Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 9 anni fa

Ma come stiamo vivendo?!?

Oggi nel mio paese è morta una donna di soli 55 anni di tumore e pensavo tristemente in me che, a mio avviso, queste malattie ce le procuriamo da noi, e penso alle grandi industrie, al fumo nero delle automobili (non puoi nemmeno camminare a piedi perchè sei costretto a sorbirti, a respirare quelle schifezze, e purtroppo tante altre), al fumo delle sigarette, alla sporcizia, ai rifiuti che distrattamente accumuliamo per le strade, rendendole delle pattumiere, delle discariche. Ciò mi rende triste, può darsi che questi tipi di malattie che ho descritto non hanno nessuna connessione con i fattori da me descritti in precedenza, ma credo che, se è vero che non hanno nessuna, appunto, connessione, innocue non possono essere di certo. Mi intristisco. Penso a quanto ci stiamo rovinando, a quanto ci siamo distaccati dalla natura, e mi viene quasi voglia di piangere. Ci facciamo del male da noi stessi e poi ci prendono tumori, paralasi, e roba varia. Finiamo su sedie a rotelle a marcire, a soffrire, oziosi, atrofizzati, malati di malattie strane. Siamo ormai tutti uguali in ogni angolo della terra, non c'è più diversità, se esci un pò dagli schemi essendo Te Stesso vieni catalogato nel genere Pazzi, abbiamo perso la creatività. Siamo tanto felici di questa tecnologia, ilari, eccitati, ma ci marcisce, ci rovina, ci atrofizza la mente, ci indebolisce. L'originalità non è più da nessuna parte. Che società mamma mia, e poi continuiamo a ribadire che non si può sputare nel piatto nel quale si mangia, ormai bisogna vivere in questa società perchè è la nostra, nessuno si sveglia, nessuno che vuole mutarla, migliorarla. Trascorreranno gli anni e noi marciremo sempre di più su lettini di ospedale, con malattie prodotte dalla vita sch.ifosa che conduciamo, dallo smog, dagli alimenti di "plastica" dei mc-donald e roba varia, dalla tecnologia che anniente la nostra vita. La mia non è una vera e propria domanda, volevo solo scrivere l'immagine del grande smarrimento, sconforto che provo dentro di me. Grazie a chi leggerà il mio testamento.

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Migliore risposta

    Capisco il tuo risentimento e il tuo timore, purtroppo molte volte le malattie dipendono dal nostro stile di vita e passivamente da quello delle persone che ci circondano, per questo l'unica cosa che possiamo fare è impegnarci nel nostro piccolo a salvaguardarci prendendo provvedimenti concreti per rendere le nostre condizioni di vita migliore e, altra cosa importante, sensibilizzare l'opinione pubblica su questi argomenti, per far sì che per molte cose non vi sia più ignoranza.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    a parte il nc donald's hai ragione, in giappone hanno costruito le centrali nucleari??????? beh adesso si pagano le conseguenze. ma la natura si sta ribellando e purtroppo pagano anche gli "hippi" speriamo che tutto ritorni meglio. anche se è razzismo. basta costruire case per quegli stranieri di m*r*a

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • è vero.

    purtroppo

    dove andremo a finire?

    meglio pensare alle cose belle della vita,l'amore e i sentimenti positiv!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.