A_Rm
Lv 7
A_Rm ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 10 anni fa

Perchè si da per scontato che le amicizie dei selettivi siano però profondissime?

Quasi tutti i selettivi (soprattutto donne secondo me) giustificano il loro comportamento affermando che le loro poche amicizie sono profondissime e di qualità altissima e, per questo, non sentono bisogno di allargarle, mentre a loro dire i socievoli che hanno tanti contatti vivrebbero però tante relazioni superficiali e di comodo.

Invece secondo me si possono avere pochi contatti cmq superficiali oppure che spesso quella che si considera profondità sia solo morbosità se non addirittura snobismo paranoico nei confronti del prossimo.

Che ne pensate?

3 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Ci sono persone così..e sono decisamente fastidiose, se ti ergono un muro senza neanche conoscerti per diffidenza. Capita, tutto può capitare.

    Penso che la cosa migliore sia conoscere le persone prima di decidere se puoi fidarti o meno. Anch'io a volte potrei partire diffidente verso qualcuno che non conosco perché magari a pelle non mi ispira fiducia, ma è sempre meglio verificare.

    Poi, per quanto riguarda il numero delle amicizie..non sono un tipo da molti amici, e devo anche dire che i tipi che fanno gli amici di tutti, con smancerie e affettuosità con tutti, mi fanno venire il latte alle ginocchia. Apprezzo di più la riservatezza, a patto che sia una cosa sana e non patologica, o morbosa come dici tu.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Non sono d'accordo.. secondo me le persone hanno bisogno di amicizie alla:"pochi ma buoni" sia per quanto riguarda la fiducia, sia per quanto riguarda il non amare amicizie superficiali.

    Io penso che coloro che hanno delle amicizie superficiali talvolta se ne servono come "ruota si scorta" in caso manchi qualcuno con il quale uscire quindi reputo più oneste le persone che hanno poche amicizie perché se a me una persona non va tanto a genio non ci esco per essere corretta nei miei stessi confronti oltre che nei confronti degli altri.

    Poi indubbiamente si deve tener presente anche il carattere di una persona.. ci sono persone estroverse bisognose di circondarsi di amici qualsiasi per un loro appagamento mentale e ci sono persone riservate, timide che non amano stare al centro dell'attenzione e quindi preferiscono pochi amici.

    Dipende da tante cose anche.

  • io ho tanti contatti superficiali e una piccola cerchia di amicizie "elette".

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.