Erato ha chiesto in SaluteSalute della donna · 10 anni fa

AIUTO.. VI PREGO!!! entrate...!!!!?

Cosa vuol dire "raschiamento eso-endocervicale"?? Vi prego, ditemi che non è un aborto...

Non fate caso alla strana domanda XD Ma please, rispondetemi...!!!

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Credo che si tratti di una comune COLPOSCOPIA,un esame che permette di vedere se ci sono lesioni benigne(che possono col tempo comunque trasformarsi in tumori) o maligne nell'esocervice.E' un esame abbastanza semplice e rapido(dura pochi minuti);inoltre non è necessariamente doloroso:più che altro è un po' fastidioso e può dare un minimo di dolore se si è troppo tese e quindi la vagina non riesce a dilatarsi bene.Per prima cosa,dopo che la donna si è sdraiata sul lettino senza mutandine,il medico introduce uno strumento a fibre ottiche che si chiama speculum,che serve a dilatare e permette di vedere bene il tessuto,anche le lesioni più piccole;è proprio lo speculum che può dare un po' di fastidio perchè non è molto piccolo,il resto è assolutamente indolore.Poi si "pulisce" la cervice iniettando un po' di soluzione fisiologica:si passa poi ad osservare la cervice(attraverso un monitor),si vede la giunzione fra l'epitelio che riveste l'endocervice e quello che riveste l'esocervice,si valuta la presenza dilesioni e trasformazioni,in relazione all'età della paziente e al periodo del ciclo ovarico,e si osserva se la vascolarizzazione è giusta.In genere si fa un PAP-TEST,che consiste nel "raschiare" con un tampone il collo dell'utero,prelevando così del muco con delle cellule che saranno poi analizzate in laboratorio:così si può vedere se ci sono modificazioni delle cellule,di che grado sono e anche se ci sono batteri anomali o il papilloma virus che può provocare il cancro alla cervice.Devi stare tranquillo:questo esame dovrebbero farlo tutte le donne almeno una voltra all'anno dall'inizio dell'attività sessuale o comunque dai 25 anni in su:è un esame utilissimo che permette di prevenire il cancro al collo dell'utero o almeno di scoprirlo in tempo per curarlo.Alla colposcopia si può associare un'ISTEROSCOPIA che permette di vedere meglio l'endocervice(la colposcopia fa vedere meglio l'esocervice,che sta più in basso) e l'interno dell'utero(per vedere se ci sono formazioni come polipi,iperplasia dell'endometrio,miomi....Per questo esame si usa uno strumento detto isteroscopio,che è un tubo rigido dotato di un sistema di lenti;si distende la cavità uterina utilizzando anodride carbonica o soluzione fisiologica...è un po' complicato da descrivere;anche in questo caso si vede l'immagine su un monitor e anche in questo caso si ha un po' di fastidio,che in genere continua dopo l'esame(molte donne sentono per tutto il giorno dolori al basso ventre dovuti a un liquido che iniettano per vedere meglio).Comunque non è niente di troppo invasivo..e soprattutto,come ho già detto, sono esami molto utili e importanti per la prevenzione di molte patologie dell'apparato genitale femminile.Baci

  • 10 anni fa

    ma non credo proprio, il raschiamento dell'utero per "ripulire" da un aborto da quel che so io non ha a che fare con la cervice dell'utero, che è la parte terminale/esterna. Non sono un'esperta ma mi sembra che il raschiamento endocervicale si faccia per cercare delle patologie, non per abortire...

  • Anonimo
    10 anni fa

    Cercatelo tu

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.