Naty ha chiesto in Matematica e scienzeMedicina · 9 anni fa

Qual è il meccanismo di resistenza all'aspirina?

trovo tante parole, ma poca sostanza... mi servirebbero poche frasi. Grazie.

Buona serata

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    l'aspirina non è efficace allo stesso modo in tutti i pazienti.Il fenomeno, definito "resistenza all'aspirina",generalmente si riferisce all'applicazione come antiaggregante del medicinale e si traduce quindi nell'impossibilità di prevenire in modo adeguato l'aggregazione piastrinica. Per rispondere alla tua domanda quindi bisognerebbe dilungarsi un po sulla cinetica chimica della aggregazione, per semplificarla tuttavia si può dire che l'aspirina interagisce interrompendo la normale catena di reazioni che portano alla sintesi di trombossano che è il principale attivatore delle piastrine legandone un particolare enzima. Tuttavia l'aggregazione può dipendere anche da altri meccanismi e altre molecole. L'attivazione delle piastrine avviene per il contatto con agonisti solubili o presenti nel sottoendotelio dei vasi (ovvero ciò che c'è al di sotto del rivestimento più interno dei vasi). Esistono inoltre sostanze (primers) che, pur non essendo capaci da sole di indurre aggregazione, facilitano l'azione degli agonisti e va inoltre considerato che caratteristiche chimiche come concentrazione del sangue e fisiche come per esempio la velocità di scorrimento e altre variabili come le condizioni delle pareti dei vasi e l'assunzione di molecole particolari possono influire sulla capacità di aggregazione delle piastrine. Infine si sono registrati casi in cui viene mantenuta la capacità delle piastrine di produrre trombossano, anche a basse concentrazioni, nonostante l'assunzione di aspirina. In definitiva la resistenza consiste in una risposta del corpo che tende a bilanciare l'azione anticoagulante dell'aspirina aumentando la capacità di aggregazione piastrinica ed in minor misura di coagulazione del sangue(il quale è un fenomeno diverso ma complementare con l'aggregazione). La definizione però di un modello universale che possa essere applicato a tutti i casi di resistenza all' ASA ( sigla per acido acetil salicilico ovvero l'aspirina) è ancora in costruzione e ci sono studi in corso anche in Italia .

    Fonte/i: Studente di Medicina
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.