cosa pensare del proprio destino?

ciao a tutti. Scusate questo sfogo. Sono stufa ma davvero stufa di dover sempre pensare di dover prendere io l'iniziativa con un uomo. Succede sempre cosi : o incontro gente che mi esclude a a priori perché pensa che sia già impegnata, o incontro tipi timidi a cui devo togliere le parole dalla bocca, con il risultato che io poi mi stufo e mi allontano e perdo di interesse. Poi mi chiedono perché non ho a 30 anni un ragazzo. E' perché ormai ho capito che nessuno farà un minimo di passo verso me e quindi demotivata dal doverlo sempre fare io ho escluso l'idea che sarà matematicamente difficile incontrare una persona. Sono triste, molto, mi sarebbe piaciuto come tante altre ragazze avere un uomo amico confidente accanto, e invece dagli immaturi che vedo, dai superficiali che giudicano, e dalla concorrenza di tante donne che si lanciano nelle braccia degli altri, sono disillusa. In piu' vivo all'estero dove il contesto culturale, usi e costumi non si sposano con i miei desideri. Non so piu' cosa pensare del mio destino.

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    il tuo discorso è vero però devi anche tener conto che non tutti sono uguali, certo i ragazzi di una volta non sono quelli di oggi, prima c'era molta piu' serietà e spirito di iniziativa, ma non devi demordere, devi essere paziente e guardarti intorno, la persona giusta la trovi nei posti giusti e soprattutto frequentando le compagnie giuste...su con la vita, a 30 anni si è ancora abbastanza giovani per innamorarsi, pensa positivo, divertiti e goditi la vita pur sapendo che da qualche parte c'è quella giusta, il destino è come te lo creerai perciò createlo bene...

  • se vuoi t invito a cena ;)

  • 9 anni fa

    Se vuoi possiamo diventare amici ;-)

    Fonte/i: io...
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.