promotion image of download ymail app
Promoted

Posso rifiutarmi di lavorare in un posto di lavoro lurido?

Sto lavorando in un officina di pullman sporchissima col pavimento pieno di polvere e escrementi di piccione polverizzati che vanno nelle vie respiratorie , con piccioni per l'officina ovviamente e i topi....

Dato che la salute è la mia posso rifiutarmi di lavorare per preservare la mia salute ma essere al contempo pagato??

ecco qua 2 delucidazioni

Ecco le affezioni di maggior rischio trasmissibili dai colombi all’uomo e i virus, batteri, parassiti, gli agenti che causano il contagio.

Di seguito è riportata la classificazione degli agenti biologici ripartiti a seconda del grado di infezione in base all'art. 268 ed elencati nell’allegato XLVI del Decreto legislativo n. 81/2008, come modificato dal Decreto Correttivo D. Lgs 106/2009.

Istoplasmosi: è provocata da funghi microscopici che attaccano l'apparato respiratorio causando polmoniti. In alcuni casi può anche colpire il sistema nervoso centrale causando anche paresi o causare di rado casi fulminanti mortali. Questi funghi si trovano soprattutto negli escrementi secchi. (All. XLVI FUNGHI - Histoplasma capsulatum var. capsulatum - Classificazione 3)

Candidiasi: il responsabile è un fungo che provoca infezioni intestinali e irritazioni ai genitali femminili. La candida può essere presente sulle piume dei piccioni e il contagio può avvenire toccando l'animale. (All. XLVI FUNGHI - Candida albicans - Classificazione 2)

Criptococcosi: provoca polmoniti e disturbi al sistema nervoso. Il fungo responsabile prolifera negli escrementi e anche in questo caso si trasmette toccando le feci e portando le mani alla bocca. (All. XLVI FUNGHI - Cryptococcus neoformans var. neoformans - Classificazione 2)

Encefalite di Saint Louis: si tratta di una infiammazione al cervello e può essere molto pericolosa. Il contagio avviene dal contatto diretto con un animale infetto. (All. XLVI VIRUS Encefalite di St. Louis - Classificazione 3)

Salmonellosi: si tratta di una infezione intestinale con diarrea, nausea, vomito e, a volte febbre. Le salmonelle si riproducono nelle feci e si trasmettono per contatto. Sembra che almeno il 50% dei piccioni del centro nord sia infettato da salmonella. (All. XLVI BATTERI Salmonella enteritidis e Salmonella typhimurium - Classificazione 2)

Tubercolosi: i colombi possono contrarre una forma di tubercolosi sostenuta dal Mycobacterium avium che colpisce però solo in maniera sporadica, dando forme molto meno gravi di quelle provocate da M. Tubercolosis, specificamente patogeno per l’uomo. (All. XLVI BATTERI Mycobacterium avium/intracellulare - Classificazione 2) (All. XLVI BATTERI Mycobacterium tuberculosis - Classificazione 3)

Toxoplasmosi: i piccioni possono essere vettori di tale zoonosi specie nelle grosse metropoli, dove vengono predati da gatti randagi; vivono in colonie radicate sul territorio ove la diffusione della patologia può assumere dimensioni allarmanti. (All. XLVI PARASSITI Toxoplasma gondii - Classificazione 2)

Ascaridiosi: attraverso le feci il piccione puó eliminare uova di ascaridi che possono infettare il mantello di cani e di gatti. (All. XLVI PARASSITI Ascaris lumbricoides - Classificazione 2)

Psittacosi: è causata da un batterio che può dare sintomi simili a quelli dell'influenza, ma con rischio di polmonite. Il contagio avviene anche in questo caso dal contatto con gli escrementi o respirando pulviscolo contenente escrementi polverizzati. (All. XLVI BATTERI Clamydia psittaci (ceppi non aviari) - Classificazione 2) (All. XLVI BATTERI Clamydia psittaci (ceppi aviari) - Classificazione 3)

Inoltre i colombi sono portatori di ectoparassiti, i piú pericolosi dei quali sono:

Le Zecche o Argasidi (Argas reflexus) che possono veicolare all’uomo il batterio patogeno del genere Borrelia (Borrelliosi) od addirittura mortale nei confronti dell'uomo (morbo di Lyme), responsabile di contagi con diffusione epidemica. La zecca del piccione trasmette anche il batterio Coxiella bumetii che provoca febbre e sintomi influenzali. (All. XLVI BATTERI Borrellia burgdorferi - Classificazione 2) (All. XLVI PARASSITI Coxiella bumetii - Classificazione 3) La puntura della zecca provoca inoltre eritemi e reazioni allergiche, fino allo shock anafilattico, con rarissimi casi a decorso letale.

Altri parassiti esterni

Gli Acari che nidificano tra le penne dei piccioni.

Le Pulci di cui i nidi di piccioni sono spesso infestati.

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Io ho lavorato in un capannone dove di notte girava il cane del padrone, e prima di cominciare il lavoro dovevo togliere gli escrementi del cane da per terra, poi quando aprivo gli octabin con il materiale, scappava fuori una famiglia di topi, e dopo prendevo il materiale con tutta l' orina di topo; un nigeriano che lavorava lì ci ha rimesso un dito in una macchina manomessa dal padrone, che non voleva ammettere i suoi torti dato che anche suo padre gli aveva fatto perdere un dito mettendo in movimento un mulino mentre lui aveva la mano dentro. Questa è l' Italia degli anni 2000, tanta ignoranza e pochi diritti; io ho risolto con le dimissioni dopo che il mio collega indiano voleva fare a pugni.

    Teoricamente comunque per legge è tuo diritto rifiutarti di eseguire il lavoro se non ti vengono date le protezioni necessarie, o se vieni messo in situazione di pericolo, perché se ti fai male è colpa tua visto che dovresti essere stato informato sui rischi e pericoli del posto di lavoro nonché sui tuoi obblighi per la sicurezza tua e di tutti gli altri, come previsto dalla legge 81/08.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • salari
    Lv 7
    9 anni fa

    Non so se tra i compiti dello "spirito santo" ha anche quello di pulire per terra dove lavori tu, ma so di certo che se nessuno inizia a pulire, lo sporco è destinato ad aumentare...ciao.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Louis
    Lv 4
    3 anni fa

    Per risolvere rapidamente il problema della candida consigio questo programma http://EliminareLaCandida.netint.info/?59v4

    La candida è una patologia non rischiosa ma particolarmente fastidiosa che si manifesta in modo caratteristico con la classica sensazione di prurito, spesso associata a bruciore e perdite.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Gea
    Lv 7
    9 anni fa

    La tua domanda è troppo lunga per leggerla tutta.

    Consiglio immediatamente di andare alla medicina del lavoro dell'Ausl in modo che facciano una capatina sul tuo posto di lavoro. L'azienda non può far lavorare i dipendenti in un posto malsano.

    E' possibile che facciano pulire ai dipendenti... ma la disinfestazione dovranno farla loro!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    9 anni fa

    Sicuramente non è giusto lavorare in condizioni simili...potresti denunciare la cosa all usl il fatto è che poi rischi di perdere il lavoro perche penso che il proprietario non ne sara per niente felice.....valuta la cosa

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Il datore di lavoro deve garantire ed assicurare al lavoratore un luogo di lavoro esenta da rischi per la salute e pericoli...il mio consiglio è di rivolgerti a un sindacato esponendo la situazione in cui operi...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    ma non vengono mai gli ispettori dell asl che controllano appunto le condizioni di lavoro e di sanita?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    dato l'orario credo questa sia una offesa per i miei occhi e la mia mente!! cerca di portare piu rispetto!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.