Cosa pensate di questo pensiero di Osho sulla liberta'?

LIBERTÁ "Esiste una fragranza del tuo essere interiore, che è migliore del profumo di sandalo o del gelsomino. La sua bellezza è la sua assoluta libertà; può opporsi al vento. L'uomo davvero virtuoso vive inlibertà; non segue né comandamenti né scritture, non segue altro che la sua luce interiore. Egli vive secondo il suo cuore: è un ribelle. Io sono qui per renderti consapevole della tua libertà."

Read more: http://www.solaris.it/indexprima.asp?Articolo=267#...

10 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Completamente d'accordo con Osho. La libertà è un sentire interiore.

    Rispondo usando le parole di Osho:

    "Non siete liberi perché siete stati condizionati a rifiutare, a non accettare.

    Siete stati condizionati a negare, siete stati condizionati a dire di no.

    Non sapete ancora dire di si. Siete stati condizionati a condannare;

    siete stati con­dannati e fate la stessa cosa agli altri.

    Vi condannate di continuo e naturalmente do­vete fare la stessa cosa con gli altri.

    Non potete fare altrimenti.

    I vostri genitori vi dicevano: "Sbagli, questo non è giusto, questo non si dovreb­be mai fare", e ve lo hanno ripetuto mille e una volta.

    Voi avete raccolto quel messag­gio, per cui: "Io non sono accettato per quello che sono, non sono amato così come sono".

    Se appagate i desideri dei vostri genitori, vi amano; il loro amore è un baratto.

    Se li seguite come delle ombre, vi apprezzano, vi approvano; ma se solo cercate di essere un po’ liberi e di essere un individuo, vi sono contro, i loro occhi, il loro comportamen­to, ogni cosa cambia.

    E i bambini sono as­solutamente inermi: per poter sopravvivere devono diventare politici, devono accettare tutto ciò che i genitori dicono.

    Poi c'è la società, e l'istituzione dell'istru­zione.

    Pian piano precipiterete sempre di più nel caos, perché tutti coloro che vi cir­condano non fanno altro che costringervi a seguirli.

    Poi ci sono i preti e i politici, tutti i benefattori, e anche costoro desiderano tutti che li seguiate, e tutti vi hanno indot­trinati.

    La vostra mente è una mente condi­zionata.."

    --

    Una mente condizionata non permette libertà. E' sicuramente non facile raggiungere una meta tale di libertà da ogni condizionamente, ma non è nemmeno difficile...basta ribellarsi, poi c'è la Meditazione che aiuta ed infine non resta che seguire il Cuore...senza curarsi di quello che dicono e vogliono gli altri e senza temere alcun giudizio.

    Il Cuore non porta fuori strada, il Cuore è la nostra Guida interiore ed ogni Sentire interiore pone la via del Cuore come unica Via.

    Fonte/i: Osho “Amore e libertà” ed. Bompiani.
  • Joshu
    Lv 5
    10 anni fa

    L'uomo è libero solo quando non è schiavo dei suoi preconcetti.

    Perfino i comandamenti e le sacre scritture sono preconcetti quando seguiti ciecamente senza averne constatato la loro validità su noi stessi, e quando questo è stato fatto, non si può fare a meno di essere ribelli consapevoli della propria libertà!

  • ?
    Lv 6
    10 anni fa

    Attenzione alla parola ribelle!

    Qui ribelle, ha il significato profondo di "non legato a niente", quidni a nessun concetto, nessun oggetto, nessun idea di pensiero che sia dentro e fuori di noi.

    Infatti la libertà è libera, libera da vincoli e idee sopra essa. Se ti leghi al concetto di essere un ribelle, dove sei? non sei forse in catene un'altra volta? sei prigioniero del concetto di essere un ribelle, comportarti da ribelle, agire e pensare da ribelle e magari ... anche vestire da ribelle, frequentare ambienti da ribelle, ragionare come un ribelle, perciò ecco: sei in catene un'altra volta.

    La libertà è libera dai condizionamenti che la mente ti pone. Perciò libero anche dall'idea di libertà! questa è la sola libertà che Osho cerca di far comprendere. Né "libero" né "non libero", trascendi i dualismi, entra nell'UNO, lì, e solo lì c'è la libertà che aneliamo.

    Questo è il ribelle, un ribelle al dentro ed al fuori di ciò che non è il Sé, poiché oltre al Sé, non esiste nient'altro che il Sé. E poiché il Sé non ha una caratteristica, né si qualifica come qualcosa, né si può affermare che il Sé sia qualcosa. Esso è libero anche dal concetto di libertà e di ribellione.

    Un ribelle è tale solo se comprende questo, altrimenti rischia di essere vincolato all'idea che suscita la parola "ribelle" in lui, poiché immediatamente la mente tende ad associare e legare il concetto ad un' idea corrispondente.

    Getta l'idea di ribelle, getta anche l'idea di gettare, ed infine getta anche il gettare, ... dove sei ora?

    libero, totalmente libero, libero da qualsiasi cosa, ... un ribelle al mondo, ... al mondo in cui la tua mente ti lega e ti costringe a vivere. Ora respira quest'aria nuova e da lì agisci, da lì parla, da questo stato esprimi il tuo essere qualcosa senza qualitá.

  • Anonimo
    10 anni fa

    Mi innesco la LI- Be - Ta e la faccio vedere a tutti

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    Sono tutte belle parole quelle di Osho.Osho è riuscito a toccare il "cuore" di molta gente perché sapeva comunicare in modo molto efficace. In Osho trovi tutto e il contrario di tutto e quindi, leggendolo, quasi tutti trovano delle verità. Passa dalla poesia all'umorismo, da nozioni di scienza a quelle di teologia e filosofia. Una persona che sapeva veramente come comunicare efficacemente e sapeva dove toccare.

    E i suoi libri vendono migliaia di copie, come i suoi corsi e le varie "scuole" che sono nate in giro per il mondo.

  • Questo pensiero e'utopico!!!!

    Siamo tutti schiavi del libero arbitrio

    http://archiviostorico.corriere.it/2004/maggio/16/...

    Baci..

  • 10 anni fa

    bello

  • 10 anni fa

    Hai provato a leggere questo "pensiero" ad alta voce Stefy? E' quasi ipnotico...ha una sua cadenza...un suo CORPO al di fuori delle parole stesse...

    Divagazioni e fascino delle parole a parte...

    Credo che se uno riuscisse davvero a seguire la sua personalissima IDEA di libertà sarebbe di sicuro un RIBELLE in un modo o in un altro...

    Ma la domanda che mi sorge ora è ? Cos'è la libertà? Qual è la VERA essenza di essa?

  • SPOCK
    Lv 5
    10 anni fa

    "La libertà non è star sopra un albero. Non è neanche il volo di un moscone. La libertà non è uno spazio libero. Libertà è partecipazione!". Giorgio Gaber

  • Anonimo
    10 anni fa

    Parole che non descrivono la realtà ma sono dette per attirare seguaci.

    La libertà in natura non esiste: siamo liberi solo di scegliere a quale legge sottostare.

    Non possiamo scegliere di non sottostare a nessuna legge.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.