promotion image of download ymail app
Promoted

Domanda: Asfalto e ferri?

Volevo avere dei vostri pareri: La mia cavalla è sferrata. Non so se ha mai portato i ferri,i commercianti da cui l'abbiamo comprata l'hanno presa a Nogara ed era già senza ferri. Ora,volevo sapere,se sarebbe meglio ferrarla. Noi facciamo passeggiate,nel bosco e in un prato. Però per raggiungere questi posti c'è un piccolo tratto di strada asfaltata(poco più di 150 m) . Lei cammina bene anche sull'asfalto,però spesso ci sono pietroline e le fanno male. Ieri mentre eravamo in strada è partita al trottino e io l'ho lasciata fare. Mi chiedo se ho fatto male. Se facciamo quel tratto di strada trottando le fa male alle articolazioni? Ed è meglio ferrarla per fare queste passeggiate?

4 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Per vedere se è sferrata da molto tempo, guardaa la suola dei suoi piedi e confrontala con quelle dei cavalli ferrati, vedrai che sembra piatta.

    150 mt di asfalto non hanno praticamente significato, a patto che ovviamente non ci galoppi, quello che fa la differenza è ilterreno che trovi durante le passeggiate e la durata delle stesse: infatti terreni con ghiaia o sabbia o addirittura roccia e lunghe passeggiate potrebbero determinare un eccessivo consumo dell'unghia con relativi problemi di sensibilità e periodi di fermo per aspettare la ricrescita.

    In ogni caso, anche se la lasci senza ferri avrà bisogno di pareggi periodici, per cui ti consiglio di trovare un pareggiatore barefoot (vedi il sito)

    Nella mia zona sono in molti ad usare questo sistema, hanno meno problemi di zoppìa legata a lesioni tendinee e simili ma spesso zoppicano per traumi diretti ai piedi, quindi ci sono i pro e i contro, come sempre.

    Credo che non ti resti che provare. Ciao.

    Fonte/i: www.veterinariaequilife.com
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    ciao! se la tua cavalla è sferrata da tempo io la lascerei sferrata... i cavalli senza ferri hanno una maggiore sensibilità e dei movimenti più elastici ed armoniosi, se fai tratti in asfalto meglio andare al passo ma solo per la rigidità del fondo, sarebbe lo stesso anche coni ferri, comunque brevi tratti al trotto non danneggiano i cavalli. Se sei interessata ai cavalli scalzi ti consiglio di vedere il sito barefoothorseitalia

    indirizzo:http://www.barefoothorseitalia.it/

    ed eventualmente chiedere loro tutte le informazioni del caso, so che hanno bisogno di spazio per muoversi e anche l'alimentazione dev'essere il più naturale possibile, ma non ho esperienze dirette per cui meglio se senti i professionisti!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    ciao

    io ho sempre avuto cavalli sferrati e anche da me ho pressapoco i tuoi stessi percorsi

    il consiglio che ti dò e quello di stare molto attenta alla giusta usura-crescita dello zoccolo

    se non sei pratica contatta gente che adopera in queste pratiche

    inoltre il lavoro del pareggio va effettuato dai pareggiatori del cavallo scalzo e non dai comuni maniscalchi, perchè loro pareggiano il cavallo in maniera diversa(oso dire anche sbagliata)

    in quanto il tallone viene lasciato alto , cosa che un cavallo sferrato tiene basso

    analizzando le ossa nelle radiografie noterai parecchie cose(consulta internet) dove ti vengono spiegate le differenze. e la conformazione giusta per uno zoccolo sferrato che diversifica parecchio da quello ferrato.te li spiegherei ma ci vuole troppo fai prima a informarti tu(su internet basta scrivere cavallo sferrato e trovi)

    se vuoi fatti insegnare da chi di competenza. io ho seguito dei corsi per anni e adesso li pareggio da me...mai avuti problemi..anzi nei trekking mi sfottono sempre, ma restano come cretini quando vedono che l' unghia è sempre la stessa da quando siamo partiti..bhè ci restano di sasso.

    inutile dire che il sangue viene pompato meglio e gli urti e le vibrazioni dati dai ferri sono assenti.

    ogni appoggio del piede è più sicuro, perchè il cavallo percepisce il terreno.

    queste cose me le ripetevano fino alla nausea nei corsi.ma in fondo la questione è questa.

    per quanto riguarda le pietroline..anche a me succedeva..ma il cavallo ha sviluppato dei calli incredibili

    e adesso non succede più niente, a questo bisogna essere pronti e essere consapevoli..ma i risultati che vengono dopo sono eccezionali. anzi più percorre chilometri è meglio è.sembra una contraddizione ma è cosi( pensaci...il cavallo libero percorre parecchi chilometri) solo cosi l' unghia si irrobustisce. e raggiunge la sua naturalezza.

    ciao e buone passeggiate.!!

    un ultimo consiglio...meglio evitare i commercianti..sono di quanto peggio possa esistere.lo provato sulla mia pelle.spesso sono imbroglioni in tante cose.

    ps: ritornando alla tua domanda,,,, al contrario sono i ferri che fanno male alle articolazioni, per i continui urti, dati al contatto con il terreno.soprattutto nell asfalto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Ciaoo! Di certo non fai un lavoro molto pesante con la tua cavallina, quindi puoi anche non ferrarla! Se la vuoi ferrare ferrala pure, ma non ce nè bisogno perchè percorri pochissimo duro (asfalto o terra molto battuta!)... Per quanto rigurda il trotto sull'asfalto, lo puoi fare ma devi racoglierla sempre tanto, perchè le articolazioni, come hai detto te, si possono affaticare veramente tanto, il galoppo infatti è vietato! Comunque ti consiglio di farla trottare il meno possibile e di passare il meno possibile sull'asfalto perchè gli zoccoli non sono protetti e si possono consumare!

    ciaoo!! ^^

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.