promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaFilosofia · 9 anni fa

LA RELIGIONE DELLA SCIENZA E DELLA TECNICA che cos'è?

filosofia positivista aiutooooooooooooooo!!

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    La concezione positivista diventa la visione del mondo delle classi sociali colte e borghesi, di cui riflette la mentalità e le speranze, il pragmatismo e la fiducia nella possibilità della scienza di razionalizzare la realtà.

    Nato in Francia nella prima metà dell'Ottocento con Auguste Comte, il positivismo si diffonde rapidamente in tutta Europa; l'eterogeneità delle sue dottrine si spiega con la continuità che in ogni nazione lo lega alla tradizione filosofica precedente: il razionalismo in Francia, l'empirismo in Inghilterra, il materialismo in Germania.

    La scienza diventa il linguaggio comune per la cultura, il nuovo fattore di unità della società occidentale.

    La filosofia perde il proprio primato: sono le scienze particolari, ormai, a influenzarla e non più viceversa, come è evidente nell'influsso delle teorie biologiche sulla concezione dell'uomo.

    Il positivismo si propone quale principio di interpretazione di tutta la realtà e come garanzia scientifica di un sicuro progresso dell'umanità, concepito però spesso attraverso schemi che ne nascondono i conflitti e le contraddizioni. Oggetto privilegiato di studio è l'uomo: nasce una nuova scienza, la scienza dei fenomeni sociali o sociologia.

    La Francia attraversa un periodo di conflittualità sociale e di instabilità politica che culmina nella "rivoluzione di febbraio" del 1848: qui, più che altrove, si afferma la concezione ottimistica della scienza come fattore di stabilità e l'illusione- di derivazione platonica- di un governo guidato da scienziati e filosofi.

    La scienza sostituisce addirittura le religioni storiche e si propone quale nuova religione dell'umanità.

    In altri termini, l'età del positivismo copre il periodo che va dai moti del 1830 fino alla fine dell'Ottocento: un'insolita situazione di pace, l'espansione coloniale in Africa e Asia, il processo di industrializzazione e di organizzazione scientifica e tecnica della società, conducono a un eccezionale sviluppo economico e a un profondo mutamento sociale. E' il trionfo della borghesia.

    Spero che la mia risposta sia chiara e comprensibile. Ti volevo informare che ho creato un sito di filosofia, pensato proprio per "soccorrere tutti coloro che hanno difficoltà a comprendere il mondo filosofico e i suoi protagonisti. Al suo interno è presente anche un forum dove si può discutere su qualsiasi argomento filosofico.

    Ecco il sito: www.elisa-elisa20.blogspot.com

    Spero che passerai a dare un'occhiata e che sia di tuo gradimento. In ogni caso, se avrai ancora bisogno di aiuti, non esitare a contattarmi nel mio sito e sarò felice di darti delucidazioni!!

    A presto!!!

    Fonte/i: Laurea in filosofia. www.elisa-elisa20.blogspot.com
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • ESTRO
    Lv 4
    9 anni fa

    non sanno come togliere il primato alla religione,e cercano di prendere tutte le regole vitali,etiche,dalle scoperte scientifiche.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.