traduzione inglese urgente!! perfavoree?

His hair was white, but he had lost none of it: his great drooping moustache still, amid the white, kept a touch of ginger: the lenses of his spectacles, which he could not manage to put on straight, had not been changed since middle age. His pop eyes remained innocently amused. By some genetic fluke, he had missed the deep blue irises which were dominant in the family: his father had had them and all the rest of us: Charles's, as he watched my father vigilantly across the fireplace, in that light looked not indigo but black. My father's had not faded, but were very light, which made him appear more innocent. Sitting down he also appeared bigger than he was, since his legs were short and his head out of proportion large.

A kettle was boiling on the hob between them. My father had so far paid no attention to Charles, except once or twice to address him, with impersonal cheerfulness, by my Christian name or my brother Martin's. Charles, on the other hand, was paying complete attention to him. Charles had met a lot of people, some formidable, many what the world called successful: but his grandfather was different from any. This was a test, not only of instinctual ties, but also of int. At the same time Charles, I had no doubt, was listening to my father's soft midland accent, of which Charles could hear the vestigial overtones in me.

"Well, young man," said my father, abandoning nomenclature as he spoke to Charles, "I expect you're ready for your tea, aren't you ? I know I am.".

Politely Charles admitted that he was.

"I'm always ready for my tea," said my father. "If I can't do anything else, then I can always get rid of my tea."

He hooted with obscure gratification, and sang a few bars of a song I didn't know, in a voice still disconcertingly strong. Efficiently, neat-fingeredly, like a man used to looking after himself, he made the tea.

"One, two, three spoonfuls and one for the pot," he chanted. He shuffled round the room, and produced the tea things. He produced also a large plate of cakes, jam tarts, custard tarts, éclairs, marzipan. "I always say," my father remarked, "there's nothing like something sweet to your tea."

I did not agree, but Charles did. He might be perceptive beyond his years, but he had a healthy fifteen-year-old appetite: and so, while I drank a cup of tea and smoked a cigarette, the grandfather and grandson, with over seventy years between them, sat on opposite sides of the fireplace - in silence, except for appreciative lip-noises under the moustache - eating cakes. Not just one cake each, but two, three, four, half-a-dozen.

When they had finished the plateful, my father ed with content and turned mild eyes to me.

grazie in anticipo

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    I suoi capelli erano bianchi, ma aveva perso niente di tutto ciò: i baffi spioventi grande ancora, in mezzo al bianco, teneva un tocco di zenzero: le lenti dei suoi occhiali, che non riusciva a mettere sul dritto, non era stato cambiato da mezza età. I suoi occhi pop è rimasta ingenuamente divertita. Per qualche colpo di fortuna genetica, aveva perso le iridi blu intenso che sono stati dominanti in famiglia: suo padre aveva avuto loro e tutto il resto di noi: Carlo, mentre guardava mio padre vigile attraverso il camino, in quella luce non sembrava indaco, ma nero. Mio padre non era svanita, ma sono stati molto leggeri, che lo faceva sembrare più innocente. Seduto egli è apparso anche più grande di lui, perché aveva le gambe corte e la testa fuori gran parte.

    Una pentola stava bollendo sui fornelli tra di loro. Mio padre aveva finora prestato attenzione a Carlo, tranne una o due volte a rivolgersi a lui, con allegria impersonale, dal mio nome di battesimo o di mio fratello di Martin. Carlo, d'altra parte, stava prestando attenzione completa a lui. Carlo aveva incontrato un sacco di gente, alcuni formidabili, molti ciò che il mondo chiama successo: ma il nonno era diversa da qualsiasi. Questo era un test, non solo dei legami istintuale, ma anche di int. Al tempo stesso Charles, non avevo dubbi, era l'ascolto di Midland morbido accento di mio padre, di cui Carlo poteva sentire i toni rudimentali in me.

    "Be ', giovanotto», disse mio padre, abbandonando nomenclatura mentre parlava a Carlo, "mi aspetto che tu sei pronto per il tè, non è vero? So che sono"..

    Educatamente Charles ha ammesso che era lui.

    "Sono sempre pronta per il mio tè," disse mio padre. "Se non posso fare altro, allora posso sempre liberarmi del mio tè."

    Ha fischiato con compiacimento oscuro, e ha cantato alcune battute di una canzone che non conoscevo, in una sconcertante voce ancora forte. Efficiente, pulito-fingeredly, come un uomo abituato a guardare a se stesso, ha fatto il tè.

    "Uno, due, tre cucchiai e uno per il piatto", ha scandito. Si trascinò per la stanza, e prodotto il servizio da tè. Ha prodotto anche un gran piatto di dolci, crostate, budini, cannoli, marzapane. "Io dico sempre," mio padre ha osservato, "non c'è niente come qualcosa di dolce per il tè."

    Non ero d'accordo, ma Carlo ha fatto. Egli potrebbe essere percettiva oltre i suoi anni, ma aveva un sano appetito di quindici anni: e così, mentre ho bevuto una tazza di tè e fumato una sigaretta, il nonno e nipote, con oltre 70 anni tra di loro, si sedette sul fronte i lati del camino - in silenzio, tranne che per apprezzare lip-rumori sotto i baffi - mangiare dolci. Non solo una torta di ciascuno, ma due, tre, quattro, una mezza dozzina.

    Quando ebbero finito il piatto, mio ​​padre ed i contenuti e li occhi da lieve a me.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.