Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteDieta e fitness · 9 anni fa

ginnastica posturale, aiuto, entrate per favore!?

come argomento di educazione motoria per gli esami di 3^ media io ho la GINNASTICA POSTURALE, vorrei sapere qualcosa di più su questo argomento

potete per cortesia descriverla, linkare degli esercizi e delle immagini che la riguardano e inserire SEMPRE le vostre FONTI?

grazie, 10 punti al migliore

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Purtroppo, la maggior parte di coloro che si avvicina alla ginnastica posturale lo fa solo dopo che gli viene diagnosticato un problema, come ad esempio la lordosi o la scoliosi o altri difetti di postura.

    La ginnastica posturale però non deve essere vista solo come terapia, questa disciplina infatti è molto utile per prevenire dolori e fastidi, che soprattutto con l’avanzare degli anni iniziano a manifestarsi soprattutto in soggetti che hanno fatto poco sport nel corso della loro vita. Soggetti che si allenano con costanza nel corso della vita e che sviluppano in modo corretto i muscoli della schiena e gli addominali, invece presentano più difficilmente problemi legati alla postura.

    Ecco perché anche coloro che non hanno voglia di andare in palestra o fare altri tipi di allenamenti faticosi e stancanti, dovrebbero prendere in considerazione la pratica della ginnastica posturale per migliorare il loro stato di salute attuale e soprattutto prevenire la comparsa di fastidiosi disturbi in vecchiaia.

    La ginnastica posturale infatti più che a uno sport potrebbe essere paragonata allo stretching, allo yoga o al pilates, esattamente come avviene in queste discipline, gli esercizi di ginnastica posturale consistono nell’eseguire, e mantenere per alcuni secondi, delle posizioni che aiutano a rafforzare i muscoli ma che non risultano essere estremamente faticose, e non stimolano la sudorazione.

    La maggior parte degli esercizi sono mirati a rafforzare i muscoli delle cosce e soprattutto quelli dell’addome, della zona lombare e della parte alta della schiena, infatti proprio i muscoli del dorso rivestono un ruolo di fondamentale importanza nel determinare la postura di un soggetto essendo gli unici in grado di supportare il lavoro della spina dorsale.

    Esercizi base

    Uno degli esercizi più elementari di ginnastica posturale consiste nello stare in piedi con le gambe divaricate all’altezza delle ginocchia che devono essere leggermente flesse, da questa posizione piegarsi in avanti poggiando i palmi delle mani a terra prestando attenzione a non incurvare la schiena e a non sollevare i talloni da terra, dopo aver mantenuto la posizione per 30 – 50 secondi tornare ala posizione di partenza.

    Un altro semplice esercizio invece va eseguito posizionandosi per terra carponi, magari su un tappetino da yoga, tenendo i palmi delle mani posizionati a terra all’altezza delle spalle e le ginocchia quasi unite. Da questa posizione sollevare contemporaneamente la gamba destra, portandola all’altezza del gluteo, ed il braccio sinistro portandolo all’altezza della spalla, in modo che entrambi siano perfettamente paralleli al pavimento, dopo aver mantenuto la posizione per 20 – 30 secondi, ripetere l’esercizio con la gamba sinistra e braccio destro.

    Naturalmente l’allenamento è più efficace se si combinano più esercizi diversi, che possono essere anche ripetuti più volte, l’importante sarebbe dedicare almeno 15 minuti, magari la mattina appena svegli o la sera prima di andare a letto,alla pratica degli esercizi di ginnastica posturale.

    Fonte/i: internet
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.