Ema!
Lv 6
Ema! ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 9 anni fa

Ieri il mio cane ha ucciso la mia gatta che aveva partorito 3 gattini due settimane fa!?

Ciao ragazzi,ieri il mio cane ha ucciso la mia gatta e adesso non so cosa fare con i gattini :(

Sono troppo piccoli e non riescono a magiare da soli. Cosa posso fare?

Stamattina gli abbiamo dato il latte con la siringa,ma si muovono continuamente e ho paura che tutto il latte gli esca fuori dalla bocca. C'è un altro metodo per farli mangiare? E ogni quanto tempo devono mangiare?

Grazie mille *_*

20 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    Se hanno quattordici giorni, devono mangiare *solo latte per gattini* ogni tre ore sia di giorno sia di notte. La quantità totale giornaliera, per ciascuno, è pari al 30% del peso di ognuno. Il latte per gattini si trova in farmacia o nei buoni pet shop. Tra una settimana- se riuscirai a farli sopravvivere....- potranno mangiare ogni quattro ore di giorno e ogni cinque durante la notte. Il latte deve essere dato caldo ad almeno 37°. I piccoli devono mangiare *solo se il loro corpo è caldo* e devono essere costantemente riscaldati in modo che stiano ad una temperatura ambiente non inferiore ai 30°: occorre preferibilmente una lampada a raggi infrarossi, ma *facendo attenzione a non ustionarli*. Non devono avere spifferi né correnti d' aria. Le borse e le bottiglie di acqua calda non rendono la temperatura costante. Insieme al latte devi comprare la tettarella per piccoli animali (già forata, o da forare con un buchino piccolo), e il biberon. Per allattarli, prendine uno per volta, mettilo quasi in verticale su una superficie dura, sorreggilo e tienilo fermo senza stringerlo, bagnagli le labbra con qualche goccia di latte e introducigli la tettarella in bocca. Fai in modo che il latte copra sempre la cavità della tettarella: così eviterai che il piccolo si riempia di aria e poi abbia coliche. Lascia che dia lui il ritmo alla poppata: se ti pare che succhi piano non strizzare la bottiglia per velocizzare il pasto. Al termine del pasto, aspetta il ruttino. Poi mettili sopra un panno caldo (in genere una traversina per cani, che si compra nei pet shop), stimola delicatamente (leggero massaggio circolare ) la zona "sottocoda" di ognuno con un asciugamano o una carta tipo "Scottex" bagnata di acqua calda e ben strizzata. Quando hanno fatto i bisogni, puliscili uno per uno, con carta tipo "Scottex" bagnata di acqua calda e strizzata e getta via la traversina sporcata. Dopo il pasto, pulisci anche il musino, con un asciugamano ruvido ma caldo, come potrebbe essere (stata.... T____T) la lingua della mamma. Ogni gattino deve essere pesato una volta al giorno, sempre alla stessa ora, e digiuno, per vedere se aumenta di peso. L' aumento di peso indicativo dovrebbe essere di circa 10 grammi al giorno : può anche essere minore, ma ci deve essere. Ogni gattino deve essere pesato anche subito prima e subito dopo ogni pasto, per vedere quanto latte ha bevuto. Dopo ogni pasto il biberon e la tettarella devono essere lavati e sterilizzati. Ogni volta che un gattino fa i bisogni deve essere pulito. Se la pelle si arrossa, si deve applicare un po' di crema protettiva come si fa per i bambini. I micini devono stare in una cuccia foderata di panni non pelosi che rendano calore e si possano gettare via almeno una volta al giorno. A partire dalla prossima settimana (speriamo bene....) comincia a giocare con loro, per abituarli alla presenza umana. Cerca di tenere il cane lontano da loro, se non vuoi che facciano la stessa fine della loro mamma. Se deciderai di tenerli, fai in modo che il cane non si avvicini a loro. Sono specie diverse, e in natura non convivono.

    Mi dispiace per la gatta e i suoi piccoli, ma era quasi inevitabile che finisse così: due specie diverse non sempre riescono a convivere come a noi piace. Gli animali si comportano fondamentalmente secondo le regole della specie, non secondo il nostro piacere.

  • 9 anni fa

    serve il un latte speciale che da il veterinario il latte normale anche se diluito con acqua li ucciderà perché è troppi pesante per loro .... quindi serve un latte speciale che3 va dato caldo e 4-5 volte al giorno

  • 9 anni fa

    Rivolgiti a un veterinario:) I gattini mettili in un grande scatolone :) poi devi stimolarla ad "andare in bagno" con un panno bagnato sul sedere xD

    è divertente :) poi quando crescono e giocano insieme fanno spaccare dal ridere xD

    (tieni d'occhio il tuo cane!!! o.0)

    Fonte/i: Ho cresciuto anche io dei gattini appena nati :)
  • 9 anni fa

    chiedi a un veterinario

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Ho avuto simili esperienze.

    Questa ' la guida che ti consiglio:

    http://www.micimiao.it/gattini_soccorso.htm

    Unica cosa in cui non sono d'accordo e' quando dice:

    Per somministrare il latte ci sono gli appositi biberon che però possono rivelarsi pericolosi se il flusso di latte è troppo veloce perché potrebbe andare di traverso, finire nei polmoni e causare polmonite ab ingestis che porta il cucciolo alla morte in massimo 48 ore.

    Uno strumento meno pericoloso è la siringa, privata naturalmente dell’ago, perché il flusso del latte è minore e minore è il rischio che vada di traverso.

    Io mi sono trovata molto meglio con i piccoli biberon: i gattini, con un po' di pazienza, ciucciano da soli e cosi' non c'e' problema di far andare il latte nei polmoni. Auguri!!!

    Fonte/i: esperienza personale
  • Anonimo
    9 anni fa

    Allora al negozio di animali devi chiedere una strumentazione adatta per i gattini tipo un giorno al negozio di animali o visto un biberon prp piccolo credo sia per cuccioli di animali ci metti il latte poi con calma devi riuscire a farli bere sempre sono cuccioli e si spaventano spero di esserti stato d'aiuto.

  • Vero92
    Lv 4
    9 anni fa

    Essendo così piccoli, l'unica speranza che hanno è che tu li porti dal veterinario per farti aiutare. Non sperare di fare da sola, se non hai le competenze necessarie.

    Comunque mi dispiace per la gatta... Dovresti cercare di educare il tuo cane per evitare che altri gatti facciano la stessa fine.

  • Anonimo
    9 anni fa

    latte in polvere x gattini, biberon, latte deve esse tiepido, mettilo sul polso x sentirlo. con ovatta bagnata calda stimolali in tutta la parte sotto però prendili x la collottola sopra. cibo ogni 2-3 ore, non troppo anche se hanno ancora fame senno glie viene la colica e morono. pure la notte te devi alza è! e sempre il lavoro di stimolo. io ce so riuscito e ora ha 8 mesi. aveva 2 settimane quando l ho trovato. senno portali a me.

  • Anonimo
    9 anni fa

    CHE CASINO!

    Quanto hanno i micini?

    Se sono piccoli da 0 a 15 giorni devono mangiare ogni due ore di giorno e ogni tre di notte.

    E' un'impresa difficile. Di dove sei??

    Devi prendere Primolatte per gattini in farmacia e diluirlo con acqua.

    Però è molto complicato e impegnativo, devi anche massaggiare il pancino per fargli fare pipì e pupù.

    Se non riesci devi per forza portarli da qualche parte, rischi davvero che muoiano se sono troppo piccoli.

    Devono anche stare su un termoforo, per il calore...

    Fonte/i: non dare latte normale. Fa venire diarrea e per loro non ci sono le sostanze nutritive, non va bene! Devi per forza prendere il latte per gattini in farmacia, costa 15 euro circa. Se è Primolatte, quello che dicevo, troverai dentro un cucchiaino. Bene, prendi due cucchiaini, diluiscili con sei cucchiaini di acqua che bolle (io uso il microonde) e lo metti nel biberon, glielo dai tiepido. Molto importante la posizione dei mici. Mai con la pancia in su. STAI ATTENTA è pericoloso se gli va di traverso, non sforzarli... Occhio dai buchini del naso che non facciano le bollicine! HO LETTO ORA "PARTORITI DUE SETTIMANE FA" Devono mangiare ogni 3/4 ore, con il latte puoi aggiungere un goccino di omogeneizzato...
  • anima
    Lv 6
    9 anni fa

    tesoro... devi andare in farmacia con i prodotti veterinari e comprare uno speciale biberon con diverse tettarelle...e il latte in polvere per i gatti che devi peparare accuratamente tiepido e con le giuste dosi di acqua, e dargli da mangiare ogni tre ore se non ricordo male...stabilisci degli orari e a turno gli fai fare una bella poppata...per i bisognini li devi stimolare come farebbe la mamma con la lingua con un pezzetto di cotone inumidito sulle parti intime (per farli urinare), MOLTO IMPORTANTE!!! mettili in una scatolona dai bordi alti con tanti stracci morbidi, ora che è ancora freddo preoccupati anche per la temperatura e falli stare dentro veramente fino a quando non sei sicura che sanno badare a sè stessi a meno che non ci sei tu a contollarli (se piangono è perchè ti cercano, o perchè hanno fame, non preoccuparti) altimenti scappano...stai molto attenta a questo, perchè si muovono (hai visto?) anche se sono ancora ciechi e non sai dove vanno a finire, un incubo perchè non li trovi piu' visto che non miagolano sempre e sono velocissimi (strisciano magari dietro ad una porta e quando apri li ammmazzi). Non li affidare a nessuno se non sei veramente certa al 100% che è una persona adatta ad accudirli (a meno che tu non lo sei allora in questo caso devi cercare qualcuno che lo fà al posto tuo). In seguito potrai anche darli in affidamento...ovvio, scegliendo un po' le persone (in teoria, è meglio tenerli insieme i primi mesi, come sarebbero se la madre fosse ancora viva, poi non so'...eh!).

    E devi anche miagolare! Perchè la mamma gli insegna anche ad esprimersi altrimenti restano come muti... cioè non sanno miagolare. La mamma gli insegna tutto... se li porta in giro quando sono piu' grandicelli, gli insegna a cacciare, i posti dove andare, li pulisce... tutto.

    lo so', detto cosi' suona molto impegnativo, ma è un'esperienza bellissima fare da mamma ai gattini, è anche divertente e ti coinvolgerà per qualche mese (ne vale assolutamente la pena) .

    Niente siringa... è inadeguata... vedrai come se lo bevono il latte dal biberon...Ah! Poi non li devi mettere a pancia sopra come faresti con un bambino, altrimenti ingurgitano aria e si gonfia la pancia...Ti verrrebbe spontaneo, ma per loro è innaturale.

    Per tranquillizzarli ( e fargli sentire l'affetto) basta coccolarli e accarezzarli tanto, anche senza prenderli in braccio (i gatti non amano essere presi in braccio: cioè è comprensibile dato che piace a noi ma non a loro...al massimo la madre li prende per la collottola per spostarli...). Ogniuno crescerà con un carattere individuale (non sono assolutamente tutti uguali), e quello che saranno lo dovranno interamente a te! (si fà quel che si puo'...)

    Fatti consigliare da qualcuno pero', veterinario o veramente molto esperto...

    Ciao!

    Fonte/i: Mammmagatta Ma no, sono sempre le stesse cose da fare...è un lavoro di routine...non preoccuparti. Puoi continuare tranquillamente a vivere, e a fare le tue cose di sempre...con qualche divertente modifica. Per ora solo latte. Ma il cane... com'è che è cosi' str***o?
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.