spirogle ha chiesto in ViaggiViaggi aerei · 8 anni fa

marca da bollo passaporto validità?

sul passaporto ho una marca da bollo da 40,29 € emessa nel 2007 e mai vidimata, pur avendo effettuato alcuni viaggi all'estero; è ancora valida e posso utilizzarla per viaggiare all'estero (extra schengen) finchè non verrà vidimata da qualche poliziotto zelante? mi date qualche riferimento normativo sicuro? grazie

2 risposte

Classificazione
  • RosaL.
    Lv 7
    8 anni fa
    Migliore risposta

    E' una vecchia "marca da bollo" o è un "contrassegno telematico"?

    Le vecchie marche da bollo non sono più valide per il passaporto.

    Se invece hai un contrassegno telematico, diciamo 2 cose:

    1) fino a che non viene vidimato con data e/o timbro dal personale in dogana o dalla Questura/Polizia/Carabinieri il contrassegno è teoricamente valido. La data impressa sul contrassegno non ha importanza, conta la vidimazione.

    2) Attenzione: se sul tuo passaporto ci sono Visti che dimostrano inequivocabilmente che tu sei stato in paese extra-UE, direi che sarà molto difficile che il vecchio contrassegno possa passare come nuovo. Se per esempio sei stato in USA nel 2009 e non c'è il contrassegno relativo al periodo del tuo viaggio, direi che ti conviene far passare il vecchio contrassegno come valido per il 2009, e metterne uno nuovo per il viaggio che farai adesso.

    Va ricordato infine che il contrassegno scade nel giorno e nel mese di scadenza del passaporto.

    @ Clienti: la tua è una giusta obiezione. Nel sito che hai linkato però si parla di atti, per es. atti notarili, che devono avere un contrassegno EMESSO lo stesso giorno della firma dell'atto o i giorni precedenti. Non si può applicare un contrassegno con data successiva, perché ciò starebbe a dimostrare che l'atto non era "valido" nel giorno in cui è stato firmato e eventualmente nei giorni successivi, fino alla data del contrassegno telematico.

    Solo per deduzione, ritengo che questa obiezione non sia del tutto pertinente nel caso dei passaporti. A meno che non si deliberi che il contrassegno deve riportare la data del giorno in cui si parte... il che sarebbe abbastanza assurdo, nonché vessatorio per i citadini.

    Nel documento esplicativo che ho linkato prima, si dice:

    "La concessione governativa, apposta nel corso dell’anno, vidimata dalle autorità di P.S. competenti al rilascio del passaporto ovvero dal personale di polizia di frontiera, scadrà, in ogni caso, il giorno ed il mese corrispondenti a quelli di scadenza del passaporto."

    A mio parere, l'aver specificato "VIDIMATA dal personale di frontiera", può essere interpretato in questo senso.

    Però non ci metterei la mano sul fuoco, specialmente nel caso della domanda... trattandosi di una marca del 2007, 4 anni fa, non qualche giorno fa o qualche settimana fa...

    Riferimenti normativi sicuri non se ne trovano, e se vai a chiedere, riceverai sempre risposte diverse anche in Questura/Polizia/Carabinieri.

  • 8 anni fa

    1) fino a che non viene vidimato con data e/o timbro dal personale in dogana o dalla Questura/Polizia/Carabinieri il contrassegno è teoricamente valido. La data impressa sul contrassegno non ha importanza, conta la vidimazione.

    Su questo punto ho qualche incertezza. Non sono sicuro che sia così. La data sul contrassegno telematico è stata messa apposta per verificare l'apposizione nei casi di 'bollo soggetto in caso d'uso'.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.