Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaRettili · 9 anni fa

Tartarughinee d'acqua?

Ho due tartarughine d'acqua da circa tre settimane .

Qualcuno sa consigliarmi come curarle al meglio?

Io le do da mangiare tipo le palline rosse e gialle, ma da due settimane sembra che faccino diarrea, è per questo? O perchè la notte le tengo in terrazzo?

E qualcuno sa dirmi anche come si fa a riconoscere maschio o femmina? :)

Grazie mille :)

4 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    E’ DA BANDIRE l’alimentazione con GAMBERETTI ESSICCATI, in quanto completamente SBILANCIATA, priva di calcio e vitamine indispensabili. Un’alimentazione tale porta inevitabilmente allo sviluppo di GRAVI CARENZE VITAMINICHE che, se non vengono corrette in tempo, ne causano la morte.

    Le tartarughe BABY appena acquistate devono mangiare tutti i giorni per i primi 4-5 anni; via via che crescono dobbiamo diminuire la frequenza dei pasti fino ad arrivare, nel caso degli individui adulti di 7-8 anni, ad alimentarle un giorno si ed uno no.

    Le tartarughe acquatiche, sono prevalentemente carnivore da giovani quando vivono nell’acqua bassa e predano piccoli molluschi ed insetti caduti in acqua. Via via che divengono adulte si spostano sempre più nelle acque profonde (foraggiano fino a 3 metri di profondità), dove si nutrono ancora di invertebrati e pesci, ma si alimentano per la maggior parte di vegetali ed alghe.

    Come ALIMENTAZIONE dobbiamo quindi fornire un’AMPIA VARIETA’ di alimenti naturali e/o preparati (alternandoli spesso):

    1. Pesciolini vari, trota, merluzzo, sardine fresche, latterini (carne e lisca assieme);

    2. Molluschi surgelati (cozze, gamberi…);

    3.lombrichi;

    4. lumache e invertebrati (mosche, tarme, camole, grilli, cavallette…);

    5.Tubifex;

    6. Carne (pollo, manzo, suino…) che va spolverata con OSSO DI SEPPIA grattugiato per bilanciare lo squilibrio Calcio:Fosforo che la caratterizza; inoltre sarebbe meglio darle una piccola “scottatina” per eliminare o diminuire un’eventuale carica batterica da Salmonella che potrebbe veicolare;

    7.pellet commerciale per trote (in particolare Purina Trout-chow);

    8. piccole quantità di cibo in scatola per cani a basso contenuto di grasso (LIGHT) con aggiunta di un integratore minerale-vitaminico;

    9. lattuga romana;

    10. carote grattate e foglie di carota;

    11. fagiolini;

    12. tarassaco;

    13. erba medica;

    14. piantaggine (major e lanceolata);

    15. crescione;

    16. cicoria;

    17. rucola;

    18.trifoglio ;

    19. Giacinto d’acqua (Eichhornia crassipes), lattuga d’acqua (Pistia stratioides), castagna d’acqua (Trapa natans), lenticchia d’acqua (Lemna minor);

    20. piccole quantità di frutta (poco o niente!).

    NON SOMMINISTRARE MAI LARVE di MOSCA CARNARIA (denominate comunemente bigattini, utilizzati per la pesca), LUCCIOLE, CIMICI, DORIFORE delle patate, FORMICHE, VESPE, API o BOMBI, in quanto potenzialmente IRRITANTI e/o TOSSICI.

    Tutti gli alimenti a base di carne o pesce devono essere BILANCIATI prima di essere somministrati alle tartarughe. La carne, come il pesce, ha infatti un rapporto Calcio:Fosforo SFAVOREVOLE (molto più fosforo rispetto al calcio) e ciò porta, se non forniamo calcio estemporaneamente, ad un aumento del PARATORMONE nel sangue della tartaruga, ormone che ha la funzione di mantenere alto il livello ematico di calcio. Se alla tartaruga non viene però fornito il calcio con la dieta, il paratormone da dove lo prende il calcio per alzare i livelli nel sangue? Ovviamente dall’osso, che funge da riserva endogena di calcio… ma a forza di sottrarlo dall’osso questo si demineralizza (si assottiglia) e si deforma, portando alla cosiddetta MALATTIA OSTEOMETABOLICA (MOM), grave patologia metabolica con risvolti spesso funesti. Per tale motivo dobbiamo FORNIRE IL CALCIO agli alimenti che naturalmente ne hanno poco ed il sistema più diretto ed economico per farlo è grattugiare dell’OSSO DI SEPPIA (CARBONATO DI CALCIO puro) ed “impanarvi” il pezzettino di carne o pesce o gambero prima di metterlo nell’acqua. In questo modo la tartaruga azzannerà MUSCOLO e CALCIO, mimando una vera predazione, dove assume la preda per intero, con CARNE ed OSSO.

    In vendita sono reperibili mangimi per tartarughe acquatiche già confezionati (pellets). Sebbene ci sia scritto “mangime completo per tartarughe” esso non deve costituire che un 30-35% massimo della dieta giornaliera. Comunque, se volessimo utilizzarli, buone marche sono rappresentate dalla ZOO MED, SERA, TUGALAND, …

    Molte tartarughe rifiutano di assumere vegetali (normalmente le baby , che sono prevalentemente carnivore…). Un trucco per indurle a mangiare vegetali consiste nel mescolare una quota di vegetali a pezzetti con un alimento particolarmente gradito alla tartaruga, ad esempio carne macinata. Progressivamente si aumenta la quota di verdure e si riduce quella dell’alimento gradito, in modo da indurre l’animale ad accettare le verdure.

    L’ATTIVITA’ ALIMENTARE è più intensa durante le prime ore del MATTINO per cui, se possibile, è bene farle mangiare in mattinata in modo che possano poi fare basking con calma quando sono da sole in casa, altrimenti non digeriscono bene. La cosa peggiore alimentarle alla sera e poi spegnere loro la luce.

    Fonte/i: tartaportal Inoltre le mie tartarughe le alimento così e non hanno mai avuto alcun problema!
  • Anonimo
    9 anni fa

    in quanto allevatore da ben 7 anni..ti consiglierei di variare la loro alimentazione..io l ho cresciute con i comuni gamberetti che acquisti in qualsiasi negozio per animali..solo dopo ho saputo che la loro alimentazione nn era ben bilanciata..e ho incominciato a darli i vermi di terra(mazzacchere) spezzettati, anke dei piccoli pezzi di wurstell , le crocchette per i cani fatte a piccoli granelli , grasso della mortadella che è molto tenero e cosi via..

    per quanto riguarda riconoscere il loro sesso, aimè è ancora presto perche devono avere almeno 4 anni o più..e le riconoscerai dalla coda..se è lunga è maschio e viceverza..ed anche dalla parte inferiore del guscio, se c'è una rientranza è maschio e se invece è piatta è femmina

    ..spero di esserti stato d aiuto:)

    Fonte/i: allevatore
  • 9 anni fa

    Dagli i gamberetti alle mie non hanno mai fatto niente, la notte NON le devi tenere in terrazzo può sembrare scemo ma loro soffrono molto le correnti d'aria!

    Se è maschio ha il guscio più alto se è femmina più basso e meno incurvato!

  • 9 anni fa

    io do dei vermi morti che vendono nel reprto deglia animali al supermercato

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.