Anonimo
Anonimo ha chiesto in AmbienteAmbiente - Altro · 9 anni fa

nel 2010 l'eolico nel Sud a più del 10%! dopo il referendum...?

fonte

http://www.zeroemission.eu/Eolico/Produzione-eolic...

il dato sull'eolico italiano è quasi completamente meridionale, ossia nel 2010 il Sud Italia ha prodotto dal vento più del 10% della propria energia elettrica !! il bello è che non sono frottole!

mi chiedo cosa accadrà dopo il Referendum,

visto che nell'ultimo anno la crescita dell'eolico era rallentata vistosamente proprio in vista di questo Referendum...

2 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 4
    9 anni fa
    Migliore risposta

    l'eolico è una tecnologia affidabile e con buoni rendimenti (vedi germania), ma se la contestualizzi ti accorgi che in Italia non crescerà molto...e non per motivi politici come piace far credere, ma per motivi molto ingegneristici...per rendersene conto basta fare due cose:

    1-scaricarsi qualche curva di funzionamento di aerogeneratori (le trovi su qualsiasi sito di produttori di pale eoliche) e farsi un'idea di quali siano i valori di velocità del vento richiesti per mettere in moto le pale, per farle funzionare efficientemente e quelli oltre i quali vanno spente (o si danneggiano);

    2-consultare le mappe del vento che danno la distribuzione statistica delle velocità del vento nelle varie regioni italiane.

    ti potrai rendere conto così che i pochi siti adatti allo sfruttamento eolico sono quasi tutti già stati sfruttati (oltre ad altri poco adatti in cui interessi poco leciti hanno fatto prevalere le proprie ragioni) e che quindi è difficile immaginare un ulteriore sviluppo in tal senso nel nostro paese.

    ps: occhio alle mappe del vento: vanno consultate quelle relative alle medie annuali o, meglio ancora, istogrammi che mostrino la distribuzione delle velocità in funzione del numero di ore annuali in cui quella velocità si è registrata...quello che voglio dire è che se un sito ha una velocità massima molto alta un'ora l'anno, tu non te ne fai nulla; ti servono velocità decenti per almeno 2500 ore l'anno per rendere la tecnologia competitiva...

  • Anonimo
    9 anni fa

    Si deve sperare solo che il SI raggiunga il QUORUM

    Il nucleare è solo una manovra di mercato dei politici,altro che nucleare sicuro e che ci farà risparmiare sulla bolletta.

    Moriremo di radioattività e scorie buttate a mare o nei terreni dalla malavita.

    4 SI IL 12-13 GIUGNO !!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.