? ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 10 anni fa

Riassunto geografia.. entrate x favore!! 10 punti al miglioreee?

Potete farmi un brevissimo riassunto sul settore PRIMARIO, SECONDARIO E TERZIARIO del Giappone? :) il massimo dei punti al migliore! Mi serve entro oggi.. grazie

Potete farmelo anche di 5 righe, basta che sia sintetico e che faccia capire com'è organizzato*

3 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    PRIMARIO

    Il territorio Giapponese è coltivabile per meno del 15%. Ma laboriosità e ingegno hanno permesso di raggiungere risultati eccezionali: non si spreca un solo centimetro di terra. La fertilità del suolo è dovuta alla sua origine vulcanica, ma anche all'uso di concimi chimici, di macchine agricole e di tecniche moderne d'irrigazione. Malgrado ciò il Giappone è talmente sovrappopolato che non è ancora riuscito ad arrivare all'autosufficienza alimentare. È fondamentale la produzione di riso, alimento base della popolazione. Si produce in grandi quantità anche tabacco, frutta, tè e soia. La bachicoltura è in decadenza dopo la scarsa richiesta su scala mondiale della seta, rimpiazzata dal nylon. I tipici prodotti Giapponesi sono le alghe.

    L'allevamento è scarso a causa della scarsa disponibilità di terreno, occupa invece un posto di rilievo la pesca marittima. I Giapponesi sono i maggiori cacciatori di balene. Tipicamente Giapponese è la pesca e la coltura delle perle e il corallo che viene lavorato e poi esportato.

    SECONDARIO

    Le risorse minerarie del paese sono di scarsa importanza, fatta eccezione per il carbone. L'industria navale del Giappone produce transatlantici, petroliere e navi mercantili. È leader mondiale per la produzione di veicoli industriali, motociclette, televisori, automobili, macchine fotografiche e tutte le industrie meccaniche di precisione, compresa quella del computer.

    TERZIARIO

    Questo settore è sviluppatissimo in ogni campo. La maggior parte delle imprese è concentrata in dodici società monopolistiche che dominano tutta l'economia. Secondo alcuni studiosi il successo commerciale del Giappone e la capacità di prevalere su concorrenti stranieri dipendono dall'abbondanza di manodopera e dalla totale fedeltà all'azienda da parte dei lavoratori.

  • 10 anni fa

    SETTORE PRIMARIO

    Da un punto di vista agricolo la superficie coltivabile è molto limitata. Nonostante l’uso di tecniche agronomiche molto avanzate, il paese non è autosufficiente. La cultura principale è il riso, che occupa la metà del suolo coltivato. A seguire, frumento, soia, patata e patata dolce. Importante la cultura del tè coltivato sui pendii delle isole di Kyushu, Shikoku e Honshu. Una particolare rilevanza hanno le culture di agrumi. Bovini e suini sono gli animali più allevati; il Giappone è oltremodo specializzato nell’allevamento del baco da seta. Il paese è ai primi posti per quantità di pesce sbarcato, in particolare sardine, sgombri e salmoni. Nonostante il trattato del 1988 che bandisce la pesca delle balene, Tokyo continua a praticarla diffusamente.

    SETTORE SECONDARIO

    Povero di risorse minerarie, ha giacimenti di carbone sull’isola di Kyushu, nella regione dell’Honshu

    e Hokkaido. Ha una limitata produzione di idrocarburi, è il terzo paese al mondo per importazione di gas e petrolio dopo Cina e USA. Per ridurre la sua dipendenza energetica dall’estero ha potenziato il proprio apparato elettro-nucleare.

    Tra i minerali si annoverano ferro e rame, relativamente scarsi, piombo, zinco, oro, argento e stagno.

    A livello industriale, grandi impianti siderurgici si trovano nei centri regionali di Kitakyushu e nell’Hokkaido. La metallurgia dell’alluminio ha raggiunto dimensioni considerevoli, ma importanti sono anche la metallurgia del nichel, del rame, dello zinco, dello stagno e del piombo. Le principali raffinerie sono localizzate nelle zone petrolifere, di Niigata, Kubiki, Funakawa. Molto importante l’industria chimica con impianti installati in tutto il paese. L’industria automobilistica si è affermata a livello mondiale. Nel settore aereo spaziale, è presente una modesta industria aeronautica a Kagoshima e Tangashima. Elevati livelli di competitività sono stati raggiunti nella meccanica di precisione, nell’elettronica, nella microelettronica e l’informatica.

    Nel comparto del tessile, rilievo ce l’ha il cotone che ha in Osaka il principale polo di produzione. Quello della seta contribuisce molto alla voce esportazione.

    L’industria del vetro e della carta sono molto ben sviluppati.

    SETTORE TERZIARIO

    La bilancia commerciale è sempre caratterizzata da un largo attivo. Tra le importazioni prevalgono le derrate agricole e le materie prime. Il paese è il terzo esportatore di merci al mondo e il quinto esportatore di servizi. La Banca del Giappone, Nippon Ginko, svolge le funzioni di Banca Centrale. Dopo la crisi del sud-est asiatico anche il Giappone ha attuato una riforma del sistema bancario. Nonostante il ridimensionamento degli ultimi anni, la borsa di Tokyo, resta una delle principali piazze affari mondiali.

  • 10 anni fa

    E' ben organizzato ma dato che non lo ricordo bene prendi il libro di geografia che lo trovi... magari più tardi lo invio

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.