Tesina Giappone,ultimo collegamento ITALIANO?

Faccio il 5° geometri sperimentale.

Ho deciso di portare la tesina sul Giappone (attualità) cioè terremoto e centrale di Fukushima.

Storia: II Guerra mondiale (Hiroshima)

Italiano:

Diritto: Protocollo di Kyoto

Impianti: Fonti rinnovabili di energia

Costruzioni: Sismicità

Ed. Fisica: Karate

Mi manca un collegamento in italiano.. cioè,avevo pensato alle Fronde dei salici,di Salvatore Quasimodo,ma mi sta "antipatica" e non ho preso molti appunti.. Avete qualche idea?

Magari qualche poesia sulla II guerra mondiale o ancora meglio che riguarda il Giappone direttamente.

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Migliore risposta

    Questa è collegata al Giappone e al nucleare:

    La bambina di Hiroshima- NAZIM HIKMET(il mio compaesano)

    Apritemi sono io…

    busso alla porta di tutte le scale

    ma nessuno mi vede

    perché i bambini morti nessuno riesce a vederli.

    Sono di Hiroshima e là sono morta

    tanti anni fa. Tanti anni passeranno.

    Ne avevo sette, allora: anche adesso ne ho sette

    perché i bambini morti non diventano grandi.

    Avevo dei lucidi capelli, il fuoco li ha strinati,

    avevo dei begli occhi limpidi, il fuoco li ha fatti di vetro.

    Un pugno di cenere, quella sono io

    poi anche il vento ha disperso la cenere.

    Apritemi; vi prego non per me

    perché a me non occorre né il pane né il riso:

    non chiedo neanche lo zucchero, io:

    a un bambino bruciato come una foglia secca non serve.

    Per piacere mettete una firma,

    per favore, uomini di tutta la terra

    firmate, vi prego, perché il fuoco non bruci i bambini

    e possano sempre mangiare lo zucchero

    Queste di Bertolt Brecht invece le ho portate anch'io all'esame:

    GENERALE

    Generale, il tuo carro armato

    è una macchina potente

    Spiana un bosco e sfracella cento uomini.

    Ma ha un difetto:

    ha bisogno di un carrista.

    Generale, il tuo bombardiere è potente.

    Vola più rapido d’una tempesta e porta più di un elefante.

    Ma ha un difetto:

    ha bisogno di un meccanico.

    Generale, l’uomo fa di tutto.

    Può volare e può uccidere.

    Ma ha un difetto:

    può pensare.

    Bertolt Brecht

    QUANDO LA GUERRA COMINCIA

    Forse i vostri fratelli si trasformeranno

    e i loro volti saranno irriconoscibili .

    Ma voi dovete rimanere eguali .

    Andranno in guerra , non

    come ad un massacro ,

    ad un serio lavoro . Tutto

    avranno dimenticato .

    Ma voi nulla dovete dimenticare .

    Vi verseranno grappa nella gola

    come a tutti gli altri .

    Ma voi dovete rimanere lucidi

    Bertold Brecht

    LA GUERRA CHE VERRA'

    La guerra che verrà

    non è la prima. Prima

    ci sono state altre guerre.

    Alla fine dell’ultima

    C’erano vincitori e vinti.

    Fra i vinti la povera gente

    Faceva la fame. Fra i vincitori

    Faceva la fame la povera gente egualmente.

    Bertolt Brecht

    CHI STA IN ALTO DICE: PACE E GUERRA

    Sono di essenza diversa.

    La loro pace e la loro guerra

    son come vento e tempesta.

    La guerra cresce dalla loro pace

    come il figlio dalla madre.

    Ha in faccia

    i suoi lineamenti orridi.

    La loro guerra uccide

    quel che alla loro pace

    è sopravvissuto.

    Bertold Brecht

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Per quanto riguarda la seconda guerra mondiale puoi dare un occhiata alle poesie di Ungaretti.Comunque chiedi all'insegnante che ti saprà rispondere meglio :)

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.