promotion image of download ymail app
Promoted
? ha chiesto in Arte e culturaStoria · 9 anni fa

secondo dopoguerra...?

Sto preparando la tesina per la maturità, frequento la ragioneria e avrei bisogno di sapere quali sono, a vostro parere, gli eventi più importanti del secondo dopoguerra. Grazie!

Aggiornamento:

scusate..comunque avvenimenti del tipo piano marshall, guerra fredda, conquiste sociali ecc!

5 risposte

Classificazione
  • C@rol
    Lv 7
    9 anni fa
    Risposta preferita

    In sintesi: - creazione dell' ONU nel 1945 che aveva tra i suoi obiettivi difesa della pace e tutela dei diritti dell' uomo in tutto il mondo.

    - Stati Uniti ed URSS si mettono a capo di due schieramenti contrapposti. Attorno

    all' URSS, basata su un sistema economico di tipo comunista, si collocava l' Europa dell' est, mentre il mondo occidentale aveva come punto di riferimento gli USA ( fondati sulla democrazia liberale e

    sull' economia di mercato).

    - La guerra fredda: situazione di ostilità e di tensione che si generò tra il mondo comunista e quello occidentale e che interessò paesi di altri continenti.

    - Con la costituzione della NATO (1949) ed il Patto di Varsavia ( 1955) i due blocchi si organizzarono militarmente.

    - Nel 1949 la Germania fu divisa in due stati. Berlino fu divisa in 4 zone ( controllo sovietico, britannico, statunitense efrancesee e nel 1961 la costruzione del muro che divideva B. est da B. ovest).

    - Il piano Marshall in Europa occidentale che contribuisce in maniera sostanziale alla ricostruzione economica, ed evitando nello stesso tempo, che in questi paesi si affermassero i partiti comunisti.

    - Nel 1953 Kruscev succede a Stanlin e denuncia il terrore che aveva caratterizzato il regime staliniano. Ma lui non fu da meno. Fece intervenire i carri armati in Ungheria nel 1956 ( rivolta di Budapest). Interverrà anche in Cecoslovacchia nel 1968 ( primavera di Praga).....

    Come vedi dallo schema le due superpotenze si dividono il mondo in due sfere d' influenza. i loro sistemi politici ed economici son profondamente differenti. Ma entrambi hanno la volontà di estendere la loro influenza al maggiore numero di stati possibili. Questa situazione non porterà mai allo scontro aperto, ma come sai determinerà una serie di conflitti secondari, anche molto sanguinosi.....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Scrivere tutto quelli che serve servirebbe uno spazio enorme che purtroppo yahoo answer non offre cosi ti elenco io un link:

    http://win.itisbernocchi.it/Multimediale/Eln1/stor...

    Alla fine della guerra, l’Italia si trovò nella paradossale condizione di paese alleato dei vincitori della seconda guerra mondiale e di paese vinto. Gli accordi postbellici fra gli Alleati portarono l’Italia sotto l’influenza anglo-americana. Ben presto gli Stati Uniti acquisirono un peso determinante nella politica interna ed estera italiana. Il dopoguerra, con tutti i problemi della ricostruzione e della ripresa economica, fu organizzato da un governo di coalizione democratica che comprendeva tutti i partiti antifascisti. Il 20 giugno 1945 fu costituito il governo Parri (il primo dell’Italia completamente libera) che iniziò subito la smobilitazione e il disarmo delle formazioni partigiane e cercò di portare il paese sulla via della normalizzazione. Fissò poi per il 1946 le elezioni per l’Assemblea costituente a cui spettava il compito di redigere la nuova Costituzione. Nel novembre 1945 cadde il governo Parri e divenne Presidente del Consiglio Alcide De Gasperi. Il 2 giugno 1946 si tennero contemporaneamente le votazioni per il referendum istituzionale (monarchia o repubblica) e per la Costituente. L’esito del referendum fu favorevole alla repubblica anche se con uno scarto di voti non grandissimo, e il 13 giugno Umberto II di Savoia, dopo aver cercato inutilmente di invalidare i risultati elettorali, partì per l’esilio. Il voto del 2 giugno aveva dimostrato il peso dei tre maggiori partiti (Democrazia Cristiana, Partito Comunista, PSIUP) che, in un clima inizialmente unitario e poi sempre più contrastato, portarono tra il 1946 e il 1947 alla “Costituzione della repubblica italiana” tutt’oggi in vigore.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Gli eventi più importanti sono i patti che iniziano a crearsi e che danno inizio a uno sviluppo generalizzato e la decolonizzazione

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Scusa, ma ti riferisci agli eventi più importanti avvenuti dopo il secondo dopo guerra in generale, o in particolare modo solo le conseguenze del secondo dopo guerra?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    in ogni caso i referendum del 1946 che fece crollare

    la monarchia, molto imortante furono le elezioni po-

    litiche nelle quali vinse la DC e tolse ai comunisti

    il sogno di poter governare in italia come speravano

    stalin e tito

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.