Consumi Caldaia Saunier Duval?

Ho installato a ottobre una caldaia stagna da 25 kl, e le ultime due bollette sinceramente sono molto più alte dell'anno scorso ( €400 e €480 ).

l' appartamento è di 120 mq ultimo piano più mansarda.

Quest' inverno ho notato che sia l' acqua calda che i termosifoni quando era in funzione la caldaia bruciavano molto di più rispetto a prima:

il tecnico aveva regolato la temperatura dell'acqua a 50 gradi e per il riscaldamento a 63 gradi.

Ora ho abbassato i gradi rispettivamente a 42 e a 45.

Secondo voi può essere stato la temperatura impostata nella caldaia a far lievitare le bollette?

La temperatura del termostato per il riscaldamento l'ho tenutata impostata tra i 18 e i 21,5.

Aggiornamento:

Volevo precisare che in realtà l'appartamento è 120 mq compresa la mansarda, scusate mi sono espressa male.

Aggiornamento 2:

Si è una Thema classic, ma per quanto riguarda invece la temperatura del riscaldamento ho appunto notato che con 63 gradi i termosifoni scottavano tantissimo, non deovrei abbassare anche quella?

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Migliore risposta

    hai montato una serie Thema???

    i consumi sono direttamente proporzionali alle impostazioni di temperatura....

    meno si miscela l'acqua e più si risparmia gas.... tieni presente che la temperatura consigliata per la doccia varia dai 38° ai 42°, mentre per la vasca da bagno max 45°.... ora devi stabilire se ti fai più docce che bagni o viceversa... in linea di massima però devi regolarti l'acqua con un semplice sistema...

    rubinetto tutto aperto su acqua calda, attendi almeno un minuto (che si stabilizzi la temperatura)... infila il dorso della mano sotto l'acqua.... se questa risulta leggermente più calda di quello che sopporti... allora avrai la temperatura corretta per la doccia....

    ricordati sempre di non miscelare (quindi mischiare acqua calda e fredda) ma di "giocare con la pressione dell'acqua.... ovvero, più pressione di acqua....equivale a sentire una minor temperatura.... invece meno pressione.... più calore...

    segui anche l'ottimo consiglio di portare la tua temperatura ambiente tra i 18 e i 21 e regolare la temperatura del riscaldamento al max a 65°

    un altro ottimo consiglio che ti è stato dato è quello di confrontare i mc di gas.... tra l'anno scorso e questo...

    le temperature sono sempre soggettive... quindi se reputi che 63 sono troppi... allora puoi abbassare... ricordati che più abbassi più tempo ti ci vuole a raggiungere la temp ambiente impostata sul termostato

    Fonte/i: Assistenza S.Duval
  • 9 anni fa

    La temperatura ambiente fra i 18 ° (immagino la notte e quando non siete in casa) e i 21,5° C è esageratamente alta ciò comporta alti consumi poi la caldaia secondo me è poco potente (25 Kw) per 120 mq più mansarda e quindi lavora molto per tenere in temperatura l 'alloggio.

    Da qui i consumi alti.

  • 9 anni fa

    SI, tieni entrambe le temperature più basse che puoi

    anche il 21,5 se riesci abbassalo (per es 21,2) non si direbbe ma anche uno 0,3 sulla temp massima può incidere sensibilmente sui costi a fine anno)

  • 9 anni fa

    Secondo me, dovresti fare un controllo di comparazione delle bollette , dello stesso periodo di 2 stagioni invernali, quella attuale e quella dell'anno scorso. Sì, perché dai metri cubi consumati, potrai dedurre se, l' aumento è dato da fattori fiscali (aumento del costo del gas) oppure una situazione climatica, della stagione invernale ancora in corso, peggiore della stagione precedente che ha portato ad un maggior consumo di gas. Va bene tenere a 45°C la produzione di acqua calda, mentre e se hai un buon termostato d' ambiente, 45°C è troppo poco, portala a 65°C la caldaia, ci penserà il termostato d' ambiente a fermare la caldaia a temperatura raggiunta negli ambienti. Ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.