Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

OrgulloLali ha chiesto in Politica e governoImmigrazione · 1 decennio fa

Immigrazione italiana in USA ; '8OO - '9OO?

Già ho fatto la ricerca, ma non riesco a trovare alcuni punti della traccia data a scuola :

- sbarco / accoglienza ;

- condizioni vita / lavoro una volta arrivati ;

- speranze degli immigrati ;

- cosa è cambiato prima e dopo .

NON SCRIVETE DEI POEMI , UNA COSA CORTA CHE RISPETTI SOLO QUESTE COSE .

e non cominciate "lo devi fare tu.." perchè già l'ho fatta, ma non riesco a trovare queste cose.

GRAZIE MILLE A TUTTI , IN ANTICIPO

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Innanzitutto i nosti connazionali sono emigrati in america non perchè fosse molto ricca, ma perchè era una società in via di allestimento, era stata scoperta da poco e c'erano parecchi presupposti per crearsi una nuova vita, tranquilla e produttiva.

    Purtroppo si sbagliarono, appena sbarcati sul suolo d'oltreoceano ricevettero una pessima "accoglienza", la "società nuova" era viziata dai pregiudizi dei coloni inglesi e selezionarono gli italiani del meridione come olivastri o mezzi-bianchi, niente di male perche in in effetti è cosi, ma la cosa spregevole è che qualunque persona non rigorosamente di pelle bianca era discriminata!

    Negli USA quindi ci fu una forte discriminazione rispetto agli italiani, basti pensare a Sacco e Vanzetti e altri martiri...

    Le cose migliorarono esponenzialmente con il passare del tempo, i nostri connazionali si fecero amare per la gastronomia (pizza, pasta ecc.), per la disponibilità, accoglienza e con la loro perseveranza giunsero ad occupare zone benestanti della società americana (vd. frank sinatra ecc.)

    Anche oggi ci sono molti magnati italo-americani, un esempio attuale è Di Benedetto, il nuovo patron della Roma...

    Come vedi, se guardiamo oltre ai pregiudizi iniaziali, i nostri amici emigranti si sono fatti amare, anche grazie a loro la nostra reputazione come paese è ancora ad altissimi livelli.

    Bisogna andare fieri di questa gente, questi sono lavoratori, non i tunisini presuntuosi e fannulloni che sbarcano a Lampedusa! Non bisogna MAI paragonare i nostri emigranti agli immigrati in Italia, c'è una differenza enorme!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.