un residente all'estero iscritto all' aire puo' votare in ogni comune italiano o nel comune di nascita ?

5 risposte

Classificazione
  •  
    Lv 7
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Un residente all'estero iscritto all'AIRE vota nel comune dove è iscritto alle liste elettorali, che di solito coincide con il comune di iscrizione AIRE.

  • 10 anni fa

    Non so in quale paese tu viva e sia quindi iscritto all'AIRE, ma qui in Brasile l'iscrizione era obbligatoria al fine di ottenere il permesso di soggiorno permanente. Ho perso, grazie a questo, tutti i miei diritti di italiana, ma era una tappa necessaria per regolarizzare la mia posizione qui.

    Venendo al tuo quesito: sì, si può votare nel comune di nascita, ma la domanda deve partire dall'AIRE della tua circoscrizione (così mi dissero in Comune una volta che mi trovavo in Italia e avrei voluto votare), quindi un po' di tempo prima delle eventuali elezioni/referendum.

    Per cui, muoviti per tempo nel caso in cui ti interessi votare in Italia.

    @@@ANNA B.: Dimmi dove risiedi tu, che mi ci trasferisco anch'io!!! In quasi dieci anni che risiedo in Brasile non solo il Console NON mi ha MAI avvisato di nulla (anzi, al Consolato qui sono di una scortesia allucinante), ma non l'ho neanche MAI visto (se non in foto, sul sito del Consolato)!!! Ritieniti fortunataaaaa!!! Ah ah ah!

  • Anna B
    Lv 6
    10 anni fa

    Confermo la risposta di Manuela S. In genere lúfficio consolare ti contatta per sapere se in caso di votazioni pensi di votare al comune estero di residenza, oppure a quello italiano nel quale eri iscritto nelle liste elettorali (e'il comune di iscrizione alle liste elettorali che conta, e puo' coincidere con quello di nascita), e solo in quello.

    Io sono residente AIRE all'estero e proprio pochi giorni fa il console mi ha avvisato che mi contattera' per il voto referendario.

  • 10 anni fa

    voti nel comune dove sei iscritto alle liste elettorali. di solito coincide con il comune di iscrizione aire, ma non è detto. comunque, l'opzione di voto in italia (se sei residente in stato con intese) doveva essere fatta entro 10 gg dalla pubblicazione dei decreti, se non l'hai fatta, voterai all'estero tramite servizio postale (dovresti ricevere il kit di votazione a breve). se sei residente in uno stato estero senza intese con l'italia (sono molto pochi) puoi votare solo in italia.

    per coloro che non hanno optato per la votazione in italia, rimane una possibilità. rivolgiti all'ufficio elettorale del tuo comune di iscrizione aire, ti spiegheranno loro.

    spero di essere stata chiara. è un discorso molto tecnico. ciao

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • L
    Lv 7
    10 anni fa

    Al di là di questo iscriverti all'AIRE è una pazzia: perdi il diritto di assistenza sanitaria in Italia. Questo significa che se vieni a stare qui una settimana o un mese non puoi andare dal tuo medico di famiglia, e se ti prescrivono un farmaco (anche un antibiotico) lo pagheresti prezzo di listino (anche 40 euro a scatola).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.