Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Chiesa e politica: quali caratteristiche dovrebbe avere la nuova generazione di politici cattolici?

***Solo per chi ha voglia di impegnarsi in una risposta***

Da Benedetto XVI° passando per Bagnasco si chiede spesso un protagonismo e un coinvolgimento maggiore dei politici cattolici in Parlamento.

1) Quali caratteristiche devono possedere questi nuovi politici della cultura cattolica?

2) E cosa c'è che non va nei politici cattolici attuali?

3) E' possibile per dei politici cattolici promuovere in Parlamento e agli elettori dei valori socialmente condivisibili senza apparire delle pittoresche caricature anacronistiche?

Grazie per le risposte.

11 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Dovrebbero essere imparziali. Agire per la causa comune e per il bene comune del resto Politico significa : colui che amministra la cosa pubblica, Uomo sagace e Saggio e nessun Uomo è Saggio se non pensa con la propria testa e non segue il proprio Cuore.

    Nessun Uomo dimostra Intelligenza se segue ciecamente altri Ciechi,

    Nessun Politico sarà mai un Religioso se usa il potere per asservire i deboli e arricchire se stesso e quindi dovrebbero promulgare leggi che tengano conto della ricchezza del Clero e della povertà dell'Italiano medio.

    Quello che non va è la loro azione volta solo al voto ed all'elezione. Nulla ha per loro valore oltre alla campagna elettorale in cui siamo tutti importanti, ma smettiamo di esserlo appena eletti.

    Quello che non va è la commistione Chiesa e Politica...un mix micidiale per la democrazia reale.

    Questi nuovi Politici dovrebbero non seguire le direttive della organizzazione religiosa, ma allora non sarebbero più Cattolici.

  • 1 decennio fa

    Essere più integralisti, per aiutare il vaticano a stringere di nuovo la sua morsa sul paese, e quando vanno a tròie non vantarsene pubblicamente, per conservare la faccia. Che altro potrebbero volere..?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Già il fatto che si dichiarino cattolici sottintende che fanno quello che dice la loro romana chiesa.

    Un politico dovrebbe essere un lavoratore alla causa del sociale e della gente. Ricca e povera, religiosa ed atea. Un politico non dovrebbe esporre alcuna fede ed alcun distintivo, perchè la fede si ha nel cuore è non andrebbe sbandierata ai 4 venti.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Vorreste segnalarmi l'account in classifica in R&S e non sapete come fare? Entrate e scoprite!?

    Andate dietro al profilo di questo mio account

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ?
    Lv 5
    1 decennio fa

    Non serve complicare tanto le cose, basta che lascino a casa il loro credo quando vanno in aula parlamentare.

    E che agiscano coniugando la loro morale religiosa alla laicità dello Stato, cosa che è impossibile solo se non lo si vuole fare.

  • 4 anni fa

    non deve essere egocentrico, detesto le persone che non sanno dire altro che "IO" non deve essere falso e non deve essere stupido e superficiale ed infine non deve essere lamentoso su tutto e tutti, i muri del pianto mi fanno imbestialire

  • ?
    Lv 6
    1 decennio fa

    1 - le caratteristiche che una volta un politico disse degli italiani: "santi, navigatori ed eroi"

    2 - che non sono cattolici dicono di esserlo ma non lo sono

    3 - è possibile con l'esempio, solo con l'esempio, esclusivamente con l'esempio

  • ESTRO
    Lv 4
    1 decennio fa

    dovrebbero tentare di non avere intrighi con le mafie

  • 1 decennio fa

    La nuova generazione di politici cristiano-cattolici dovrebbero avere le seguenti caratteristiche:

    - Devono essere prima di tutto veri testimoni di Cristo nella vita di tutti i giorni e comportarsi come buoni padri di famiglia.

    - Essere credenti in Dio significa essere testimoni nella vita quotidiana a tutti i livelli.

    - I veri Cristiani, per grazia di Dio, non si scosteranno neanche di un mm dalla verità di Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo. I valori di Dio non muteranno mai; Dio < é > cioè non necessità di up-date/up-grade/aggiornamenti, Dio non usa ruote che si bucano e per questo non necessità di montarne delle nuove. Il Dio di ieri è il Dio di oggi è il Dio di domani è sempre immutabile, il Dio di tutti i tempi.

    - I Cristiani Cattolici devono vivere il Cristianesimo e per quanto per i contenuti fondamentali vanno esposti e portati in campo, cosi come stanno facendo, di fatto, tutti gli altri.

    Ognuno, cioè ogni cittadino di qualsiasi credenza, agisce in totale libertà e questo vale anche per i Cristiani Cattolici.

    Cioè ogni Cittadino ha a disposizione un voto.

    In uno stato democratico decide la maggioranza.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.