Scultori del periodo gotico italiano?

Vorrei sapere che innovazioni hanno introdotto Nicola Pisano, Giovanni Pisano e Arnolfo di Cambio nella scultura del tempo.

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    L'apporto principale fu dovuto ad una nuova coscienza formale dell'eredita' classica.Questo fu dovuto alle frequentazioni di Nicola Pisano ( che in realta' era pugliese) della corte proto-umanistica di Federico II:questi promosse una nuova consapevolezza delle arti figurative e letterarie greche e romane.Nicola Pisano introdusse una nuova monumentalita' nel trattamento delle figure che si apparentava alla scultura augustea romana:trattamento piu' dinamico dei panneggi condotti in pieghe parallele che seguivano la struttura anatomica dei corpi e una rappresentazione severa e dignitaria delle figure.

    Il figlio Giovanni e l'allievo Arnolfo di Cambio svilupparono le importanti innovazioni di Nicola.Giovanni fu maggiormente espressivo e drammatico e paleso' forte interesse per la scultura ellenistica:lo spazio e' piu' compresso,le forme meno dilatate e la gestazione tesa e potente.Fu quello che maggiormente si apri' agli influssi gotici francesi ed ebbe una profonda influenza sull'arte senese.

    Arnolfo invece sviluppo' un linguaggio piu' misurato e continuo' la linea monumentale e di impatto meno drammatico di Nicola:fu un celebrato ed eccellente ritrattista oltre che un valente architetto ( come pure Giovanni).Ebbe una influenza molto profonda sulla cultura romana che apprese da Arnolfo un metro maggiormente monumentale e di dinamismo nei panneggi.

    Che l'arte toscana abbia potuto,ad una data' della seconda meta' del '200,influenzare Nicola e la sua scuola e' molto improbabile dato il forte grado di provincialismo in cui versava fino alla venuta di Cimabue.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il contesto toscano e fiorentino dell'epoca era animato da grandi fermenti innovativi, che influenzarono Arnolfo di Cambio, Nicola Pisano e poi del figlio Giovanni i quali avevano cominciato un percorso di recupero della pienezza della forma e dei valori dell'arte classica aggiornata con influssi gotici transalpini, in contatto privilegiato con molti centri culturali europei, aveva visto l'innesto di novità gotiche sulla tradizione bizantina nella pittura.

    Ciao!!!!!

    Hans

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.