Atti di bullismo! Cosa ne pensate?

Vi racconto.

Sono sempre stata una ragazza con la testa sulle spalle e disponibile con tutti. Nel 2005 dalla mia città me ne sono andata e con la mia famiglia ci siamo trasferiti in un'altra e qui ho passato un periodo non bello. Ho ricevuto del bullismo ( ma a livello di bambini..prese in giro ecc ecc), però che in quel periodo mi aveva lasciato letteralmente sotto shock. Da quel momento in poi sono diventata un'altra persona, più decisa, più forte...e forse anche più cattiva.

A settembre nella nostra scuola era venuta una nuova compagna. Stava sempre da sola e allora ho deciso di farci amicizia. La ritenevo un'amica..con lei sono uscita, ci siamo scambiati segreti..diciamo che la ritenevo una persona importante. Ma un giorno venni a scoprire che lei parlava male di me e INVENTAVA STORIE ASSURDE facendomi litigare con altre amiche mie in aula. Da quel momento non ci ho visto più e tutto quello che ho subito nel 2005 l'ho fatto su di lei. Ho svolto atti di bullismo verso un'altra persona: la trattavo male verbalmente, le scrivevo cose brutte sul banco, la scansavo, le buttavo i libri per terra dal banco, la fecevo piangere....una volta l'ho anche spinta solo perchè non si spostava. Dentro la mia classe non aveva neanche un amico e quelli che la ritenevano un'amica, dopo vari episodi l'hanno scansata anche loro.

Tutto ciò che ho subito io l'ho sfogato su di lei. Non le ho mai chiesto scusa perchè la ODIO da morire..però vi voglio porre questa domanda:

Se un giorno una vostra " amica" va a raccontare in giro cattiverie non vere ed assolutamente ATROCI, perchè quelle cose mi hanno fatto veramente male..voi come reagireste?

Aggiornamento:

@giulio: beh, mi sembra facile parlare così quando non ci si trova nelle situazioni. Se lei avesse avuto veramente dei sentimenti non andava a raccontare certe cose in giro. Io non sono mai stata questo tipo di persona, mi ci hanno fatto diventare.

Aggiornamento 2:

@flutetraverse: non solo me lo hanno detto, ma ho anche assistito. Ovviamente non me la prendo con le persone solo per sentito dire.

14 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Uhm...ti posso capire.

    Beh...purtroppo, a me è capitata una cosa simile.

    Ma io, essendo troppo buona, l'ho perdonata.

    Ma è solo simile, non uguale.

    Se non l'avessi mai perdonata, sarei stata indifferente con lei.

    Ogni volta che mi avrebbe chiesto qualcosa o rivolto la parola l'avrei ignorata.

    E se qualcuno l'avrebbe presa in giro, mi sarei fatta gli affari miei...ma avrei goduto, nel profondo del mio cuore.

    Pure io, come te, ho subito bullismo...ma MOLTO, ma MOLTO peggio.

    Dalla 4° elementare, alla 3° media, escludendo la 1°.

    Già in 1° media ero chiusa...ma dopo altri atti bullismo (questa volta, meno psicologico e più fisico), sono diventata una persona chiusissima, acida, e a volte aggressiva.

    E soprattutto, è nato un odio profondo verso gli uomini, essendo loro soprattutto a insultarmi e "picchiarmi".

    Ma non li odio tutti...ma la maggior parte.

    Ma comunque, ritornando a te...forse hai un po' esagerato, ma hai fatto bene.

    E sei anche giustificabile...il tradimento di qualcuno a cui si tiene è terribile...e sicuramente la tua reazione è stata meglio della mia. ;)

    E...aggiungerei una cosa:

    Occhio x occhio, dente x dente.

  • Anonimo
    10 anni fa

    hai avuto la tua " vendetta "e dal mio punto di vista ci stava tutta........adesso ignorala...sii indifferente!

  • AnTo
    Lv 4
    10 anni fa

    Semplicemente non la degnerei manco di uno sguardo. Ho sempre fatto così, tutto sommato sono un tipo pacifista... =)

  • Anonimo
    10 anni fa

    Beh, mi incazzerei anch'io da morire!

    Comunque quanto ti capisco! Anch'io purtroppo sono stata vittima del bullismo dalle elementari fino al secondo superiore!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    Se un giorno una vostra " amica" va a raccontare in giro cattiverie non vere ed assolutamente ATROCI, perchè quelle cose mi hanno fatto veramente male..voi come reagireste?

    La stessa cosa mi è successa a me. La mia migliore amica ha parlato male di me. Ma io non ho fatto niente, nel senso che non ho fatto la stessa tua cosa. Non l'ho scansata, non l'ho provocata verbalmente e non l'ho insultata. Pero' mi sono arrabbiata con lei e le ho detto che mi ero stufata, lei xo' in confronto alla tua ex amica aveva un sacco di persone intorno e non era mai sola.

    Ora tu pensa solamente ad una cosa: tu sei ferita e delusa, e ne hai tutte le ragioni ma hai una cosa in piu' di lei...l'amicizia di altre persone, e anche se sbaglierai con una in futuro, ci sara' un'altra pronta ad aiutarti. Lei invece ha sbagliato, è vero, ma è sola e per giunta deve anche subire le tue "vendette". non pensi sia troppo per un essere umano che ha sbagliato?

    Ricorda: sbagliare è umano e il perdono esiste nella vita, almeno una volta.

  • Anonimo
    10 anni fa

    L'avrei semplicemente infilzata alla prima occasione che mi si presentava con il compasso.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Ora sei a scuola e bene o male può permetterti di farlo, ma come la metti se ti capita sul lavoro e più precisamente con la tua capo ufficio come è successo a me? Tu pensa che ero incinta e mi sono dilatata di 4cm dalla rabbia, ma quel lavoro mi serviva e non potevo rischiare di perderlo. Fortunatametne ho potuto rimanere a casa dal lavoro fino a dopo il parto e il tempo a giocato a mio favore perchè poi se n'è andata ed ora ne ho una meravigliosa, ma ti posso assicurare che ancora mi si torcono le budelle quando ci penso, per non parlare di quando la sentivo per telefono.. Sono comunque convinta che il perdono sia l'arma migliore e quando l'ho rivista ho fatto la gentilissima e ho cercato di essere tanto dolce che quasi mi si cariava un dente, ma la soddisfazione di farle vedere che ce l'avevo con lei proprio non gliela volevo dare. Doveva essere lei a sentirsi in colpa e a starci male non io.

  • 10 anni fa

    Scusami se te lo dico ma trovo il tuo modo di comportarti molto infantile(non prenderlo come un offesa).

    Anche se può essere comprensibile che dopo una delusione del genere ti sia fatta prendere dalla rabbia e dal risentimento, non è certo in questo modo che potrai risolvere la situazione.

    Il bullismo è sempre sbagliato, in qualsiasi caso e te lo dice uno che l'ha provato sulla sua pelle e che adesso si sta curando per una importante sindrome depressiva.

    La migliore vendetta è l'indifferenza, so che può essere banale ma è così.

    Ciao spero di esserti stato utile.

  • Anonimo
    10 anni fa

    ma cosa fai? chi credi di essere? anche lei ha dei sentimenti eh..

    capisco che intendi ma non capisci che lei fa così perchè in fondo è un debole?

  • 10 anni fa

    io farei come lei/lui con altri/e e farei delle piccole vendette "inutili" a lei/lui ma significative per me

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.