Nel rap, fino a quando si può chiamare ispirazione e quando inizia il copiare?

2 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Niente è originale.

    Ruba da qualsiasi posto che smuove la tua ispirazione o alimenta la tua immafinazione.

    Divora vecchi film, nuovi film, musica, libri, quadri, fotografie, poesie, sogni, conversazioni a caso, architettura, ponti, insegne stradali, alberi, nuvole, distese d’acqua, luce e ombre.

    Seleziona solo le cose da rubare che parlano direttamente con la tua anima. Se fai questo, il tuo lavoro [e il tuo furto] sarà autentico. L’autenticità è inestimabile; l’originalità è inesistente. E non prenderti la noia di nascondere i tuoi furti – celebrali se li senti tuoi.

    Ad ogni caso, ricorda sembre quello che Jean-Luc Godard disse: “Non è dove prendi le cose, ma è dove le porti.”

    Jim Jarmusch

    mi ricordo che l'aveva postata mistaman su facebook mesi fa...io mi trovo decisamente d'accordo con questo pensiero.

    oltretutto nel rap la citazione è importante, basta pensare a quante volte un rapper riprende versi di qualcuno venuto prima di lui o al discorso fatto da yared al place2be(tutto sommato evitabile e un po' bambinesco, però centra il punto). stessa cosa dj e produttori. i dj che scratchano e fanno partire le frasi di qualche rapper sono all'ordine del giorno e il 90% delle basi musicali sono campionate, quindi in un certo senso è una citazione anche quella.

    penso quindi che finchè ci metti del tuo non è copiare.

  • Anonimo
    10 anni fa

    se non si copia non è rap

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.