Zai ha chiesto in Arte e culturaStoria · 10 anni fa

Il trentino alto adige nel 1300?

Salve a tutti,

sto facendo delle ricerche, mi servirebbe conoscere intorno al XIV a chi apparteneva l'attuale regione del trentino, chi comandava? Regnava una sola persona o vi erano tanti castelli?

Grazie mille a tutti!!

3 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Nel Trentino c'era il principato vescovile di Trento, uno stato ecclesiatico esistito dall'XI secolo al 1801. Il potere era detenuto dal vescovo di Trento, che era pertanto un cosiddetto "principe vescovo" (univa infatti potere spirituale e potere politico) ed era soggetto solo all'autorità dell'imperatore (fu infatti un imperatore, Enrico II, a costituire il principato nel 1004).

    L'Alto Adige era invece parte della Contea del Tirolo, che era riuscita negli anni a soppiantare il principato vescovile di Bressanone (Bolzano fu conquistata nel 1276) e a togliere numerosi territori anche a quello di Trento. Nel 1363 il Tirolo passò agli Asburgo, perchè l'ultima esponente dei conti del Tirolo, Margherita Maultasch, era rimasta vedova e senza eredi.

  • 10 anni fa

    Il territorio regionale era allora diviso tra il Principato Vescovile di Trento (che si estendeva in quasi tutta l'attuale provincia di Trento e una parte importante dell'attuale Sudtirolo, città di Bolzano compresa), la contea del Tirolo (che comprendeva i restanti territori dell'attuale provincia di Bolzano) e la contea vescovile di Feltre (che per tutto il secolo si contese la parte orientale del Trentino con i conti del Tirolo, i quali si aggiudicheranno definitivamente questi territori agli inizi del Quattrocento). Tutti questi territori erano -per così dire- federati al Sacro Romano Impero Germanico e rispondevano dunque all'imperatore, anche se godevano di un'ampia autonomia. In particolare il conte del Tirolo e il Principe Vescovo di Trento erano figure molto potenti ed influenti. Proprio per questo motivo l'imperatore, agli inizi del secondo millennio, aveva deciso di affidare questi territori al potere ecclesiastico, che per ovvi motivi non poteva essere ereditario e di conseguenza risultava meglio controllabile: il Trentino-Sudtirolo rappresentava anche allora un importante ponte di collegamento tra Italia e mondo tedesco, da tenere il più possibile sotto controllo.

    Questi erano i poteri principali, poi, come dici giustamente tu, vi erano molti castelli, ognuno dei quali aveva potere su una determinata giurisdizione. I castellani furono per lungo tempo protagonisti di aspre contese: gli attuali confini comunali sono spesso tacita memoria di questo periodo.

    Se hai bisogno di informazioni più specifiche chiedi pure!

  • 10 anni fa

    esso, come pure il nod italia, favevano parte del sacro

    romano impero di nazionalitá germanica

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.