Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaPesci · 9 anni fa

quale pesce potrei allevare in un acquarietto di 15 litri?

Ciao a tutti! Vorrei acquistare un piccolo acquario di 15 litri da tenere nella mia camera, ma non so cosa potrei allevare visto le dimensioni. Mi date qualche suggerimento? Cosa serve per allestirlo nel miglior modo?

8 risposte

Classificazione
  • Pixel
    Lv 5
    9 anni fa
    Risposta preferita

    A differenza di ciò che ti diranno molte persone, nell'allestimento di acquari piccoli puoi scegliere fra un'infinità di specie di pesci differenti. Certo, non potrai sicuramente metterne tanti, ma ci sono molte specie che vivono bene in spazi relativamente ristretti.

    Certo, 15 litri sono pochissimi ed effettivamente puoi allevarci praticamente solo caridina japonica (io consiglio le red cherry, molto belle da vedere e robustissime) oppure betta splendens (un solo maschio e bona lì), ma se sali a 20 o 25 posso dirti come allestire una vasca non solo bella da vedere e popolata da (pochi) pesci interessantissimi, ma anche AUTONOMA.

    Eh già, in 20/25 litri se sai come fare si può ricreare un ecosistema quasi autosufficiente che non necessita di strumenti meccanici nè tantomeno manutenzione per poter sopravvivere.

    Innanzitutto si deve allestire il fondale: per motivi che spiegherò dopo è dannoso usare fondo fertilizzante, limitati a del ghiaietto o della sabbia decorativi. Un consiglio che ti posso dare a proposito è di non scegliere colori troppo "finti", nella creazione del tuo acquario scegli un fondale che abbia tinte naturali: sabbia bianca o marrone, ghiaietto nero o bianco.

    Poi passiamo al sistema di filtraggio naturale: le piante. Questa è la parte più importante dell'acquario perchè sostituisce il filtro meccanico. Devi inserire in vasca molte piante, preferibilmente a foglia fitta (ceratophyllum demersum per esempio), in modo da riempire circa 2/3 della vasca. Come ho detto prima, il ghiaietto NON deve essere fertilizzante. Ciò non toglie che le piante in fase di avviamento necessitino di nutrimento, quindi dovresti sbriciolare un paio di pastiglie fertilizzanti e posizionare i vari pezzi sotto le radici delle piante inserite, in modo che abbiano qualcosa di cui nutrirsi fino all'arrivo dei pesci.

    Dopodichè si passa ai pesci: una volta lasciata "maturare" la vasca per circa un mese (ma non per altro, semplicemente per consentire alle piante di radicare) potrai inserire gli ospiti finali. I pesci inseriti dovranno essere di piccole dimensioni, io personalmente ho allevato in questo modo una coppia di Dario Dario, 6 Boraras Maculatus, due coppie di Guppy, una coppia di Neolamprologus Multifasciatus (che però ti sconsiglio, in quanto ciclidi hanno più esigenze degli altri pesci elencati) e 4 betta splendens (un maschio e tre femmine). Ovviamente ciascuna specie è stata allevata in un acquario diverso, tutti allestiti con questo metodo (variando solo le specie di piante e l'arredamento) e QUASI tutti i pesci si sono riprodotti con successo. Dico quasi perchè purtroppo le vasche dei guppy e dei betta avevano una vegetazione troppo fitta, così i piccoli sono andati a farsi benedire prima che potessi salvarli dalla voracità dei genitori. Inoltre le rasbore maculate non si sono mai riprodotte, ciò nonostante TUTTI i pesci allevati in questo modo son durati diversi anni, spesso più della loro media ufficiale.

    Fra le altre specie di pesci che potresti inserire in vasche simili, ci sono ancheTanichtys Albonubes (4/5), i famosissimi Neon (6/8, ma sono molto delicati), Danio Erythromicron (4), e (se le stupende Danio Margaritus (4/5), meglio note come Rasbora Galaxy.

    Il mio consiglio è di puntare SEMPRE ad una vegetazione abbondante, l'ideale è un mix di Ceratophyllum, muschio di java o riccia fluitans e lenticchie d'acqua in superfice.

    Sia chiaro, non l'ho scritto ma pensavo fosse ovvio che i valori dell'acqua vanno controllati costantemente e adattati alle esigenze di ogni pesce. In ogni caso vorrei far notare a tutti quelli che hanno criticato la risposta che ho allevato tutte queste specie con successo, anche se per le altre specie di pesci che ho suggerito di solito stavo sui 30/40 litri per via del numero di pesci inserito. L'unica volta che sono morti prematuramente è stato allestendo un 35 litri parzialmente aperto per i neon sul comodino di fianco al letto, che ci si sono adattati benissimo finchè il mio vecchio cane maschio non ha avuto la brillante idea di arrampicarsi sul letto e pisciare nell'acquario -___-'

    Tutte le altre volte ho avuto pesci in ottime condizioni, con colori splendenti, sani, spesso riprodotti e durati più della media ufficiale. Pensate pure che abbia detto cazzate, sta di fatto che ho ragione, il mio metodo ha funzionato alla grande e i pesci stavano bene.

    Fonte/i: Esperienza diretta
  • niente pesci in 15 litri... ne i neon (che in realta vorrebbero vasche di un metro di lunghezza per nuotare velocemente), niente danio (che vorrebbero almeno una vasca da almeno 60 litri per allevarne un paio e cmq sono sclerotici), niente rasbore che ne vorrebbero almeno una trentina, niente tanichthys perche troppo delicati....

    come diceva luca scuto ci potresti mettere al massimo una decina di caridine e moltissime piante.. in questi acquarietti il filtro nn è dotato di materiale poroso, quindi l'abbondanza di piante funzione per smaltire l'azoto prodotto dai residui organici in decomposizione..

  • puoi metterci alcuni triops o artemia salina,direi che di pesci NO (anche se alcuni troll vendono pesci combattenti insieme a acquari da 1-2 l senza riscaldatori,filrro e piante e ti vivono 1 settimana)puoi seguirmi o fare come quei troll

    Fonte/i: capito ? puoi seguirmi o fare come quei troll
  • in 15 litri niente al massimo puoi mettere su un cardinaio..

    puoi mettere un gruppetto da 5 cardine.. scegli tra japaikane o red cherry.. piauntumalo bene e metti un findo in pietre molto piccole..

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    betta splendens

    sono pesci bellissimi e MOLTO resistenti (il mio è vissuto per 4 anni e la vita media secondo il negoziante doveva attestarsi sui 2)

  • Anonimo
    9 anni fa

    luca scuto: le caridine stentano molto sotto i 20 litri quindi direi che non è il caso.

    potresti fare un gasteropodaio con Physella acuta o con UNA neritina zebra.

    Pixel F: ahahahahahahhaahhaahhahahahahaha spero sinceramente che stavi scherzando perché hai sparato cazzate a raffica

    iapopo: i betta splendens vogliono minimo 60 litri e la vita media è 6 anni.

  • Anonimo
    9 anni fa

    uno medio da 12 pollici . se il problema è il pesce .

    Fonte/i: lo so io
  • Anonimo
    9 anni fa

    sono pienamente dáccordo con pixel ci´ó che lui ti ha detto é piú giusto di quanto tu possa credere, infatti é verissimo che in 15 litri pui tenere una grandissima varietá di pesci, e gamberetti tanto per iniziare 15 litri sono tosti quindi un bel betta SLENDENS CI STAREBBE PIÚ CHE BENE; POI PUOI METTERCI DEI GUPPY MASSIMO § E OPPURE PUOI METTERCI ANCHE UN TETRAODON SONO PESCI PALLA PER NIENTE IMPEGNATIVI; CHE NON HANNO BISOGNO DI OLTE CURE PERCHÉ SONO MOLTO ROBUSTI; SE NON TI MANGIA IL CIBO IN SCATOLA LASCIALO SENZA CIBO FINCHÉ NON MANGIERÁ

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.