stefano ha chiesto in Matematica e scienzeBiologia · 8 anni fa

dubbio atroce .. un enzima si comporta solo da catalizzatore positivo (ossia accellera la reazione) ...?

o può comportarsi anche da catalizzatore negativo ossia rallenta una reazione ?

grz

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Migliore risposta

    L' enzima si comporta da catalizzatore. Quindi promuove la velocità di una reazione. Ovviamente se stiamo considerando un catalizzatore inorganico che quindi deve promuovere una reazione chimica,in questo caso la velocità della reazione aumenterà man mano che aggiungi reagente(substrato) in maniera direttamente proporzionale.

    Se invece tu stai considerando gli enzimi che catalizzano le reazioni che avvengono nella cellula,qui la situazione cambia. In particolare se consideriamo un enzima che segue una cinetica di Micaelis-Menten in questo caso l enzima aumentà la velocità della reazione in maniera direttamente proporzionale alla concentrazione di substrato,ma poi se aumenta troppo il substrato, la velocità della reazione catalizzata dall enzima,invece di aumentare dimunusce(perchè tutti i siti di legame dell enzima sono stati occupati dal substrato).

    Quindi per definizione enzima significa catalizzatore biologico ,e per catalizzatore devi intendere una sostanza che aumenta la velocità della reazione.

    Ma se poi consideriamo l attività enzimatica di un dato enzima cellulare,la velocità con cui catalizza una data reazione può aumentare o diminuire.

    Ad esempio: l enzima esochinasi(l isoforma dei miociti) viene rallentata la sua attività se il glucosio6P aumenta rispetto alla velocità con cui viene consumato,allora qui il prodotto della reazione agisce sull esochinasi mediante un meccanismo a feedback negativo,in modo da evitare che ulteriore glucosio venga consumato.

    Fonte/i: laureanda chimica farmaceutica
  • 8 anni fa

    in genere l'enzima è un catalizzatore positivo ossia velocizza la reazione abbassando l'energia di attivazione.diciamo che questo è il suo scopo!la reazione in genere può essere rallentata e questo può dipendere dall'enzima stesso perchè o è inibito da molecole chiamate modulatori che regolano quindi l attività enzimatica per avere una maggiore efficienza ed esattezza nella reazione oppure dall'eccessivo aumento del substrato che quindi va a saturare l'enzima che quindi rallenta la sua attività.però in massima parte l'enzima ha una catalisi positiva sicuramente,ma dipende dalle risposte dell'organismo!!

    Fonte/i: studentessa di biologia
  • Anonimo
    8 anni fa

    Guarda, è opinione comune che gli enzimi debbano per forza accelerare le reazioni abbassandone l'energia di attivazione. In genere è vero! Ma la realtà complessiva è diversa. La definizione giusta sarebbe: gli enzimi rendono la reazione compatibile con i tempi imposti dalla via metabolica di cui fanno parte. Al di la di possibili attivatori o inibitori, alcuni enzimi sono enzimi chiave nel metabolismo perchè talvolta DEVONO diminuire la velocità con cui una determinata via procede verso il suo prodotto. Ad esempio l'anidrasi carbonica che catalizza la solubilizzazione della CO2 affinchè passi lo spazio che la separa dagli alveoli polmonare, velocizza questa reazione di 300.000 volte. Ma in condizioni di iperventilazione la rallenta progressivamente fino a rendere la reazione più lenta di quella che avverrebbe senza enzima.

  • 8 anni fa

    Non esiste la "catalisi negativa", semmai esiste l'inibizione o la competizione. I catalizzatori aumentano la velocità delle reazioni e gli enzimi sono i catalizzatori delle reazioni biochimiche.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.