Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Stellina ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

tesina esame terza media di arte. 10 punti al migliore?

chi mi aiuta a scrivere la tesina di arte di van gogh "i papaveri" quadro rubato in egitto..

la vita di van gogh e qualcosa sul quadro.. grazie mille 10 punti al migliore

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Vincent Willem van Gogh è stato un pittore olandese.Autore di quasi 900 tele e di più di mille disegni,si formò sull'esempio del realismo paesaggistico dei pittori di Barbizon e del messaggio sociale di Jean-François Millet.Attraversata l'esperienza dell'Impressionismo, ribadì la propria adesione a una concezione romantica, nella quale l'immagine pittorica è l'oggettivazione della coscienza dell'artista: identificando arte ed esistenza, Van Gogh pose le basi dell'Espressionismo.Si legò d'amicizia con il pittore olandese Anthon van Rappard e studiò prospettiva e anatomia, impegnandosi in disegni che ritraevano soprattutto umili lavoratori della terra e delle miniere. Nell'aprile 1881 lasciò l'Accademia e fece ritorno presso la famiglia, a Etten, dove s'innamorò della cugina Kate Vos-Stricker, detta Kee, figlia di un pastore protestante, da poco vedova con un figlio, senza però esser corrisposto. Non si rassegnò e la seguì ad Amsterdam, dove lei si era trasferita in casa dei genitori: al suo rifiuto di riceverlo, di fronte ai genitori della donna, Van Gogh si ustionò volontariamente una mano alla fiamma di una lampada.A L'Aja ottenne l'incoraggiamento e i consigli del pittore Anton Mauve, cognato della madre, continuò a disegnare sotto la sua guida e, per la prima volta, verso la fine del 1881, eseguì nature morte dipinte a olio e figure all'acquarello: le nature morte con il Cavolo e gli zoccoli del Van Gogh Museum di Amsterdam e il Boccale e pere di Wuppertal sono tra i suoi primi lavori. In rotta con i genitori per la sua insistente ostinazione verso la cugina e per l'aperto distacco mostrato nei confronti della religione, lasciò Etten, rifiutando ogni loro aiuto economico, trasferendosi a L'Aja, vicino allo studio di Mauve, il quale, insieme con il fratello Théo, lo soccorse economicamente. Dopo pochi mesi, tuttavia, contrasti con il pittore - che avrebbe voluto, secondo i suoi sistemi didattici, che si esercitasse copiando calchi in gesso, mentre Vincent preferiva ispirarsi direttamente alla realtà - portarono alla rottura tra i due.

    Del resto, Van Gogh avrà sempre molta difficoltà a relazionarsi con gli altri pittori, pur stimati da lui: in questo periodo, l'unico pittore che mostrava considerazione per le sue possibilità era il connazionale Johan Hendrik Weissenbruch (1824-1903), artista già noto e apprezzato.

    Il dipinto di Vincent Van Gogh, noto come “i Papaveri”, è stato rubato in Egitto, al museo Mahmoud Khalil del Cairo. Poche ore dopo il ministro della cultura aveva affermato che le autorità erano già riuscite a ritrovare la tela, rubata da due giovani turisti italiani. Il ministro ha però poi smentito e ha annunciato che il dipinto è ancora nelle mani dei ladri e che nessun italiano è coinvolto nel furto.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    la tesina nn c'e piu!!!!studiaaa

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.