Discriminazione a lavoro?

ho un problema e spero possiate aiutarmi.

Da circa 5 anni lavoro come da ccnl da quinto,perche' ne ho le responsabilita',ma sono ancora fermo al quarto.

Ma questo non e' stato un problema fino a quando sono arrivati colleghi nuovi,ed alcuni nemmeno sanno usare le attrezzature(siamo in 6 e siamo riparatori) e hanno gia' il quinto,addirittura 2 colleghi in 2 anni hanno fatto il doppio scatto.

Non ci sono problemi tecnici,anzi sono tra i migliori ovviamente vista l'esperienza,credo solo antipatia verso uno dei capi,ma non da parte mia.

Ho chiesto piu' volte,perche' vengo trattato diversamente e mi e' stata data una risposta blanda,cioe' che guadagno piu' dei miei colleghi e va bene cosi'.

Ma non e' corretto paragaonarmi a gente che ha 6 anni in meno di me in azienda,e' ovvio che dopo 8 anni abbia anche maturato scatti.

Insomma mi stanno prendedo in giro?Posso fare qualcosa,posso richiedere anche gli arretrati?Cioe' l'anno scorso hanno gia' dato alcuni quinti tralasciando il mio contratto.

Premetto ovviamente che facciamo lo stesso lavoro e svolgiamo le stesse mansioni,tranne le i 2 nuovi arrivi che non sono ancora autonomi ma hanno gia' il quinto.

Un consiglio buono please!!!!

Grazie a tutti.

Aggiornamento:

Ti voglio subito rispondere,prima di tutto non e' IMPOSSIBILE che un operaio raggiunga il quinto in 2 anni perche' e' prorpio quello che e' successo da me,secondo i colleghi sono entrati molto dopo di me,e sono entrati chi con il terzo e chi con il quarto,quinti ci sono diventati tutti dal 2010 al 2011.

Io sono cresciuto in quest'azienda,in pratica l'area in cui mi trovo io,cioe' la riparazione l'ho vista installare,le persone che ora sono quinte nemmeno sapevano l'esistenza di tali attrezzature.

Mi parli di anzianita'?Bene sono i miei 6 anni di anzanita' contro i 2 o al massimo 3 dei miei colelghi.

Sei ancora certo che sia corretto?

Aggiornamento 2:

Allora non mi sono spiegato.

Sono entrati in questa azienda come prima azienda,sono tutti alla prima esperienza,tranne 1 collega che e' entrato come terzo.

Io mica sono l'alieno,sono entrato come quarto,esattamente come una normalissima persona.

Non capisco perche' ci debba essere un trattamento diverso pur svolgendo stesso lavoro e mansione...

Nessuno di noi e' laureato,nessuno di noi e' il piu' bravo,nessuno di noi aveva mai fatto questo lavoro prima,io sono in assoluto il piu' anziano e di conseguenza colui che ha piu' esperienza,ma sulla base di cosa loro dovrebbero avere piu' privilegi di me?

Aggiornamento 3:

Ho letto il ccnl,e dice che la quinta categoria si puo' dare a chi svolge nel caso di riparatori,lavoro autonomo,su attrezzatura complesse...oppure se pur non conoscendo la tecnologia dell'attrezzatura dirigi un numero di persone sotto la tua responsabilita'.

Ma questo e' un discorso,a me interessa sapere se a parita' di mansione ne corrisponde uno stesso livello,anche se dopo un tot di tempo,ma vorrei che qualcuno se e' informato,se posso fare vertenza o meno.

Come sia possibile che abbia dato il quinto colleghi che nemmeno sanno usare le attrezzature e siano li da 1 anno,e a me che non solo sono il piu' anziano,sono rimasto l'unico.

La motivazione e' che prendo piu' dei miei colleghi,ma che c'entra?Paragonano me con 8 anni di esperienza contro uno che ne ha 2.

Quindi i miei 80 euro di scatti dovuti a miei 8 anni,non e' certo una colpa.....

Insomma io credo di aver ragione,ma si vede che in materia c'e' molta incertezza ecco perche' ogni ******** datore di lavoro fa quello che vuole.

2 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    i livelli RICONFERMO si raggiungono con l' anzianità di lavoro e non a discrezione del datore di lavoro ===

    se sono entrati altri dipendenti con il quarto livello è per logica che hanno maturato in altre ditte il livello raggiunto == credo (ma non sono sicuro ) che i livelli oltre il terzo scattino dopo 5 anni di lavoro ==

    è materialmente impossibile e ripeto IMPOSSIBILE che un' operaio maturi due livelli in due anni

    per quanto riguarda la tua posizione ti consiglio di rivolgerti ad un patronato o ad un sindacalista ma non credo che tu possa fare molto

    AGGIUNTA

    lo dici tu stesso che sono entrati già con il terzo ed il quarto livello !!! è più che ovvio che dopo un certo periodo maturano il quinto

    se per ipotesi hanno maturato il quarto livello tre / quattro anni fà nella ditta dove lavoravano prima potrebbe benissimo essere che dopo due mesi dall'assunzione nella ditta dove lavori tu maturano il livello superiore (quinto) anche se non sono capaci di far niente

    evidentemente hanno lavorato in altre aziende per diversi anni maturando il livello col quale sono entrati nell'azienda dove lavori tu == non vuol dire l' esperienza ma gli anni che lavorano in quel settore e nulla ha a che vedere il datore di lavoro che per legge è obbligato a passare di livello l' operaio che matura tot anni di lavoro ==

    sarebbe controproducente per il datore di lavoro aumentare il livello in quanto aumenterebbe anche lo stipendio da retribuire all'operaio ed i contributi da versare !!

    ciao

    ciao

  • Il livello dipende esclusivamente dalle mansioni per cui sei stato assunto o a quelle superiori che hai in seguito acquisito.

    NON ha una corrispondenza diretta con l'anzianità: se entri al livello piu' basso per fare le pulizie, dopo 10 anni di pulizie sei ancora in quel livello. Se eri un capo reparto in un'azienda e poi vai a fare le pulizie in un'altra, avrai il livello piu' basso.

    La corrispondenza tra livelli e mansioni e' contenuta nei CCNL di Categoria. Quindi scarichi il tuo dal sito del CNEL, controlli l'articolo sulla classificazione del personale e, se ritieni di essere inquadrato in un livello inferiore rispetto ai tuoi compiti, chiederai che ti venga riconosciuto quello corretto.

    Se poi il titolare vuole dare dei soldi in piu' a chi non sa svolgere il proprio lavoro, non e' un problema tuo. Beh, in realtà potrebbe diventarlo, in quanto indizio di incompetenza imprenditoriale...

    _____________________________________

    A meno che sul CCNL non sia disposto esplicitamente altrimenti, anche con differenti anzianita' a parita' di mansioni l'inquadramento e' lo stesso.

    Direi pero' che ti puo' dare QUASI certezze un dirigente sindacale. Dico "quasi" perche', come tu stesso rilevi, esiste un certo margine, per quanto il tuo CCNL sia piuttosto specifico sull'argomento.

    In alternativa puoi sempre cercare di contrattare un superminimo non assorbibile a compensare la tua maggiore esperienza, visto che gli scatti di anzianita' sono un'altra cosa.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.