Un consiglio su mia figlia di 18 mesi?

Ciao a tutti, vorrei sapere se qualcuno di voi sa o è mai capitata una cosa simile... Mia figlia che ha 18 mesi ha cominciato a camminare a 12 (due giorni prima del suo compleanno), tutt'ora, specialmente quando è scalza in giro per la casa (ma spesso lo fa anche quando siamo fuori e ha le scarpe) cammina con la punta dei piedi, non lo fa apposta è proprio il suo modo di camminare, si vede quando un bambino lo fa per giocare o no, lei proprio non se ne accorge, alla pediatra le ho chiesto per svariate volte se mi faceva la richiesta per portarla dall'ortopedico pediatrico al meyer (visto che abito nella provincia di Firenze) ma lei insiste nel volerla mandare dal suo osteopata di fiducia (secondo me c'ha la ricompensa in fondo al mese), anche per il reflusso che aveva da piccola me l'ha fatta portare da lui... che poi che senso aveva? Mi prescriveva ranidil e malox plus e mi ha fatto andare dall'osteopata...mah...A voi è mai successa una cosa del genere? E come avete risolto? Grazie...

Aggiornamento:

Si ho usato il girello, le piaceva molto scorrazzare di qua e di la, per quanto riguarda il paracetamolo, se non sbaglio è la tachipirina vero? Io gliela davo quando aveva dolore soprattutto la notte perchè gli stavano spuntando i dentini, ma la dottoressa mi diceva che non c'erano problemi, ma secondo voi come si può curare sta cosa dei piedi?

8 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Guarda, mia figlia fino a poco fa camminava in punta e non ha mai e dico mai nemmeno provato un girello!

    Vedrai che tra poco inizierà a camminare appoggiando completamente il piede a terra, prendile scarpe comode e morbide e alte, le primigi sono le migliori per quello (non vendo scarpe, ma io mi sono trovata benissimo con le primigi).

  • ?
    Lv 5
    10 anni fa

    Ciao Luisa, nn mi è mai successa una cosa del genere, ma mi spiace veramente perchè tra madre e pediatra dovrebbe esserci un certo "feeling" ( non mi viene nessuna altra parola). Per il reflusso che ti mandi dall'osteopata lo trovo assurdo, e se tu in ogni caso vuoi portarlo dall'ortopedico pediatrico è un tuo diritto. Fossi in te parlerei chiaro: VOGLIO portare mio figlio al meyer, e poi mi può spiegare perchè se ne occupa un'osteopata del reflusso gastrico di mio figlio?

    Guarda sono un pò dura io su ste cose, ma se non ho la tranquillità di potermi fidare del pediatra io la vivrei male per tutti gli anni a seguire... e quindi PATTI CHIARI E AMICIZIA LUNGA

    @ sai che proprio non so come si cura? Matteo quando ha iniziato a camminare anche lui stava sulle punte ma poi ha perso da solo questa abitudine.

  • 10 anni fa

    Per caso hai usato il girello?

    te lo chiedo perchè al nido di mia figlia facevano così i bimbi che avevevano usato un pò troppo il girello...

  • 10 anni fa

    Vedrai verso i due anni smette, anche mio figlio camminava a punta di piedi (non ha usato il girello), ho chiesto al consultorio in una visita di controllo e mi dissero che era normale alcuni bimbi lo fanno, di aspettare e dopo i due anni continuava di controllare, mio figlio a smesso.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    Può aver usato troppo il girello.

  • 4 anni fa

    Puoi curare il reflusso facilmente seguendo queste semplici indicazioni http://MaiPiuReflussoAcido.teres.info/?Jo6E

    Il reflusso gastroesofageo, o reflusso gastrico, è una condizione medica in cui la valvola che chiude l’entrata dello stomaco si apre spontaneamente, per periodi di tempo variabili, o non si chiude correttamente e il contenuto dello stomaco risale verso la bocca attraverso l’esofago.

  • 10 anni fa

    Io ho camminato in punta di piedi finchè sono diventata abbastanza grande, tipo sei anni... non ho mai visto un girello in vita mia e non ho mai avuto nessun tipo di problema ai piedi, sinceramente non vedo cosa ci sia da curare!!!! Non è una malattia, probabilmente è un'abitudine che poi passa da sola. Ho un figlio di tre anni che fà la stessa cosa, anche se non sempre. Non mi è mai venuto in mente di farlo visitare per una cosa simile!!

  • 10 anni fa

    «La scoperta principale - ha affermato Julian Crane, autore dello studio - è che i bambini che hanno utilizzato il paracetamolo (tachipirina) prima di aver compiuto 15 mesi, cioè il 90% del campione monitorato, hanno il triplo di probabilità in più, di diventare sensibili agli allergeni e il doppio di probabilità in più di sviluppare sintomi come l'asma, a sei anni rispetto ai bambini che non hanno utilizzato il paracetamolo»

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.