promotion image of download ymail app
Promoted
­
Lv 7

Dolori ai piedi con diabete devo preoccuparmi?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    buongiorno

    prima di tutto non mi avventurerei in diagnosi conclamate e a dir poco avventate sull'argomento prima di sapere qualche cosa in più (es: età, malattie a parte il diabete, sesso, tipo di diabete...)

    detto questo qualche delucidazione sul piede diabetico:

    i piedi sono fra le parti del nostro corpo le più vulnerabili rispetto al diabete.

    ma partiamo da quello che il diabete mellito a lungo andare provoca all'interno dell'organismo umano:

    a lungo andare infatti la malattia provoca:

    Macroangiopatia diabetica: con la tendenza a sviluppare più precocemente e più velocemente l'aterosclerosi (con formazione delle caratteristiche placche ateromasiche che restringono i lumi delle arterie provocando difetti di circolazione sanguigna)

    ulcera diabetica: frequente nei diabetici infatti è lo sviluppo di piaghe per via di numerosi fattori (scarsa igiene, scarpe strette, sfregamenti...)

    Malattia di Dupuytren

    Sindrome del tunnel carpale

    Glaucoma

    complicanze cardiache dovute principalmente all'ateroscerosi

    microangiopatia:

    nefropatia diabetica: colpisce il rene. causando insufficienza renale

    retinopatia diabetica,:affligge la retina con graduale perdita della vista

    neuropatia diabetica: affligge il sistema nervoso periferico in diverse forme diminuendo la soglia del dolore e aumentando l'incidenza della sindrome del piede diabetico perchè i diabetici non avvertendo dolore o avvertendolo in modo minore rispetto a chi diabetico non lo è possono farsi male al piede e non accorgersene andando a creare lesioni che, se non curate, possono sfociare in infezioni poi difficilmente guaribili.

    quindi ricapitolando:

    Quando il flusso di sangue alla gamba si riduce, compaiono: crampi al polpaccio o al piede, che si accentuano camminando e si riducono con il riposo (nelle forme più gravi il dolore è presente anche a riposo, e si fa più intenso di notte), e la sensazione di avere il piede freddo. La pelle del piede è pallida, fredda, lucida e sottile (il pallore aumenta in posizione sdraiata e quando si solleva la gamba, che diventa invece rossa o violacea se la si appoggia a terra). Altri segni che devono far sospettare un disturbo della circolazione locale sono la presenza di ulcere sull'alluce, sul quinto dito, sul tallone e tra un dito e l'altro. Le ulcere sono aree in cui al posto della pelle si forma una piaga circondata da un alone rosso, che tende a infettarsi.

    I disturbi che dipendono, invece, dal danno dei nervi sono: pelle secca, disidratata, con numerosi calli; eventuali cambiamenti della sensibilità; la riduzione del volume dei muscoli; la presenza di ulcere circolari sulla pianta dei piedi, profonde talvolta fino alle ossa; il gonfiore di piedi e caviglie. Le ulcere sono provocate anche da sofferenze apparentemente minime (per esempio dall'utilizzo di scarpe strette), da oggetti taglienti (forbici) o da fonti di calore (scaldini e borse dell'acqua calda)

    spero di esserti stato di aiuto nonostante le poche informazioni, cmq una visita dal medico o al centro anti diabete presso cui sicuramente sei in cura io la farei. loro ti daranno tutte le notizie/informazioni di cui necessiti in modo sicuramente più efficace ed esaustivo di quanto posso fare io.

    arrivederci

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • gaia
    Lv 7
    9 anni fa

    Si c' è da preoccuparsi vai SUBITO dal medico e fatti visitare.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 9 anni fa

    ehh direi di si...è probabile tu abbia il piede diabetico...c'è mio nonno che c'è l'ha...ti conviene farti vedere da un medico!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.