chopin - valzer in do diesis minore - PEDALE?

ok vi sembrerà pazzesco, ma per un bel pò di anni ho fatto "pianoforte" senza che mi insegnassero a usare i vari pedali ._.

adesso sto cercando di imparare questo pezzo di Chopin, ma non so usare il pedale di risonanza per fare il legato .-. mi date qualche consiglio?

2 risposte

Classificazione
  • bepeb
    Lv 6
    9 anni fa
    Risposta preferita

    la prima regola è: tutto quello che si può legare con le dita, va legato con le dita. nel tuo caso particolare (valzer di chopin), io aggiungerei che meno pedale metti, meglio è.

    il pedale va abbassato dopo aver schiacciato il tasto e non insieme (a parte i casi in cui va messo "in battere", ma in questo momento non ti interessa).

    va sollevato quando i suoni entrano in conflitto tra loro, sollevandolo in contemporanea a quando si suona la seconda nota: è difficile dare delle indicazioni precise sul "quando" perchè ci sono molte variabili in gioco, anche se è una cosa che riguarda soprattutto l'armonia.

    si capisce però benissimo dal suono che ottieni: prova a suonare la scala di do maggiore col pedale abbassato, e verrà un suono orribile e confuso; prova a suonare un arpeggio di do maggiore, e viene un suono forte e ricco, ma non brutto. devi allenare il tuo orecchio a capire quando i suoni stanno bene assieme, e quando no.

    tornando al tuo valzer, imparalo prima senza mettere il pedale. quando saprai bene le note (e sarai in grado di usare il più possibile le dita per legare) puoi mettere un po' di pedale dove senti ancora dei "buchi" di suono: non abbassarlo fino in fondo, ma solo finchè non inizia ad allungare le note. in questo modo otterrai un legato pulito, che non mescoli i suoni della destra.

    così a naso (è un brano che non ho mai suonato) ti direi di metterlo così:

    nella prima battuta lo abbassi sul primo do basso della sinistra, poi lo cambi sul re di quella seguente (lo alzi quando schiacci il re, e lo abbassi subito dopo) e lo tieni tutta la battuta. nella terza invece usalo solo per legare la prima nota del basso al primo accordo: la mano destra ha una bellissima pausa che verrebbe persa, se lo tieni abbassato tutta la battuta.

    vai avanti così finchè non hai le scalette ribattute: lì, meno pedale possibile (puoi usarlo lo stesso per tenere un po' più a lungo la prima nota del basso, ma senza arrivare a legarlo al primo accordo) per via dei passaggi cromatici.

    nella parte del "più mosso" puoi metterlo per tutta la battuta, cambiandolo sulla prima nota di quella seguente (magari anche qui, non abbassarlo fino in fondo).

    il "più lento" è la parte più complicata: usa come guida la mano sinistra, suonala da sola prima senza pedale, cercando di legare (ad esempio quando, nella quarta battuta, devi tenere schiacciato il si mentre suoni gli altri accordi: dovrai cambiare dito sul tasto, probabilmente, per arrivarci) e provando poi a mettere il pedale (in certi punti ci sono delle alterazioni che ti costringono a cambiarlo, ma lo senti quando lo suoni).

    ovviamente anche qui, quando ci sono le battute con gli ottavi alla destra, metti poco pedale.

    ...per il resto del brano vale quanto detto finora (le sezioni continuano a ripetersi). se hai dubbi chiedi, e cercherò di aiutarti:)

    in ogni caso, il maggior bene che puoi farti sarebbe quello di andare da un insegnante, che sicuramente ti può aiutare di più di quanto non possa io via internet...

  • 9 anni fa

    Scusa, ma Per Elisa l'hai mai sentita o l'hai mai suonata?

    O suonavi anche quella senza pedale? (O___o)

    Non credo ci voglia un genio per capire quando usare il pedale, salvo pezzi difficili.

    Io non ho mai preso lezioni e capisco quando usarlo e non sono certamente un genio.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.