? ha chiesto in Musica e intrattenimentoMusicaClassica · 10 anni fa

orecchio assoluto help!!!!!!!!!!!!?

salve ragazzi....sono una ragazza che da 3 anni studia il pianoforte (anche se ho cominciato tardi a suonare)....sono venuta a conoscenza delle prodezze che può fare chi ha l'orecchio assoluto e vi volevo chiedere come ottenerlo.....io ho iniziato un po di ear training con solfege (un programma apposito) giusto ieri....oggi è appena il secondo giorno di allenamento e riesco a riconoscere già le note da Do a Sol (naturali) quasi perfettamente.......vi volevo chiedere se è normale xk ho saputo ke alcune persone ci mettono mesi x arrivare a questi risultati!!!!!!! datemi consigli e info sull'orecchio assoluto!!!!! grazieeeeee

Aggiornamento:

ah mi dimenticavo di chiedervi una cosa......io ho fissato molto bene in testa il suono del do e quindi contando a partire da quello riesco bene o male a riconoscere le altre note.......si può considerare una forma di orecchio assoluto o no? =)

Aggiornamento 2:

ah si........non sono adulta sono ancora adolescente

7 risposte

Classificazione
  • bepeb
    Lv 6
    10 anni fa
    Risposta preferita

    ciao

    io ho l'orecchio assoluto. per quanto ne so, non è assolutamente una dote naturale: mi ricordo che da piccola, quando ho iniziato a suonare, non ce l'avevo. è più un fatto di memorizzazione, per cui a ogni suono associ un nome.

    in realtà non mi sembra di saper fare nessuna prodezza: è una cosa molto spettacolare, ma non ha tutta questa utilità pratica (a parte nei dettati musicali, in cui fa molto comodo)... sarebbe più utile, forse, se suonassi uno strumento ad arco.

    poi è un po' disorientante, nel senso che negli spartiti più complessi senti note diverse da quelle effettivamente scritte (ad esempio, un intervallo la-la bemolle io lo sento quasi sempre la-sol diesis).

    qui su yahoo ci sono anche state delle discussioni sui termini in cui si può parlare di orecchio assoluto, in quanto è difficile "dare un nome" ai suoni troppo acuti o troppo bassi. c'è poi l'interessante problema delle accordature diverse da quella canonica LA=440hz per cui il la sullo spartito corrisponde a un suono diverso da quello che si ha in memoria, e delle scale musicali diverse da quella nostra, in cui (semplificando) un'ottava è divisa in dodici semitoni uguali.

    non so dirti se si possa acquisire del tutto da adulti, sinceramente... in realtà non ho mai conosciuto nessuno che ci sia riuscito.

    so che è possibile perfezionarlo, arrivare ad esempio a distinguere anche le note che compongono accordi cromatici (diversi da quelli "normali", insomma), o note diverse suonate da strumenti diversi in contemporanea.

    ...vediamo che dicono gli altri:)

    @Zio: e io cosa ho detto?? :P

    PS: fatti sentire!

    @Sqiz: adulta in senso lato, nel senso che non hai più 5 anni:)

    quello che dici tu (parto dal do, riconosco le altre note) si chiama "orecchio relativo". la maggior parte dei musicisti ce l'ha, e si può sviluppare con abbastanza facilità: è il principio su cui si basa il dettato melodico (che è incluso nell'esame di licenza di teoria e solfeggio, che si dà al terzo anno in conservatorio per darti un'idea). praticamente riconosci l'intervallo che separa la nota data (diciamo il do che tu hai memorizzato, ma anche un'altra suonata al pianoforte) da quella che devi individuare: probabilmente nel tuo caso è una cosa inconscia, ma non importa.

    se vuoi continuare su questa strada, è molto utile il libro "esercizi vocali" di Micheli (l'ho usato a solfeggio, o meglio lo hanno usato i miei compagni). praticamente ti allena a intonare/riconoscere intervalli diversi, a partire da qualunque nota, senza conoscere la nota di partenza. a quel punto, basta che ti venga dato il nome della nota di partenza per distinguere le altre.

    @javagio: fra martino è più comune cantato in re maggiore che in do, in realtà...

  • Anonimo
    10 anni fa

    Chi ha l'orecchio assoluto non ha bisogno di esercizio.é qualcosa di meccanico,una capacità che hai dalla nascita come quella del respiro. un orecchio assoluto non può nè migliorare nè peggiorare. tutto ciò che invece ha bisogno di esercizio non è assoluto, non è preesistente. le persone che non hanno l'orecchio assoluto,possono essere più o meno dotate e migliorare con l'esercizio

  • Anonimo
    10 anni fa

    La maggior parte delle persone nasce con questa dote, quelli che la acquisiscono strada facendo sono per lo più persone che hanno approcciato lo studio di uno strumento da bambini (3 anni)...

    Io nell'esame ABRSM (Association Board of the Royal School of Music) avrei dovuto risuonare una frase suonata dall'esaminatore due volte, solamente ad orecchio. Non ho l'orecchio assoluto, e anch'io mi sono scaricato il programmino Karajan (grande Herbert :D) per ipod touch, che allena l'orecchio appunto a riconoscere le varie note.

    Dopo 1200 volte che aveva suonato una nota (tiene anche il conto dei vari punteggi), riconoscevo abbastanza facilmente le note dal Fa sotto il Do centrale (Fa2) al La4, tasti neri inclusi...

    Coloro che acquisiscono questa abilità con il tempo non arriveranno a riconoscere tutte le note di un brano ascoltandolo solamente come chi è nato con l'orecchio assoluto, ma aiuta comunque nello studio dei brani e nell'identificazione della tonalità.

  • Per orecchio assoluto si intende la capacità di identificare con certezza una nota musicale, avendola ascoltata anche una sola volta, associandole il proprio nome. Ma questo non significa nulla nel nostro contesto.

    Secondo alcune statistiche, in media solo una persona su diecimila ha l'orecchio assoluto. Ricerche sull'argomento condotte nel 2008 da parte della Eastman School of Music congiuntamente con il Department of Brain and Cognitive Sciences dell'Università di Rochester (USA) hanno messo a punto test applicabili a qualunque individuo (anche non musicista), e tali test indicherebbero che l'orecchio assoluto è in realtà molto più frequente di quanto ci si aspetti.

    La mia opinione - basata non su studi ma su quel che ho capito dalla lettura di "Musiciphilia" do O Sacks - è che sia una di quelle cose che chiamiamo dono di natura.

    Altri invece sostengono che appunto l'ear training serva anche a chi non l'ha di suo a divenire un orecchio assoluto.

    Che tu stia migliorando può significare che hai il "dono", o che il training serve, comunque tanti auguri!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • non credere a bepeb ... sono tutte pa............... ... dai scherzo Benedetta, lo sai che ti voglio bene. Cmq se provi a mettere alla prova coloro che dicono di averlo, non riusciranno a riconoscere le note molto acute o molto basse... e con altrettanta difficoltà a riconoscere le note di accordi o di spartiti molto veloci, o delle note site in quarti di tono. Sostanzialmente secondo me quindi l' orecchio assoluto non esiste (vedi anche altre domande e risposte già fatte in proposito su answer). Si può parlare di orecchio musicale.. per il resto chiamarlo assoluto, è oggettivamente esagerato ed improprio. Ma io a Benedetta voglio cmq bene. E' lei che non mi vuole bene. ...lol

  • 10 anni fa

    La stragrande percentuale delle persone non ha l'orecchio assoluto, anche perchè non gli interessa averso e quindi non si esercita.

    Per chi volesse avere l'orecchio assoluto, con po' di allenamento e qualche piccola tecnica si potrebbe averlo senza nessuna difficoltà. Molto utile sarebbe quello di imparare delle canzoni semplici e conosciute con le note.

    Faccio soltanto qualche esempio.

    Avete presente la canzone Fra Martino Campanaro?

    Ebbene le note sono queste:

    do re mi do - do re mi do - mi fa sol - mi fa sol - sol la sol fa mi do - sol la sol fa mi do - fa sol do.

    Praticamente in questa canzone ci sono praticamente tutte le note (tranne il si). Potete quindi "cantarvi" una qualsiasi nota e "sapere" che nota è.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Fra_Martino

    Un altro esempio jingle bells (mi mi mi - mi mi mi- mi sol do re mi - fa fa fa - fa mi mi ...)

    http://www.luiraffimarti.it/jingle%20bells.asp

    nella vecchia fattoria (Do do do sol... oppure mi mi mi si ...)

  • 10 anni fa

    domanda interessante...rispondo solo per tenere traccia di questo post e leggere le risposte...a quanto ne so io cmnq lo perdi dopo un Po che non lo alleni e cmnq può generare uno stress mentale notevole perché poi ad ogni rumore che senti tenti di riconoscerne la nota e quindi il tuo cervello e' sempre in movimento tanto da poter generare ansie e nervosismi pero' ripeto: sono solo cose che ho sentito dire senza mai verificarne la veridicità...sono molto curioso di leggere la risposta di qualcuno esperto in materia.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.