filo/lenza pesca spinning?

Salve mi sto avvicinando adesso alla pesca a spinning e ho una domanda in quanto inesperto quindi mi scuso in anticipo con i veterani della tecnica se chiedo qualcosa di banale. Ho comprato una canna da 2,10 m da 10-15 gr. solo che non so come funziona per il filo. Di solito uso un 25 in bobina e non ho capito se può andar bene se va diminuito o se si deve creare un finale apposito.

Dico che vorrei cominciare con pesca in lago e grossi canali a scorrimento medio lento.

Voi cosa potete dirmi riguardo la creazione della lenza?

Perdonatemi ma non riesco a chiarire il dubbio tramite le guide online e vorrei avere un chiarimento esplicito in proposito.

Grazie in anticipo.

4 risposte

Classificazione
  • GBJ
    Lv 7
    9 anni fa
    Migliore risposta

    sulla canna avrei optato per misure maggiori che ti permettono di pescare in ogni condizione, se peschi a spinning ti consiglio di legare l'artificiale direttamente alla lenza madre, poi ovviamente se usi esche siliconiche il diametro del filo è esagerato, così come lo è se utilizzi cucchiani per cavadano o comunque di piccola misura, per i rapala sei al limite ma è come dicevo la canna a limitarti non il filo, tanto per farti un idea in questa stagione con uno 0, 25, un rapala di 9 cm ed una canna di mt. 2, 70 ho catturato senza patemi una strepitosa trota fario di 4 kg. e sempre con lo stesso filo ma con un cucchiaino martin del 2 alcuni temoli, questo perchè la mia canna mi permette lanci a notevole distanza pur difettando nella precisione, con la canna che possiedi questo non sarebbe possibile visto il diametro del filo, dovrai lavorare più di precisione quindi un 0, 20 sei hai un po di pratica basta in alternativa un buon trecciato sottilissimo è il miglior compromesso, ti permette catture importanti con diametri ridicoli.

  • dato la potenza di lancio della tua canna immagino che tu voglia pescare trote e cavedani e come filo ti consiglio un 14

  • Anonimo
    9 anni fa

    per funzionalità ti consiglio di usare il tecciato 13lb va bene per trote e bass,almeno per quanto riguarda le acque interne,perche ti da maggior presa,si usura meno e strappare è praticamente impossibile....siccome immagino che tu non miri a prede come lucci dato che hai un azione soft non hai neanche bisogno del cavetto d'acciaio,.

    Il cavetto serve solo per lucci,serra e lecce.

    Quando vai invece a spigole è buono usare anche il flurocarbon... uno 0,20 basta,non sono pesci complicati,invece tornando alle lecce e serra,usa di nuovo il trecciato,ma aumenta lo spessore,almeno uno 030.

    Altro consiglio... quando peschi in acque interne non usare girelle...imparati a fare il " senza nodo" così cambi artificiali facilmente e si muovono piu naturali in acqua.

    Poi per la lunghezza... beh per i bass e trote va bene un 150 metri... per tutti gli altri almeno 300 m.

    Quindi ti ci vorrà un mulo bello capiente....

    Fonte/i: 16 anni di esperienza.
  • 9 anni fa

    Nessuna lenza o terminale apposito.

    Solo per il luccio si impiega un finale in acciaio o comunque di materiale resistente ai denti.

    Se usi dei rotanti, puoi legare al filo di bobina una girella con moschettone, per facilitare il cambio degli artificiali.

    Il diametro del filo da impiegare dipende prima di tutto dai pesci che vuoi pescare. Se peschi cavedani e trote lo 0,25 è fin troppo spesso (nel senso che riusciresti a salparli anche con un filo più sottile), mentre se miri a lucci o a siluri di taglia è troppo debole.

    In seconda battuta, dipende dalle esche impiegate: con i siliconi si impiegano in genere diametri minori che per esche tipo i crank.

    Un filo più sottile poi ti consente lanci più lunghi, mentre uno più robusto ti permette di recuperare qualche artificiale incagliato in più.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.