Anonimo
Anonimo ha chiesto in Bellezza e stileBellezza e stile - Altro · 9 anni fa

quale preferite tra il Labret, il monroe o il nostril?

mi potreste dire i vari rischi e le cure che si devono appena si fanno?

ciao e grazie =)

10 pnt al migliore

Aggiornamento:

sono piercing -.-

5 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    Preferirei il monroe è molto bello:)

    Il nostril c'è l'avevo ma l'ho tolto dopo un pò perchè mi stava stancando!

    Tutti i piercings devono essere tenuti ben puliti durante il periodo di cicatrizzazione.

    Durante questo periodo il piercing deve essere toccato il meno possibile, e mai prima di essersi lavati accuratamente le mani con sapone neutro. Oltre a queste semplici attenzioni, che devono usarsi per ogni tipo di piercing, altre più specifiche vanno adottate a seconda della parte del corpo interessata.

    Piercings facciali (orecchio naso, sopracciglio, ecc.):

    Utilizzare sapone neutro, e risciacquare diligentemente:(vedi tag come curare i piercing), avendo cura che il liquido penetri nella perforazione.

    La pulizia va ripetuta due volte al giorno, per due mesi. Durante il processo di cicatrizzazione è sconsigliato truccarsi.

    Piercing orali (lingua, labbra, ecc.):

    Durante la cicatrizzazione devono evitarsi bevande alcoliche e cibi piccanti. Si consiglia di parlare lentamente ed evitare il sesso orale.

    In una settimana si può ricominciare a condurre una vita normale. Per un periodo da quattro a sei settimane, i piercing interni si devono ripulire dopo aver mangiato, bevuto o fumato. È sconsigliato l’uso della gomma da masticare.

    Per risciacquare si può utilizzare un liquido orale antibatterico (vedi tag come curare i piercing), oppure si possono fare dei gargarismi con sale marino sciolto in acqua. Queste attenzioni particolari dovranno protrarsi per 4-6 settimane nel caso del piercing alla lingua, per 6-8 settimane nel caso dei labiali.

    Un consiglio utile: se la lingua si gonfia si può provare a tenervi sopra un po’ di ghiaccio; se però il gonfiore persiste, è bene rivolgersi al proprio piercer, che saprà consigliarvi al meglio.

    Body piercing (capezzolo, ombelico, ecc.).

    Si devono lavare accuratamente con un sapone neutro sia il piercing che la zona circostante.

    Utilizzare sapone neutro, e risciacquare diligentemente: avendo cura che il liquido penetri nella perforazione.

    Sono consigliati anche i lavaggi con sale marino non iodato.

    La pulizia deve essere ripetuta due volte al giorno, per 6-9 mesi o fino a completa cicatrizzazione.

    Piercing genitali.

    Utilizzare sapone neutro, e risciacquare diligentemente: eventuali residui di sapone potrebbero irritare. Il piercing deve sempre essere pulito prima di avere rapporti sessuali, che peraltro sono sconsigliati fino alla completa cicatrizzazione.

    Soprattutto, in questo periodo, si deve evitare ogni contatto orale, ed è sempre consigliato l’uso del profilattico.

    Ricordare che spermicidi e lubrificanti possono causare irritazioni.

    La pulizia deve essere ripetuta almeno due/ tre volte al giorno per uno o due mesi.

    In generale, si deve ricordare che chi si fa un piercing non deve bagnarsi né in piscina né nel mare, finché non sia terminato il processo di cicatrizzazione.

    I rischi:

    • Allergie. Se i materiali utilizzati non sono adeguati sono possibili reazioni cutanee, generalmente localizzate.

    • I piercing orali possono ostacolare la masticazione, provocare accidentali rotture dentali .

    • Cicatrici. L’imperizia della persona che pratica il piercing può essere causa di antiestetiche cicatrici.

    • Emorragie. Nel caso si vada a realizzare un piercing in una zona molto irrigata da vasi sanguigni, si possono verificare emorragie se non si presta sufficiente attenzione.

    • Infezioni. Sorgono quando le misure igieniche di prevenzione durante la perforazione e la successiva cicatrizzazione non sono state rispettate. L’infezione può essere di tipo locale (ad esempio herpes o papilloma) o sistemica, come l’epatite, di tipo B o C, e perfino l’AIDS.

    • Traumi o lacerazioni. Alcune parti del corpo sono esposte a più sfregamenti (lingua, capezzoli, ombelico, labbra), per cui collocando un piercing in queste zone, si consiglia la massima attenzione per non rischiare lacerazioni e traumi.

  • 9 anni fa

    labret

  • ?
    Lv 4
    3 anni fa

    Mi piacciono sia piercing che tatuaggi ma sapere che il tatuaggio non lo puoi togliere mi da fastidio. Io punterei consistent with un bel piercing, mi piace molto piú al labbro sotto. Poi ovviamente devi fare quello che ti piace di piú a te :*

  • 6 anni fa

    il monroe è terrificante, io ho l'anellino al nostril ed è bellissimo e sto progettando di farmi il central labret oppure il vertical :)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Che sono cibi o marche di preservativi?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.