Cambio di mansione 'forzato' !?

ciao da qualche mese lavoro come commessa in un negozio, ma da una settimana sono stata spostata alla cassa .ora, di per se la cassa non è un problema visto che non c sono mai ammanchi,quello che mi lascia basita è il fatto che entro quattro giorni dovrei andare a gestire tutta la contabilità dell attività , addirittura mettere firme col mio nome e quindi responsabilità mie, tornare a casa alle undici di sera passate, veramenti bancari, report di vendita, e tutto restando col mio contratto di partenza. (sottolineo che non ho mai fatto ragioneria e sono negata in queste cosè) Quindi dovrei prendermi tutte le beghe a mio rischio con lo stesso stipendio di chi lavora dieci ore in meno di me! Io voglio rimanere addetta alla vendita, mansione in cui ho molta esperienza , in cui rendo mille volte di più e soprattutto che adoro! Come fare a dirlo al capo in modo da non 'offenderlo'?

2 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Per maxese, per una volta che il datore ti da qualcosa in piu, !!!! cosa in piu ??? cioè mi fa fare una cosa che non so fare, prendermi la responsabilità della contabilità, lavorare in piu tutti i giorni e lo chiami in piu????? io quando sento in piu mi riferisco anche se non soprattutto allo stipendio, altrimenti chi me lo fa fare??? poi tu dirai tutta esperienza,, se va bene e mi paga di piu, ma se mi va male e mi licenzia????Il problema è che quando le cose vanno male <siamo tutti una grande famiglia>, quando va bene si comprano la macchina nuova LORO..

  • Anonimo
    10 anni fa

    ma per una volta che qualche datore di lavoro offre qualcosa di più! rifletti bene se può valere la pena rimanere semplice commessa o buttarti su qualcosa che ti servirà anche in futuro!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.