Chi di voi sa rispondere a questa domanda?

Perchè il diavolo è cattivo

se punisce i malvagi?

13 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    @tutti quelli che: "il diavolo non perdona etc etc" : Scusate benedetti figlioli, all'inferno vi ci manda il vostro Dio come castigo per i vostri peccati, insomma è Lui che non perdona. Nei fumetti c'è una cosa chiamata continuity, consideriamola una coerenza interna: Superman è invincibile nel proprio "mondo" e dando per acquisiti alcuni dati si sviluppa una storia coerente con questi dati. In quel romanzo horror/splatter che è la bibbia invece non c'è continuity interna questo Dio oggi è buono e misericordioso e due pagine dopo fa strage di bambini innocenti, oggi perdona e due pagine dopo condanna alla sofferenza interna. Va bene vendere aria fritta ma che almeno sia di qualità please!

  • 10 anni fa

    è l'ira di Dio che punisce i malvagi.

    Il diavolo raddoppia tale tormento ai dannati solo con la sua presenza orrenda, ma egli stesso è punito da Dio e soffre tanto quanto i dannati.

    Il diavolo è malvagio perchè vuole rubare le anime a Dio dannandole eternamente.

    Santa Caterina da Siena:

    (1) "Figliola, la lingua non è sufficiente a descrivere la pena di queste povere anime. Come ci sono tre vizi principali - cioè l'amore per sé stessi, da cui proviene il secondo, che è l'amore per la propria reputazione, e dalla reputazione procede il terzo, cioè la superbia, con l’ingiustizia, la crudeltà e con altri immondi e iniqui peccati che seguono questi - così ti dico che nell'inferno essi hanno quattro tormenti principali, dai quali procedono tutti gli altri tormenti.

    Il primo è che si vedono privati della mia visione, e ciò è per loro pena tanto grande che, se fosse possibile, sceglierebbero il fuoco e i più grandi tormenti e vedermi, piuttosto che non avere pene e non vedermi. Questa prima pena produce in loro la seconda, quella del verme della coscienza, il quale sempre rode, vedendosi essi per loro colpa privati di me e della compagnia degli angeli, avendo meritato la compagnia dei demoni e la loro visione. Il vedere il demonio (che è la terza pena) raddoppia in loro ogni fatica.

    Come i santi sempre esultano nella visione di Me, e vedono rinnovarsi con allegrezza il frutto delle fatiche che essi hanno portate per Me, con tanta abbondanza d'amore e disprezzo di loro medesimi, così, al contrario, in questi poveretti si rinnovano i tormenti della visione del demonio, perché nel vederlo essi conoscono più sé stessi, cioè conoscono che per loro colpa se ne sono fatti degni. E per questa ragione il verme rode ancor di più, e il fuoco di questa coscienza non cessa mai di ardere.

    E la pena è ancora più grande perché essi lo vedono nella sua figura, la quale è tanto orribile che non c'è cuore d'uomo che la possa immaginare. E se ben ti ricordi, quando te lo mostrai nella sua forma in un breve spazio di tempo (che sai che fu quasi un istante), tu scelsi, dopo che fosti tornata in te, di volere andare per una strada di fuoco, anche se dovesse durare fino al giorno del giudizio, piuttosto che vederlo ancora. Malgrado tutto questo che tu vedesti, tuttavia non sai bene quanto egli è orribile, perché si mostra, per divina giustizia, più orribile nell'anima che è privata di me, e più o meno secondo la gravità delle loro colpe.

    Il quarto tormento è il fuoco. Questo fuoco arde e non consuma, perché l'anima non può consumare sé stessa; non è cosa materiale che il fuoco può consumare, perché essa è incorporea. Ma Io per divina giustizia ho permesso che il fuoco li bruci dolorosamente, così che li affligga e non li consumi. E li affligga e li bruci con grandissime pene, in diversi modi, secondo la diversità dei peccati; chi più e chi meno, secondo la gravità della colpa.

    Da questi quattro tormenti provengono tutti quanti gli altri: freddo e caldo e stridore di denti e altri ancora. Ora, poiché non vollero correggersi dopo il primo rimprovero che gli fu fatto, per il falso giudizio e l'ingiustizia nella loro vita, e poiché nel secondo rimprovero, cioè nell’ora della morte, non vollero sperare né vollero dolersi dell'offesa che mi avevano fatto, ma solo della loro pena, allora hanno ricevuto così miserabilmente la morte eterna".

    (Santa Caterina da Siena [dottore della Chiesa]; "Dialogo della Divina Provvidenza", cap. 38) [Approvazione ecclesiastica]

  • Anonimo
    10 anni fa

    Perchè "punisce" e basta ed inoltre "non perdona", al contrario di Dio che è "misericordioso".

  • Anonimo
    10 anni fa

    Bella domanda..mi piace il tuo modo di pensare..rispondi alla mia però: perchè dio è buono se fa si che succedano cose brutte alle persone innocenti??

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    Il diavoloè cattivo per hè ci inganna e ci mette in tentazione sempre però nei limiti impostogli da Dio; quindi il diavolo non punisce nessuno lui vuole la nostra anima, condannarci all' eterna sofferenza.

    I cattivi siamo noi che in un modo nell'altro purtroppo riusciamo sempre a disobbedire a Dio anche se è nella nostra natura sbagliare il perseverare è non rimediare agli errori affrontati è diabolico dove infatti riusciamo a ignorare Dio e dimenticarci sceglendo sempre le scorciatoie.

    Alla fine è DIO che ci punisce ma soltanto per ammonirci, farci capire qual'è la strada da seguire e rispettare la volontà di un Padre.La strada è lunga ed impervia ma come è ben noto che senza di DIO Noi non possiamo nulla ma d'altro canto anche NOI dobbiamo permettere che DIO.Ognuno di Noi ha la SUA CROCE DA PORTARE.

    Sono i nostri peccati che ci rendono schiavi è noi dobbiamo lottare sapendo di essere nel giusto anche se non sarà facile.

  • 10 anni fa

    Si vede che anche nell' aldilà esiste il movimento

    " Nessuno tocchi Caino ! "

    E poi la veste di boia o torturatore non è comunque ben vista !

    .

    Fonte/i: Naturalmente siamo nel FANTASY !
  • Anonimo
    10 anni fa

    In che modo me lo dimostri ??? Che punisce i malvagi.

  • 10 anni fa

    La punizione è buona se il suo fine è quello di far pentire i condannati, ma come non si può uscire dal inferno perché è eterno, allora diventa cattiveria.

  • 10 anni fa

    _Perchè non esistondo, il cristianesimo si contrddice su se stesso

    Fonte/i: (copia e incolla dal mondo pagano, fa fare molti errori)
  • 10 anni fa

    Booo, magari ogni tanto punisce anche i buoni....

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.