Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 1 decennio fa

Semi di Fiordaliso?Quando vanno piantati?

Ciao!Mi hanno appena regalato dei semi di Fiordaliso..Vorrei seminarli ma non so se questo è il mese giusto...Mi potete dire in che mese si piantano?se li pianto in questo mese come reagiscono i semi???E se sapete altro su come si piantano ecc. tutto quello che volete!!!

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    I fiordalisi fioriscono, insieme con i papaveri, quando matura il grano, cioè a primavera inoltrata o inizio estate.

    Coltivazione: La semina andrebbe effettuata a dimora in quanto i fiordalisi non tollerano bene il trapianto e nel migliore dei casi, quando vengono spostati, bloccano o rallentano molto la vegetazione.

    Per prolungare la fioritura è bene eliminare con la forbice i fiori appassiti, evitando così la formazione dei semi che affatica le piante. Le varietà più alte hanno bisogno di tutori a cui appoggiarsi.

    Caratteristiche: La pianta del fiordaliso, dalle

    foglie strette, di colore verde grigio, e terminanti

    a punta, ha cespo compatto e gambi eretti. Vi sono specie annuali e altre perenni.

    I fiori azzurro-blu, solitari, sono sorretti da lunghi (in media mezzo metro) steli sottili che li rendono perfetti per l’utilizzo come fiori recisi, essi inoltre hanno il dono di conservarsi freschi a lungo.

    Luogo d’origine, habitat ed esposizione: Delle numerose specie appartenenti al genere Centaurea molte sono originarie del bacino mediterraneo (e più di 40 quelle spontanee in Italia). Il terreno di coltura è importante sia fine, sciolto, ben concimato con fertilizzante organico e ben drenato; è inadatto il suolo argilloso. L’esposizione deve essere soleggiata e riparata dai venti.

    Colori dei fiori: Il colore classico dei fiori del fiordaliso è un azzurro stupendo, molto carico eppure luminoso; il diametro del fiore (che in realtà è un’infiorescenza) si aggira in media sui 3 centimetri. Oltre all’azzurro vi sono anche fiori color bianco, rosa e lavanda, che, pur gradevoli, non reggono il confronto con il colore tipico.

    Moltiplicazione: I fiordalisi perenni si moltiplicano in genere per divisione dei cespi, operazione da effettuare a fine fioritura, in estate, ogni tre anni circa. Le giovani piante ottenute vanno subito ripiantate, in vaso o in piena terra, e tenute in ogni caso al riparo dal sole per qualche giorno.

    Possibili usi: Le piante appartenenti alla famiglia delle Composite non possiedono in genere notevoli proprietà medicinali e ciò vale anche per il fiordaliso benché esso sia stato ritenuto per lungo tempo un rimedio efficace per curare le infiammazioni agli occhi, sui quali esercita solo una blanda azione rinfrescante.

    Spero di essere stato esauriente..CIAO !!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ora è il momento giusto.

  • COSMIC
    Lv 4
    1 decennio fa

    Marzo/Maggio

  • Anonimo
    1 decennio fa

    prova a primevera

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.