Anna
Lv 4
Anna ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 9 anni fa

Ciao a tutti amici 10 punti e 5 stelle...20-25 minuti aiuto!!? Analisi logica?

Analisi logica

1)il custode del palazzo ha riparato la serratura del portone

2)i ragazzi del quartiere raggiungono il parco pubblico con le biciclette

3)lo zio di Vito ha raccolto molti funghi durante una passeggiata in montagna

4)roma è una bella città

5) i giocatori con l' allenatore sono nello spogliatoio

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    1)IL CUSTODE=soggetto

    DEL PALAZZO=compl. specif.

    HA RIPARATO=pred. verb. trans. attivo

    LA SERRATURA=compl. oggetto

    DEL PORTONE=comppl. specif.

    2)I RAGAZZI=soggetto

    DEL QUARTIERE=compl. specif.

    RAGGIUNGONO=pred. verb. trans. attivo

    IL PARCO PUBBLICO=compl. ogg. + attributo (pubblico)

    CON LE BICICLETTE=compl. mezzo o strumento

    3)LO ZIO=soggetto

    DI VITO=compl. specif.

    HA RACCOLTO=pred. verb. trans. attivo

    MOLTI FUNGHI=compl. oggetto + attributo (molti)

    DURANTE UNA PASSEGGIATA=compl. tempo continuato

    IN MONTAGNA=compl. stato in luogo

    4)ROMA=soggetto

    E'=copula UNA BELLA CITTA'=nome del pred. + attributo (bella) (insieme)=pred. nominale

    5)I GIOCATORI=soggetto

    CON L'ALLENATORE=compl. compagnia

    SONO=pred. verbale intrans. attivo

    NELLO SPOGLIATOIO=compl. stato in luogo

    spero di averti aiutato

  • 9 anni fa

    Il custode = sogg

    del palazzo = c di specificazione

    ha riparato = pv

    la serratura = c oggetto

    del portone = c di spec

    I ragazzi = sogg

    del quartiere = c di spec

    raggiungono = pv

    il parco pubblico= c oggetto + attributo

    con le biciclette = c di mezzo

    Lo zio = sogg

    di Vito = c di spec

    ha raccolto = pv

    molti funghi = c oggetto + attributo

    durante una passeggiata = c di tempo determinato

    in montagna = c di stato in luogo

    Roma = sogg

    è una bella città = predicato nominale + attributo

    I giocatori = sogg

    con l'allenatore = compl di compagnia

    sono = pv

    nello spogliatoio = c di stato in luogo

  • ?
    Lv 5
    9 anni fa

    l SOGGETTO

    In una frase attiva, il soggetto è colui che compie l'azione. Es.: Carlo mangia la pasta.

    Nella frase passiva, il soggetto subisce l'azione compiuta da altri. Es.: Carlo è stato ringraziato dal padre.

    Nella frase con predicato nominale, il soggetto è colui di cui si parla. Es.: Carlo è molto alto.

    IL PREDICATO VERBALE

    E' un sintagma formato di soli verbi (mangio, eravamo partiti, erano stati visti, potevo vedere...). Indica un'azione fatta o subita dal soggetto ( Io corro, Lui è stato premiato...), un evento (La strada è franata...), una condizione (La penna sta sul banco...).

    IL PREDICATO NOMINALE

    E' formato dal verbo essere, più un aggettivo o un nome: Mio figlio è alto ... Quel tuo amico è una sagoma...

    Il nome o l'aggettivo indicano il modo di essere del soggetto. La parte verbale si chiama copula, quella nominale si chiama nome del predicato.

    L'ATTRIBUTO

    E' un aggettivo (o un participio usato come aggettivo) che attribuisce una qualità al nome al quale si riferisce.

    Ho acquistato una bella casetta: bella è un attributo che si riferisce a casetta.

    L'APPOSIZIONE

    E' un nome che attribuisce una qualità ad un altro nome: Carla, una ragazza di 20 anni, è scomparsa... ragazza è un nome che si riferisce a una altro nome, Carla. Qualche volta, davanti all'apposizione ci sono locuzioni come in qualità di..., come...

    I COMPLEMENTI:

    Completano le informazioni fornite dalla frase.

    Si distinguono i complementi diretti, quelli indiretti e quelli avverbiali.

    Complementi diretti: sono legati agli altri sintagmi direttamente, cioè senza preposizioni. I complementi diretti sono 3:

    complemento oggetto

    complemento predicativo dell'oggetto

    complemento predicativo del soggetto

    Complementi indiretti: sono uniti al sintagma con una preposizione, una locuzione prepositiva o un avverbio usato come preposizione.

    Complementi avverbiali: fanno parte dei complementi indiretti anche se non hanno una preposizione davanti. Sono sempre formati da avverbi o locuzioni avverbiali.

    La pagina che segue è stata tratta dall'opera di Luigi De Bellis e Antonio Margherini (questo è l'indirizzo del loro sito: http://spazioinwind.libero.it/grammatica/grammatic... )

    Il complemento oggetto indica la persona, l'animale o la cosa su cui cade direttamente l'azione compiuta dal soggetto. Esso è retto sempre da un verbo transitivo attivo e diventa soggetto se si trasforma la frase al passivo ("Mario mangia la mela"; al passivo: "La mela è mangiata da Mario").

    Risponde alle domande: chi? che cosa?

    Il complemento di specificazione è un sostantivo, preceduto dalla preposizione "di", che specifica un nome precedente ("La casa di Mario" - "Il libro di storia").

    Risponde alle domande: di chi? di che cosa?

    Il complemento partitivo indica il tutto da cui si prende una parte ("Molti di noi vennero alle mani" - "Furono scelti tre fra gli alunni" ).

    Il complemento di termine indica la persona, l'animale o la cosa su cui ha termine l'effetto dell'azione ("Ho dato un libro a Mario").

    http://www.esercizigrammatica.it/lezioni/analisilo...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.