promotion image of download ymail app
Promoted
Maghe111 ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 9 anni fa

Momento di crisi…......................................?

Ho sofferto di anoressia per più di un anno, arrivando a 43kg x172cm. Poco meno di due mesi fa, scoprendomi a desiderare di dimagrire nonostante azioni quotidiane come aprire una bottiglia, allacciarmi le scarpe o fare una rampa di scale mi fossero diventate proibitive, ho deciso di reagire, di smettere di torturarmi in silenzio.

Però, finché portavo la 36, era facile dire: “voglio guarire”, perché è ovvio che, a meno che non si sia davvero alte 150cm, la taglia 36 è innaturale, è sintomo che qualcosa non va. E io sono stata ben felice di abbandonarla: ho smesso di contare le calorie, ho cambiato la modalità dell’attività fisica da “spasmodica” a “moderata”, ho nascosto la bilancia e bandito gli specchi a figura intera per evitare biechi e malati interventi autolesionistici.

Perciò ora non so quanto peso di preciso, ma i vestiti non mentono: la 38 mi calza a pennello.

Registro le reazioni di colleghi, amici e conoscenti: alcuni sono ancora preoccupati, perché mi considerano ancora troppo magra, altri si sono sincerati che sto un po’ meglio, e hanno tirato un sospiro di sollievo. Ma, incrociando persone che non vedevo da tempo, non ho potuto o notare che immancabilmente facevano apprezzamenti sulla mia perfetta forma fisica, chiedendomi magari che dieta miracolosa avessi seguito!

Allora mi chiedo: chi ha ragione? Evidentemente on sono più così sciupata/emaciata/scheletrica come mi descrivevano quando oscillavo sotto i 45. Perché devo ingrassare, ora che mi trova possedere il corpo che molte sognano?

Benché il medico si ostini a ripetere che l taglia giusta per me è la 44, non mi vedo per nulla magra. Mi pare di aver messo su il mio bel corredino di fianchetti e cosciotte tornite. Confesso che ho paura di pesarmi, perché il numero che leggerei lo reputerei già troppo alto.

Non fraintendetemi, non tornerei indietro mai e poi mai: non è piacevole svenire ogni mattina tentando di alzarsi dal letto. Ma adesso, che sono più forte, fuori pericolo, vorrei fermarmi, mantenermi. Mi vedo “piena” con la 38, con la 40 mi sentirei grassa, con la 44 obesa. Non riesco a non concepire la 44 come una taglia conformata per donne sovrappeso.

Vani i tentativi per farmela accettare come traguardo, vano farmi presenti le complicazioni cliniche che il sottopeso comporta. Sono in empasse, perché una parte cospicua di me stessa si rifiuta categoricamente di ingrassare anche solo di un altro etto.

Cosa devo fare? Cosa è meglio fare? Se solo riuscissi a giudicarmi con un po’ di obiettività!

5 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Se il tuo medico dice che le tua taglia dovrebbe essere la 44, il che significa comunque essere magri, devi puntare ad avere taglia 44.

    I ragionamenti che ha fatto tipo che ti senti piena con la 38, indica che sei psicologicamente ancora anoressica, in parole povere, non hai ancora superato l'anoressia, anzi lo sei ancora.

    Non so se il medico di cui hai parlato è un psichiatra, ma se non lo è, ti consiglio anche una terapia psicologica perché devi superare quegli schemi mentali che ti fanno ancora vedere grassa, questo è un aspetto molto importante che non va sottovalutato.

    Purtroppo per ora non puoi fidarti dei tuoi giudizi, ma una terapia psicologica ti aiuterebbe a ritrovare obiettività.

    Le persone che non si vedono da molto tempo non possono che fare apprezzamenti e dire che ti vedono benissimo, perché è una usanza culturale, se non lo facessero potrebbero essere considerati scostumati. Quelli che invece ti vedono spesso e che quindi hanno con te un rapporto più confidenziale, possono permettersi una maggiore sincerità.

    Forza Giulia fatti coraggio e continua la tua lotta, faccio il tifo per te.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Lola K
    Lv 4
    9 anni fa

    Se con una 38 ti senti piena e con una 40 ti sentiresti grassa, data la tua altezza, non HAI sofferto di anoressia, ma SOFFRI di anoressia...ma d'altra parte è normale, non si guarisce in 2 mesi da questa malattia..a volte neanche gli anni bastano per far tornare la mente a posto, è una cosa molto soggettiva..è ovvio che sei ancora GRAVEMENTE sottopeso, non c'è tanto da giudicare!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Data la tua altezza e il tuo peso attuale direi che il medico ha raggione nel dire che la tua taglia ideale è la 44.

    Lascia che ti dia un consiglio ai maschi piaciono le donne magre ma formose con un pò di ciccia messa nei punti giusti le ragazze troppo magre che sembrano degli stecchini non piacciono almeno quanto le ragazze grasse perciò se vuoi essere veramente atraente fidati dei consigli del medico.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • anch'io ho questo problema.. e più che farmi scappare una lacrime.. non so cosa scrivere...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    CIAOOOO!

    senti anke io ho la 38 e tt mi dicono ke sn anoressica, io all' inizio mi vedevo giusta quasi grassa... ma nn è così; ora sto cercando di ingrassare. ora peso 45 kg e voglio arrivare a pesare qualke kiletto in + e voglio arrivare almeno alla taglia 40!!! senti già xkè te lo dice il medico dovresti ingarassare e almeno arrivare alla 40 - 42 ok?? io sn stufa delle persone ke mi guardano e mi dicono ke sn uno sceletro e ke sn trp magra e brutta da vedere! xciò ho iniziato 1 dieta ingrassante!! chiedi consiglio a 1 dietologo mi raccomando!!

    spero di esserti stata utile!!!!!!!!!!! ciaooooooooooooo =)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.