Si può parlare di un'etnia italiana?

Ero del parere che non esistesse una vera e propria etnia italiana a causa dell'immensa varietà genetica delle diverse popolazioni che hanno vissuto nella nostra penisola durante i secoli. Insomma, prima della colonizzazione romana, esistevano sul territorio locale popolazioni indoeuropee e non che presentavano... visualizza altro Ero del parere che non esistesse una vera e propria etnia italiana a causa dell'immensa varietà genetica delle diverse popolazioni che hanno vissuto nella nostra penisola durante i secoli. Insomma, prima della colonizzazione romana, esistevano sul territorio locale popolazioni indoeuropee e non che presentavano caratteristiche distinte tra loro. In seguito, oltre ai Romani, si sono aggiunti i Celti, i Greci, gli Arabi, gli Slavi, ecc. Prima dell'unificazone, l'Italia era una mera entità geografica dominata da potenze straniere, e ancora oggi le varie regioni mantengono una propria lingua (i dialetti) nonché le proprie tradizioni locali.
Detto questo, ho recentemente letto che uno studio da parte di un olandese di nome Manfred Kayser ha identificato l'Italia come una delle tre "isole genetiche" ancora esistenti al mondo (le altre sono la Finlandia e l'Irlanda). Secondo questo studio, il ruolo delle Alpi è stato fondamentale nel prevenire ondate migratorie da altri paesi.
Quello che mi confonde è anche il fatto che alcune definizioni di etnia si soffermano quasi esclusivamente sui caratteri culturali di un determinato gruppo, mentre altre si concentrano di più sui tratti somatici delle persone appartenenti ad gruppo.
Secondo voi, allora, qual è la definizione più corretta di etnia (e se possono convivere così tante variazioni genetiche nell'ambito della stessa etnia), allora si può parlare di un'etnia italiana?

Grazie mille. :)
7 risposte 7