblique, Roma, 1923, nota in calce a p. 49.

    La maggior parte dei nomi subiscono qualche trasformazione da una lingua all’altra. Gesù era ebreo di nascita, e in ebraico il suo nome si pronunciava forse Yeshùa‛, ma gli scrittori ispirati delle Scritture Cristiane non esitarono a usare la forma greca del nome, Iesoùs. Nella maggioranza delle altre lingue la pronuncia è leggermente diversa, ma ci sentiamo liberi di usare la forma comune nella nostra lingua. Lo stesso vale per altri nomi biblici. Come possiamo dunque mostrare il dovuto rispetto per Colui al quale appartiene il nome più importante di tutti? Non menzionando o non scrivendo mai il suo nome perché non sappiamo esattamente come si pronunciasse in origine? O, piuttosto, usando la pronuncia e la grafia comuni nella nostra lingua, lodando Colui al quale esso appartiene e comportandoci quali suoi adoratori in una maniera che gli reca onore?

  • 10 anni fa

    Premetto che non sono Testimone di Geova e non sono nemmeno simpatizzante.

    Però qualche sera fa ho ascoltato il Nabucco, composto nel 1842, mentre i Testimoni di Geova vengono fondati nel 1870.

    Il coro finale del Nabucco dice "Immenso Geova" e questo significa che il termine Geova veniva usato in determinati contesti linguistici come traduzione di Javhè.

    Comunque nel libretto dell'opera il nome viene scritto Jehovha ma viene pronunciato Geova

    Metto il link, dal minuto 4 circa

  • 10 anni fa

    Ciao eccomi all'appello. Il tuo modo di esprimere il concetto è provocatorio comunque sia innanzi tutto dovresti informarti meglio su di noi perché siamo riconosciuti dallo stato e la storia della setta è abbastanza vecchiotta anche xké se conoscete l'art.8 della Costituzione capite che non rientriamo nelle sette e se non credete a me eccovi il sito che dice chiaramente come stanno le cose http://www.cesnur.org/testi/geova_it99.htm non è dei Tdg non preoccupatevi, riguarda il riconoscimento.

    Riguardo il nome Geova invece posso dirti A PAROLE MIE che tra glie ebrei si diffuse la superstizione che non si poteva pronunciare il nome di Dio però prima dell'era volgare era stato pronunciato xké ci sono i documenti ritrovati . Voi potete anche non comprendere questo nome ma sicuramente potete darmi ragione su una cosa .. che Signore, Dio, Padre sono tutti titoli che possiamo attribuire a chiunque anche alle persone. Invece per rivolgerci a Dio come ad un'amico e per conoscerlo bene dobbiamo prima di tutto sapere come si chiama. E poi anche le forme Yehòh, Yoh, Yah e Yàhu che si trovano nella grafia ebraica dei nomi Giosafat, Iosafat, Sefatia e altri, possono tutte essere derivate da Yahweh. A questo punto anche Geremia dovrebbe diventare Yirmeyàh, Isaia Yeshaʽyàhu, e Gesù Yehohshùaʽ (in ebraico) o Iesoùs (in greco).

    E aggiungo un altra cosa qualcuno mi sa spiegare come mai anche nelle edizioni paoline stampata nel 75 o sulla bibbia della CEI è presente il nome Geova? E cmq sia fino ad ora nessun altra pronuncia è venuta fuori e questa l'hanno riconosciuta e l'hanno riportata anche su fonti extrabibliche e dato che nella preghiera del padre nostro c'è scritto : Sia santificato il tuo nome penso che Dio meriti un nome che oltretutto significa "egli fa divenire" anzi è la forma causativa, all’imperfetto, del verbo ebr. hawàh (divenire): “Egli fa divenire”

    PS . Testimoni deriva dal versetto biblico di Isaia 43:10 « "Voi siete i miei testimoni", è l’espressione di Geova, "... Prima di me non fu formato nessun Dio, e dopo di me continuò a non essercene nessuno. »

    Adesso che ho concluso potete mettere tutti i pollici in giù che volete anche se non avrebbe senso visto che avete chiamato in causa noi TdG

    ***bagnino***

    Ma di quell'articolo hai letto tutto o solo ciò che vuoi? xké cosi ti dai la zappa sui piedi e vai a nostro favore.. Lì dice infatti .. cito testualmente..L’ebraico antico si scriveva senza vocali. Perciò nessuno attualmente può dire con certezza come si pronunciasse YHWH nei tempi biblici. Questo dovrebbe impedirci di usare il nome di Dio? Nei tempi biblici il nome Gesù forse si pronunciava Yeshua o Yehoshua, ma nessuno può esserne sicuro. Eppure in tutto il mondo si usano varie forme del nome Gesù, pronunciandolo com’è comune in ciascuna lingua. Nessuno esita a usarne il nome solo perché non sa come si pronunciava nel I secolo. Similmente, se vi recate in un paese straniero, forse riscontrerete che in un’altra lingua il vostro nome si pronuncia in modo diverso. Quindi l’incertezza sull’antica pronuncia del nome di Dio non è una buona ragione per non usarlo.

    Quindi ribadisco che se nella preghiera del padre nostro e in altri versi è scritto di santificare il nome di Dio xké questa è la sua volontà la pronuncia non è una giustificazione per non usarlo.

    ****

    Sconsigliamo lo studio? isoliamo le persone? e quando mai ?Se questo è successo a te bisogna vedere bene i fatti come sono andati prima di giudicare... comunque sia in qualche modo Dio va chiamato xkè questo desidera e xké è come un amico. Dio non è un nome. avrò pure poca cultura ma almeno l'educazione ce l'ho e il rispetto pure.. . ciao

  • Anonimo
    10 anni fa

    Il nome del dio della bibbia è il tetragramma YHWH. Geova è una vocalizzazione ipotetica. Esistono due ipotesi: Geova e Yahvè. La seconda è attualmente la più quotata.

    I testimoni di Geova insultano la mia intelligenza nel momento in cui mi citano i dizionari di tutte le lingue europee che riportano Geova. Insultano la mia intelligenza nel momento in cui mi dicono che Geova è una tarduzione corretta. Insultano la mia intelligenza nel momento in cui dicono che il Vaticano ha "coperto con dei tappeti" il tetragramma nella basilica di San Pietro. Perchè?

    1) Esistono due vocalizzazioni ipotetiche. E' normale che tutti i dizionari di tutte le lingue del mondo riportino il nome Geova. Ciò non toglie che ogni vocalizzazione sia ipotetica. Nessuno può dire con certezza quale sia stata la corretta vocalizzazione.

    2) Prima cosa Geova non è una traduzione ma il corrispondente italiano del tetragramma ebraico. I tdG di questa sezione son talmente ignoranti da non conoscere nemmeno la differenza tra i due concetti. Ad ogni modo non possiamo sapere se sia fedele o meno. Linkare il video de "Indiana Jones e l'ultima crociata" serve davvero a poco.

    3) Esistono diverse fotografie del tetragramma presente nella basilica. Quindi o è in bella mostra oppure gli angioletti sono scesi di nascosto dal paradiso e hanno scattato le foto di nascosto del papa.

    I ragionamenti dei testimoni di Geova sono assurdi e shoccanti. Offendono l'intelligenza umana.

    @Rossella ebbasta con queste prese per i fondelli !!!! Nessuno nega che il tetragramma sia il nome divino del dio della bibbia. Solamente i tdG sono gli unici a usare questo nome anche per condire l'insalata. La polemica avviene nel momento in cui molti di voi affermano che il corrispondente è Geova e non Yahvè (sulla base di nessuna prova) e nel momento in cui affermate che tutti nascondono questo nome. Nonostante chiese antiche, monete e canzoni siano piene zeppe di tetragrammi. Ecco qui diventate ridicoli.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    Sei troppo forte!!! non so perchè questa setta usa il nome Geova, forse credono che JHWH si pronunciasse così, in realtà neanche gli ebrei lo sapevano visto che non potevano pronunciarlo. Cmq io sono cattolica e molto molto felice di esserlo! Ciao ciao!!!!!!

  • 10 anni fa

    Il tetragramma è inconoscibile e impronunciabile, come ampiamente discusso, se ne conoscono solo le consonanti (iod he vav he).

    Quello che mi fa specie, è notare come ancora oggi, nonostante la stessa torre di guardia ammetta giustamente che Geova sia una ipotesi, notare alcuni testimoni, continuare imperterriti a esporre concetti vecchi di 30 anni, quando effettivamente la torre di guardia puntava al 100 % sulla veridicità assoluta del nome Geova.

    http://www.watchtower.org/i/bh/appendix_01.htm

    L'articolo dice chiaramente:

    Perciò nessuno attualmente può dire con certezza come si pronunciasse YHWH nei tempi biblici

    Direi che mi basta ed avanza, con lo stesso ragionamento potrei chiamarlo Giove, mettendo vocali a piacere.

    Io so quello che ho studiato, e so che le vocali si incominciarono a scrivere nell'ebraico dopo il 1600, e so anche che le citazioni del Padre Nostro ..........sia santificato il tuo nome..........hanno un significato differente nella lingua aramaica, santificare un nome significa destinarlo ad una missione, per questo Dio in ebraico ha oltre 74 nomi, composti da tutte le lettere dell'alfabeto ebraico.

    Non è comunque questo che mi interessava esporre, ma puntualizzare il fatto che Jehova è una ipotesi come Yahweh

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.