caiccil ha chiesto in Politica e governoGoverno · 9 anni fa

PIL una sigla da menti bacate?

quando si terrà conto che il BENESSERE INTERNO LORDO è molto più importante ?

intanto perversano gli avidi

4 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    Il PIL è un parametro che va bene quando una nazione produce da se stessa i beni primari e i servizi essenziali (es: alimentari, energia, edifici, industria pesante, trasporti, scuole, musei, ospedali) e correla abbastanza bene la disponibilità suel mercato di questi beni e servizi con il benessere che ne deriva in quanto possibili da acquistare attrverso un lavoro produttivo.

    In una nazione che produce servizi e demanda la produzione all'estero il PIL è inficiato nella sua sostanza e diventa l'indicatore dei maggiori costi della burocrazia, delle inutilità e dei consumi superflui. Dunque il PIL NON è un indicatore utile ad una nazione come l'Italia, anche perchè dà un eneorme fastidio vedere come il PIL aumenta all'aumentare degli oneri cui sono soggetti i cittadini.

    Esempio: se devo portare una carta in Comune spendendo 2 Euro di parcheggio, 3 Euro di costo chilometrico auto, 2 ore fra percorso urbano e attesa allo sportello per dichiarare una cosa che proprio non interessa nessuno, e se la pratica diventa così complicata da costringermi a tornare 5 volte, se le superstrade hanno speed trap e cartelli a 60 km/ora per far pagare multe i cui soldi diventano improduttivi di beni essenzali, l'aumento del PIL corrisponde la diminuzione del benessere del singolo.

    Il Benessere Interno Lordo è un indicatore "psicologico" di difficile stabilità scientifica e, se si permette, difficilmente oggettivo.

    Vedrei molto meglio sradicare il problema ripartendo da una economia basata sulla produzione con fabbriche dell'industira pesante, chimica di base, acciaierie, grandi lavorazioni meccaniche ed elettromeccaniche, scuole tecniche e Politecnici separate fisicamante e amministtivamente dalle facoltà umanistiche, con laboratori ben attrezzati e E AOPRATTUTTO FREQUENTATI DA STUDENTI SEEZIONATI PER MERITO, RETRIBUZIONI ADEGUATE AI TECNICI e sistema fiscale, sociale e previdenziale basato sulla semplicità.

    Sogno? non si direbbe vedendo come vivono i cittadini della MittelEuropa, in particolare Francia, Svizzera, Germania, Austria, Slovenia, Repubblica Ceca.

  • Anonimo
    9 anni fa

    La crescita di un punto di PIL purtroppo equivale alla crescita del 2 % di inquinamento globale. Io quando sentivo che la Cina cresceva del 10, 11 % inorridivo.

    Hai ragione, anche se vuol dire più benessere percepito equivale a un malessere certo serpeggiante sulle nostre vite.

    Come ne usciremo?

  • 9 anni fa

    sono d'accordo, per me andrebbe misurata la QoL(Quality of Life)...

  • Anonimo
    9 anni fa

    Il BIL o Benessere Interno Lordo è un indicatore erroneamente considerato alternativo al prodotto interno lordo: i due indicatori in realtà sono due cose totalmente diverse, come disse 40 anni fa Robert Kennedy in un discorso tenutosi il 18 marzo 1968 in un'università del Kansas.

    Il PIL è un (buon) indicatore della performance delle economie mercantili, cioè di come si comportano i sistemi economici basati sullo scambio di merci attraverso il denaro.

    Il BIL è, per il momento, solamente una bozza di indicatore che cerca di misurare la qualità della vita dell'uomo e della comunità in cui vive. Per le comunità in cui il PIL è basso (i cosiddetti paesi in via di sviluppo o, in quelli sviluppati occidentali le comunità cosiddette marginali) sicuramente un aumento del PIL comporta un aumento del BIL, ma esistono anche fenomeni che fanno aumentare il BIL senza far aumentare il (o addirittura comportando una riduzione del) PIL. Per le comunità con un PIL elevato (i cosiddetti paesi sviluppati o comunque le comunità "economicamente ricche" indipendentemente dai paesi in cui sono presenti) invece è dimostrato che un eventuale aumento del PIL non comporta alcuna variazione positiva del BIL e spesso comporta una diminuzione di tale indicatore (ad esempio, si può avere un alto prodotto interno lordo in una zona ad alto inquinamento, fattore che abbassa il BIL).

    Sarebbe opportuno aprire una discussione sul tema: "alimentazione centro focale del BIL" - revisione di un sistema di gestione "disarmonico" delle produzioni animali e vegetali. Turismo enogastronomico intorno a produzioni di qualità e salvaguardia dell'ambiente naturale.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.