Piccola stella ha chiesto in SportNuoto e tuffi · 9 anni fa

un aiuto!!! chiedo suggerimenti a istruttori di nuoto!?

ciao! potete darmi una mano? devo dare l'esame di istruttore di nuoto e volevo dei consigli su cosa fare se un bambino/adulto ha paura dell'acqua (e non vuole entrare o mettere sotto la testa) e su come fare a impostare la gambata a rana. grazie mille,purtroppo il tirocinio non l'ho potuto fare per gravi problemi di salute...

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    AMBIENTAMENTO:

    BAMBINO:

    -in VASCA PICCOLA: fallo sedere sul bordo, bagnalo con l'annaffiatore colorato o con alcuni giocattoli che spruzzano acqua, prima piano e fino alle spalle per vedere come reagisce, e se vedi che si diverte puoi provare a bagnargli anche la cuffia. superata questa fase digli di entrare in acqua tenendosi al bordo. a questo punto fallo camminare lungo il bordo, e se vedi che non ha problemi, digli di camminare anche distante dal bordo.... una volta che il bambino riesce a correre e saltellare in giro per la vasca, chiedigli di "fare le bolle". Mostragli il gesto e assicurati che lui lo ripeta bene, e continua così (anche tramite i classichi giochi del cerchio e dei cerchietti) fino a quando riuscirà a mettere la testa completamente sott'acqua (prova anche con "vai sotto e dì il tuo nome": sicuramente farà le bolle)....a questo punto puoi chiedergli di sedersi sul fondo, o di passare in un cerchio completamente immerso...quando vedi che è "ambientato" ( =non ha più paura, cioè se fosse per lui potrebbe anche tuffarsi senza problemi -cosa che però in vasca piccola non si può fare-) fagli fare il "morto" e inizia lo scivolo stile/dorso.

    -IN VASCA GRANDE (caso in cui l'impianto non ha una vasca piccola): ci sono i vari sussidi come braccioli che aiutano il bambino a tenersi a galla e a sentirsi più sicuro, ma il procedimento mettere-la-testa-sotto-e-fare-le-bolle è sempre un obbligo per arrivare all'ambientamento... in ogni caso spero per voi che abbiate una piscina piccola, perchè l'ambientamento in acqua alta porta sempre ad una certa rigidità...

    ADULTO

    premesso che gli adulti siano alti abbastanza da toccare il fondo anche nelle vasche grandi, lo schema è lo stesso, ovviamente senza giochini. L'adulto che parte da zero non riuscirà mai ad imparare a nuotare in modo fluido e completamente corretto, ma sicuramente messo al livello zero si sentirà inferiore e avrà più voglia di imparare... esercizio tipo: mani al muro con braccia distese, testa sotto a soffiare aria. Quando vedi che non hanno più problemi a bagnarsi le orecchie (e ti assicuro che con certi adulti è una fatica immane), prova con gli esercizi del "morto", sia a pancia in giù che a pancia in su.... e poi via con lo scivolo stile/dorso.

    GAMBE RANA:

    allievo seduto sul bordo, gambe distese in acqua, spiegazione delle 3 mosse: 1)raccolgo le gambe 2) apro (dal ginocchio in poi) 3) spingo!

    ricordati i piedi a martello!

    con i bambini (gli adulti dipende, alcuni si potrebbero vergognare) prova la stessa cosa ma invece che seduti, con la pancia in giù appoggiata al bordo vasca.

    poi, quando vedi che il movimento è pressochè corretto, fagli fare una vasca con la tavoletta...CORREGGENDO SUBITO gli errori....

    spero di esserti stata utile, in bocca al lupo!

    Fonte/i: istruttrice!
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Ciao! Anche io ai tempi ho pensato molto a questo! Per la paura dell'acqua la cosa migliore è fargli prendere confidenza piano piano...portali sotto la doccia, fagli chiudere gli occhi e spiegagli le sensazioni che si provano in acqua (libertà, assenza di gravità, relax,...),poi li fai sedere sul bordo della piscina, gli fai mettere le gambe in acqua e gli rispieghi le sensazioni mentre muovi le gambe lentamente...Infine li fai entrare con molta calma e gradualmente in acqua, facendoli tenere a bordo. Piano piano chiedigli di mettere la testa sott'acqua tenendo bocca e occhi chiusi: si tiene al bordo, che paura dovrebbe avere? (diglielo)

    Dopo qualche volta che lo fa, fallo staccare e fallo muovere con le gambe a stile libero e un braccio come vuole, mentre l'altro lo lascia attaccato al bordo. Per staccarlo del tutto ci vorrà un pò.

    Con i bambini la cosa migliore da fare è guardare i braccioli o cose loro, notare quale giocattolo preferiscono e raccontargli una storia con essi protagonisti e la vasca come ambientazione: Si faranno prendere dall'emozione di combattere i malvagi n acqua!

    Per la gambata a rana Segui la regola del 3: 1- Rannicchia le gambe 2-Allarga le caviglie 3-chiudi le gambe portandole tese (Illustragliele)

    Fonte/i: Ex- Nuotatore agonista
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Parlaci delle sensazioni di stare sott'acqua. prova con la domanda: "Qual'è il tuo cartone animato preferito?"

    Lui ti risponderà sicuramente "Dragonball o Ben10"

    e gli dice che entrambi i personaggi volano e cosi lo convinci di andare sottacqua cosi x essere uguale a goku =)=)

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.