Ustione al braccio?????????

Aiuto! Mia madre si è ustionata il braccio con l'acqua bollente! Ha messo il braccio sotto l'acqua fredda, ha messo su il ghiaccio, un pomata con bentamicina e poi la garza per coprirlo. Ora però ha una vescica enorme e non sappiamo che fare. Bucarle non se ne parla nemmeno perchè si possono infettare... quindi??? Che faccio?

Aggiornamento:

Lo so che dovrebbe andare al pronto soccorso ma non mi ascolta e io non ce la posso portare che sono minorenne.

12 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Migliore risposta

    allora, prima di tutto tua madre dovrebbe vedere un medico sia questo di pronto soccorso o il medico di base.

    Detto questo qualche considerazione sulle ustioni: esistono 4 tipi di ustione

    1) 1° grado = interessano lo strato superficiale dell'apparato tegumentario, l'epidermide sono caratterizzate da arrossamento ed edema (es.: la semplice scottatura da sole)

    2) 2° grado = interessano l'epidermide e lo strato appena al di sotto l'epidermide, cioè il derma. Caratteristica è la formazione di una bolla più o meno grande della flittene (questo è il caso di tua madre)

    3) 3° grado = interessano epidermide, derma e strati profindi (muscoli ed ossa). in questo caso non si avverte più dolore perchè le terminazioni nervose sono state bruciate

    4) 4° grado = carbonizzazione completa dei tessuti

    Tua madre si è procurata, da quello che mi spieghi, un'ustione di secondo grado. Hai fatto molto bene a mettere l'arto sotto l'acqua corrente fredda perchè questo allevia il dolore e favorisce la dispersione di calore ed il raffreddamento della parte colpita. Bene anche l'aver messo del ghiaccio con però una piccola accortezza: non metterlo a diretto contatto con la pelle, ma avvolgilo in uno straccio perchè, ricorda, che il ghiaccio può a sua volta ustionare e quindi aggravare le condizioni dell'arto già leso.

    Riguardi per il flittene: la bolla, se non "scoppia" (passami il termine poco scientifico) da sola va tenuta così com'è. Quella bolla infatti è una difesa naturale che l'organismo mette in pratica per difendersi dalle infezioni esterne. Ti ricordo infatti che le ustioni sono soprattutto pericolose perchè, danneggiando la pelle che è la nostra naturale protezione contro gli agenti infettanti esterni (virus, betteri, funghi), danno la possibilità ai "germi patogeni" di entrare ed infettare l'organismo.

    Quindi il flittene è da mantenere coperto e protetto (il liquido sterile al di sotto di esso si riassorbe da solo) e se si apre va medicato più volte al giorno (2-3). per la medicazione ti lascio alcuni consigli che però non sostituiscono il consiglio medico: se il flittene si apre:

    reperisci:

    un disinfettante a base di clorexidina

    una pomata antibiotica o con solfato d'argento (sofargen)

    degli abbassalingua sterili

    delle bende sterili

    delle garze sterili 10 x 10 cm.

    prendi anche delle garze sterili

    guanti monouso

    procedimento: lavati le mani e metti i guanti. Disinfetta con garze sterili e clorexidina la parte lesa avendo cura di muovere la garza dal centro della ferita verso l'esterno e non viceversa per non portare lo sporco sulla ferita. Poi metti la giusta quantità di pomata su di un abbassalingua sterile e con quest'ultimo spandi la pomata sulla ferita. Copri il tutto con una nuova garza sterile e avvolgi con una benda sterile.

    Ezio - Infermiere

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Ciao,al contrario di quello che ti qualcuno ti ha consigliato è controproducente rompere la flittene ( così si chiama la bolla piena di liquido sieroso) che invece va lasciata integra in quanto il liquido si riassorbe da solo in qualche giorno,devi solo avere l' accortezza di coprire con medicazioni sterili. Nel caso in cui le flittene si rompano da sole allora bisogna applicare delle garze di fitostimolina o delle medicazioni avanzate ,trovi tutto in farmacia.Comunque anche secondo me una visita anche dal medico di famiglia sarebbe la cosa migliore da fare. Ciao : )

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Ciao ,concordo con Boris e Nelly . Per Videl :ma che dici ? Per Jennifer : perché fai copia/incolla con le risposte degli altri ? Non riesci a rispondere da sola? Prova ..............^^

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Pronto soccorso?! Sì ma basta andare dal proprio medico di fiducia; in bocca al lupo!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    9 anni fa

    tesoro o convinci tua madre o ce la fai portare da qualcuno...sono due le cose

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    Quando è capitato che si è fatto male mio padre non voleva andare al pronto soccorso, la minaccia di una telefonata al 118 ha funzionato. Provaci, magari ti da retta

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    e una visitina dal medico no? o meglio al pronto soccorso? so che la cosa migliore è tenere il braccio a contatto con acqua fredda molto a lungo, prima di mettere pomate.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    Digli di farsi accompagnare subito al pronto soccorso.

    Cioè, ti conviene, diglielo, devi convincerla, e per il suo bene

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    O rimani così o ospedale

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    9 anni fa

    doveva mettere subito olio di oliva che avrebbe alleviato il dolore e rimarginato almeno in parte la bruciatura

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.